Novembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2017  
  Archivio riviste    
Il Gip archivia le accuse contro gli Agenti penitenziari di Trento: non ci furono maltrattamenti nei confronti dei detenuti

Polizia Penitenziaria - Il Gip archivia le accuse contro gli Agenti penitenziari di Trento: non ci furono maltrattamenti nei confronti dei detenuti


Notizia del 05/08/2017 - TRENTO
Letto (1505 volte)
 Stampa questo articolo


Il Gip archivia: "Episodi sporadici, nessuna responsabilità". Soricelli? Non c'è colpa. Il gip Francesco Forlenza ha deciso di archiviare il caso sui presunti maltrattamenti subìti da alcuni detenuti nel carcere di Trento. Forlenza ha parlato di "fatti occasionali, seppure deprecabili", che potrebbero eventualmente configurare altri reati, ma non i maltrattamenti. Archiviazione anche per la vicenda del suicido di Luca Soricelli, morto nel dicembre 2016 sempre a Trento.
Sergio era stato preso a calci durante un trasporto con il cellulare nel 2014, non aveva sporto denuncia, ma si era confidato con un medico; poi giudicato con gravi problemi psichiatrici e di adattamento alla vita carceraria era stato sottoposto a un regime di stretta sorveglianza.

Alì e Mohamed (i nomi sono tutti di fantasia per motivi di tutela della privacy ndr) nel 2015 si erano barricati in cella, avevano tentato di tagliarsi le vene con la lametta, una quindicina di agenti in divisa anti-sommossa li avevano fermati, uno di loro era stato percosso, due agenti erano stati feriti. Poi c'è Asad che aveva raccontato di essere stato percosso nel 2015. Fatto vero, ma, secondo quanto documentato, l'uomo aveva minacciato un agente e altri detenuti. Mohamed e Tarek nel 2016 avrebbero ricevuto alcuni schiaffi. Erano stati loro a raccontarlo, ma nessuna denuncia. "Per paura di ritorsioni" avrebbero detto.

Vite dietro alle sbarre. Esistenze ai limiti. La violenza in carcere è una triste compagnia di agenti e detenuti. I confini sono sempre molto fragili. Ma se le percosse ci sono state non si tratta di maltrattamenti. È lo stesso gip Francesco Forlenza a metterlo nero su bianco nell'ordinanza con la quale ha archiviato il delicato caso, denunciato dal garante dei detenuti, Mauro Palma, rappresentato dall'avvocato Nicola Canestrini, sui presunti maltrattamenti nel carcere di Trento. Il giudice, che ha accolto la richiesta del pm Davide Ognibene (il sostituto procuratore aveva ritenuto i racconti dei detenuti non credibili), parla di "episodi sporadici, quantunque ritenuti provati, fatti assolutamente deprecabili - precisa - da sanzionare disciplinarmente, ma non sembra possibile poterli inquadrare nel reato di maltrattamenti".

Il giudice non mette in dubbio la possibile veridicità dei fatti raccontati, ma perché siano ritenuti reato devono esserci una serie "di condotte etero-aggressive, attuate in un arco temporale ampio... un costante atteggiamento dell'agente di maltrattare e denigrare".
Tutto questo non sarebbe stato riscontrato, Forlenza parla infatti di "fatti occasionali" che potrebbero eventualmente configurare altri reati come ingiurie e percosse, ma non i maltrattamenti. "Il requisito oggettivo è l'abitualità e il cui dolo è quello di esercitare una persistente tirannia sul soggetto passivo".

Caso chiuso, quindi.

Corriere del Trentino

STATISTICHE CARCERI REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE
Statistiche carceri Regione Trentino-Alto Adige







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Incidente stradale a Sassari, muore Agente di Polizia Penitenziaria in servizio nel carcere di Bancali

2 Detenuto infilza due Poliziotti penitenziari con un tubo divelto dal bagno: colpiti alla schiena e al braccio

3 Si costituisce nel carcere di Bollate, Giuseppe Morabito: era ricercato per traffico internazionale di droga

4 Collaboratore di giustizia rivela: in carcere ho scalato la gerarchia della ''ndrangheta e sono diventato padrino

5 E'' deceduto il detenuto ferito con cinque colpi di pistola all''uscita del carcere di Secondigliano

6 Riforma Madia, drastico taglio del personale di Polizia Penitenziaria in Lombardia

7 Trovati due telefoni cellulari nel carcere di Milano Bollate

8 Detenuti o in misura alternativa al lavoro nei Tribunali. Sappe: non sarebbe meglio impiegarli in altri lavori?

9 Arrestata la moglie di Salvino Madonia: teneva i contatti con i 41-bis per riorganizzare cosa nostra

10 Scuola superiore dell''amministrazione penitenziaria di Roma intitolata alla memoria di Piersanti Mattarella


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Assistente Capo della Polizia Penitenziaria si è suicidato con la pistola d''ordinanza nel carcere di Tolmezzo

2 L''unica speranza del Corpo: l''unificazione con la Polizia di Stato

3 Finalmente il DAP ammette la propria inettitudine. " ... siamo sterili, fini a noi stessi e senza obiettivi.”

4 Istituire un Dipartimento Esecuzione Penale e, se serve, diventare Polizia di Stato

5 Gianfranco De Gesu e Anna Internicola, marito e moglie ai vertici del Provveditorato Sicilia: interrogazione parlamentare Onorevole Polverini

6 Polizia Penitenziaria arresta islamico in carcere il giorno della sua scarcerazione: algerino istigava altri detenuti al jihad nel penitenziario di Nuoro

7 In corso operazione del NIC della Polizia Penitenziaria: arrestate le mogli dei fratelli del capoclan dei Casalesi Michele Zagaria

8 Ho visto cose che voi umani …

9 Decreto Legislativo n.81/2008: Priorità all''ordine e alla disciplina ma senza tralasciare la sicurezza del posto di lavoro

10 Chi non riesce a contraddire il ragionamento, aggredisce il ragionatore