Novembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2017  
  Archivio riviste    
Il carcere di Gorgona è senza acqua potabile, in arrivo una nave cisterna

Polizia Penitenziaria - Il carcere di Gorgona è senza acqua potabile, in arrivo una nave cisterna


Notizia del 12/10/2012 - LIVORNO
Letto (2202 volte)
 Stampa questo articolo


Il carcere di Gorgona non ha l'acqua potabile e per sopperire a questa emergenza, verrà inviata una nave cisterna. Le analisi, eseguite sull'acqua, la rendono non idonea ad essere ingerita. (ndr)

Il Comune di Livorno ha emesso un'ordinanza "di non potabilita"', firmata dal sindaco Cosimi, che vieta l'uso dell'acqua dell'isola di Gorgona per l'alimentazione umana. Domattina, in collaborazione con i volontari della Svs, il Comune inviera' un carico di acqua potabile con nave cisterna ai residenti dell'isola e per i detenuti del carcere.

Dalle ultime analisi effettuate dall'Asl 6 risulta infatti che alcuni parametri chimici sono fuori limite rispetto alla normativa vigente. Pertanto l'acqua non puo' essere utilizzata nemmeno per la cottura, ma solo per scopi igienici (pulizia degli ambienti e pulizia personale).

L'ordinanza sara' in vigore fino a quando i valori delle analisi non rientreranno nella normalita'. Il Comune, si legge in una nota, confida comunque in una risoluzione del problema in tempi stretti grazie alla manutenzione straordinaria (in capo alla Direzione del carcere) degli impianti di filtraggio del dissalatore che rifornisce le strutture carcerarie e la fontanella utilizzata dai residenti. 

STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Incidente stradale a Sassari, muore Agente di Polizia Penitenziaria in servizio nel carcere di Bancali

2 Detenuto infilza due Poliziotti penitenziari con un tubo divelto dal bagno: colpiti alla schiena e al braccio

3 Si costituisce nel carcere di Bollate, Giuseppe Morabito: era ricercato per traffico internazionale di droga

4 Collaboratore di giustizia rivela: in carcere ho scalato la gerarchia della ''ndrangheta e sono diventato padrino

5 E'' deceduto il detenuto ferito con cinque colpi di pistola all''uscita del carcere di Secondigliano

6 Riforma Madia, drastico taglio del personale di Polizia Penitenziaria in Lombardia

7 Trovati due telefoni cellulari nel carcere di Milano Bollate

8 Detenuti o in misura alternativa al lavoro nei Tribunali. Sappe: non sarebbe meglio impiegarli in altri lavori?

9 Il video di Michele Zagaria in carcere al 41-bis registrato durante il colloquio con le donne arrestate oggi

10 Arrestata la moglie di Salvino Madonia: teneva i contatti con i 41-bis per riorganizzare cosa nostra


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Assistente Capo della Polizia Penitenziaria si è suicidato con la pistola d''ordinanza nel carcere di Tolmezzo

2 L''unica speranza del Corpo: l''unificazione con la Polizia di Stato

3 Finalmente il DAP ammette la propria inettitudine. " ... siamo sterili, fini a noi stessi e senza obiettivi.”

4 Istituire un Dipartimento Esecuzione Penale e, se serve, diventare Polizia di Stato

5 In corso operazione del NIC della Polizia Penitenziaria: arrestate le mogli dei fratelli del capoclan dei Casalesi Michele Zagaria

6 Gianfranco De Gesu e Anna Internicola, marito e moglie ai vertici del Provveditorato Sicilia: interrogazione parlamentare Onorevole Polverini

7 Polizia Penitenziaria arresta islamico in carcere il giorno della sua scarcerazione: algerino istigava altri detenuti al jihad nel penitenziario di Nuoro

8 DIA e NIC della Polizia Penitenziaria smantellano struttura del casalesi utilizzata per recapitare lo stipendio ai detenuti

9 Ho visto cose che voi umani …

10 Decreto Legislativo n.81/2008: Priorità all''ordine e alla disciplina ma senza tralasciare la sicurezza del posto di lavoro