Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Il boss ha "paura" del carcere e non sopporta le sbarre: sconterà la pena in comunità

Polizia Penitenziaria - Il boss ha


Notizia del 27/10/2014 - MILANO
Letto (1751 volte)
 Stampa questo articolo


Finirà di scontare la condanna in una comunità terapeutica. La particolarità è che non si tratta di un detenuto qualunque, bensì di Giulio Lampada, 43enne, considerato uno dei più rilevanti "boss" della 'ndrangheta a Milano. Deve scontare 14 anni e cinque mesi (comminati in appello) dopo essere stato arrestato nel 2011. A San Siro aveva il suo "quartier generale", in un palazzo in cui aveva addirittura installato telecamere "private".

Problema: secondo i suoi avvocati, Lampada è terrorizzato dal carcere. Fobia pura. Manifestata con depressione, ansia e altri chiari sintomi. Il tribunale del riesame ha accolto la richiesta disponendo il trasferimento in una comunità del Savonese, dove non ci sono né guardie né sbarre né corsie, né medicinali, né disinfettanti: insomma, dove Lampada potrà sentirsi "al sicuro", lontano dalla struttura carceraria ma anche da un ospedale.

milanotoday.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

3 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

6 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

7 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

8 Il pericolo radicalizzazione nelle carceri italiane

9 Aumenta la casistica dei reati perseguibili a querela

10 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook