Settembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Settembre 2017  
  Archivio riviste    
Il Governo non deve avere cedimenti sulla politica penitenziaria: il Procuratore aggiunto Gaetano Paci interviene al seminario del Centro Studi Pio La Torre

Polizia Penitenziaria - Il Governo non deve avere cedimenti sulla politica penitenziaria: il Procuratore aggiunto Gaetano Paci interviene al seminario del Centro Studi Pio La Torre


Notizia del 11/10/2016 - PALERMO
Letto (1732 volte)
 Stampa questo articolo


“Occorre che il Governo non abbia cedimenti sul tema della politica penitenziaria”. Cosi’ il procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Gaetano Paci, nel corso di un seminario, a Palermo, sull’evoluzione delle mafie organizzato dal Centro studi Pio La Torre. “Nell’ultimo disegno di legge che si trova alla Camera e che assembla varie questioni, si legge che per imputati o soggetti in stato di detenzione custodiale per reati di mafia non relativi al 41 bis e’ possibile la concessione di misure alternative alla detenzione. Mi auguro – sottolinea Paci – che questa norma venga rivista, sarebbe un grave cedimento rispetto a una frontiera, quella che riguarda l’ambiente penitenziario, su cui bisogna incidere con massimo rigore”.

E’ il grido d’allarme lanciato dal Procuratore aggiunto di Reggio Calabria, Gaetano Paci, nel corso di un seminario, a Palermo, sull’evoluzione delle mafie organizzato dal Centro studi Pio La Torre. “A volte gli imputati vengono scarcerati perche’ non si fa in tempo a istruire i processi – continua Paci -. Se queste lacune non vengono colmate, tra qualche anno diremo che sappiamo tutto della ‘ndrangheta ma non abbiamo gli strumenti adeguati, seppure avanzatissimi”. 

“Ci troviamo di fronte a un’enorme problema di inadeguatezza degli organici. A Reggio Calabria dobbiamo affrontare 49 maxiprocessi con soltanto nove giudici, gli stessi di Pavia. Questo e’ un paradosso. Si rischia il ridicolo rispetto a questa irrazionale gestione delle risorse”.

Secondo Paci “il Governo deve darsi delle priorita’ e il nodo non riguarda l’aumento della pena di due anni, ma il farsi carico del compito di colmare enormi deficit strutturali e di trovare un’interlocuzione con tutte le forze internazionali per individuare prassi e protocolli comuni per un intervento congiunto con Paesi europei ed extraeuropei”.

Italpress

STATISTICHE CARCERI REGIONE SICILIA
Statistiche carceri Regione Sicilia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Poliziotto penitenziario ferito alla testa da un detenuto: è in gravi condizioni

2 Condannato a tre anni e due mesi ex Agente penitenziario: vendeva droga e telefonini nel carcere di Aosta

3 Quanto guadagna un poliziotto penitenziario?

4 Detenuta evade dal cancello principale del carcere di Rebibbia: era appena arrivata

5 Ministro Orlando annuncia nuove assunzioni: 48 poliziotti in più nel 2017 e 57 come anticipo 2018

6 Consegnava droga nel carcere di Brescia: arrestato Poliziotto penitenziario ora rinchiuso nel carcere militare

7 Pentito rivela: tutti i detenuti hanno un coltello nel carcere di Reggio Emila

8 DAP autorizza visite dei Radicali in 35 carceri per la prossima settimana

9 Detenuto autorizzato a lavorare all''esterno non rientra in carcere, il Garante: sono sorpresa

10 Invitati per un pranzo con Papa Francesco: due detenuti si danno alla fuga poco prima di arrivare


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Pasquale Di Lorenzo, Sovrintendente di Polizia Penitenziaria ucciso dalla mafia il 13 ottobre 1992

2 Detenuta arriva in carcere ma si nasconde tra la folla ed evade da Rebibbia

3 Dichiarazioni Andrea Orlando: caserme gratuite per la Polizia Penitenziaria e Decreto trasferimenti sedi extra moenia

4 Carceri, SAPPE: “Questo Governo toglie il pacco dono dell’Epifania ai poliziotti penitenziari per pagare l’aumento di stipendio dell’83% ai detenuti che lavorano: vergognoso!”

5 Gennaro De Angelis, Agente di Custodia ucciso dalla camorra il 15 ottobre 1982

6 In memoria di Francesco Di Maggio, Magistrato e Vice Capo DAP deceduto il 7 ottobre 1996

7 In memoria di Ignazio De Florio, Agente di Custodia ucciso in un agguato camorristico l''11 ottobre 1983

8 Decreto Orlando sulla mobilità del personale: ma perchè il Ministro invece di perder tempo coi videomessaggi non istituisce la direzione generale del Corpo?

9 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei funzionari del Corpo e ispettori-funzionari. Ma i dirigenti penitenziari e gli altri funzionari civili, saranno contenti?

10 Scomparso stamattina a Roma il Professor Lionello Pascone, generale in congedo del Corpo di Polizia Penitenziaria