Gennaio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2017  
  Archivio riviste    
Il braccialetto elettronico approda a Parma: controllo a distanza di un detenuto per spaccio

Polizia Penitenziaria - Il braccialetto elettronico approda a Parma: controllo a distanza di un detenuto per spaccio


Notizia del 13/03/2014 - PARMA
Letto (1425 volte)
 Stampa questo articolo


Il braccialetto elettronico per il controllo a distanza dei detenuti agli arresti domiciliari approda a Parma, introdotto dal decreto legge 341/2001. La settimana scorsa infatti l'Autorità Giudiziaria ha dato incarico alla Divisione di Polizia Anticrimine della Questura di curare l'applicazione del predetto strumento elettronico per il controllo a distanza di un detenuto per spaccio di ingenti quantità di stupefacenti.

COME FUNZIONA. La procedura prevede diverse fasi: l'installazione di un dispositivo di controllo e gestione di un sistema di sorveglianza elettronico per il monitoraggio a distanza tra la Centrale Operativa della Questura e la dimora del detenuto; il sopralluogo, da parte della Polizia, nell'abitazione dove dovrà essere trasferito il detenuto per stabilire se le persone disponibili ad ospitarlo sono immuni da pregiudizi penali e se la casa è idonea; la traduzione del detenuto presso la dimora, previo controllo tecnico da parte della Telecom, del collegamento del sistema di videosorveglianza e monitoraggio a distanza tra la Centrale Operativa e l'abitazione del detenuto; l'applicazione del braccialetto che viene agganciato alla caviglia mentre un'unità di sorveglianza speciale viene installata presso l'abitazione del soggetto sottoposto al controllo per ricevere i segnali inviati dal braccialetto.Il detenuto deve rimanere in un certo raggio d'azione che viene fissato durante la fase di attivazione dei dispositivi dei tecnici Telecom. Se il soggetto si muove al di fuori dell'area sottoposta a controllo scatta l'allarme alla Centrale Operativa della Questura e il detenuto commette il reato di evasione.

parmatoday
 

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva il Decreto Legislativo del Riordino delle Carriere

2 Decreto Milleproroghe, Sappe: Buona notizia via libera a 887 assunzioni nella Polizia Penitenziaria

3 Caso Cucchi: Poliziotti penitenziari chiederanno risarcimenti milionari ai Carabinieri

4 Detenuti di Poggioreale rifiutano le celle aperte: vissute come una minaccia alla propria incolumità

5 Tre detenuti evadono dal carcere di Firenze Sollicciano, Sappe: la responsabilità è dei colletti bianchi, evasione annunciata

6 Bonus 80 euro: quando e come saranno stanziati dopo ennesimo slittamento

7 Agente Penitenziario sorprende i ladri in casa che lo aggrediscono: ricoverato al pronto soccorso

8 Poliziotti e detenuti ripareranno insieme le auto della Polizia Penitenziaria

9 Due Poliziotti feriti nel carcere di Regina Coeli: aggrediti da detenuti magrebini infastiditi dalle perquisizioni

10 E'' stato ritrovato il Poliziotto penitenziario scomparso venerdì


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Circolare del GOM: togliete le foto da Facebook, è in atto una schedatura dei Poliziotti

2 Le foto dei tre detenuti evasi dal carcere di Firenze Sollicciano

3 Giuseppe Simeone, sostituto commissario al Dap, 59 anni, stroncato da un infarto

4 Ufficiali medici nel Corpo di Polizia Penitenziaria?

5 La sospensione delle ordinarie regole di trattamento penitenziario (art. 41-bis)

6 Diventa anche tu Capo del DAP!

7 Clamorosa evasione dall''istituto … dal carcere ... insomma quello lì, come si chiama?

8 C’era una volta la sentinella

9 Orlando e Consolo: pubblicate i dati reali del sovraffollamento

10 Italicum, Porcellum, Mattarellum e Consultellum