Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Il Ministro Alfano "condannato" per risarcimento danni per un incidente occorso ad un agente penitenziario

Polizia Penitenziaria - Il Ministro Alfano


Notizia del 20/05/2011 - TREVISO
Letto (3758 volte)
 Stampa questo articolo


L'altra mattina il giudice di pace Maurizio Redeghieri ha condannato il ministro Angelino Alfano, in qualità di titolare del dicastero di Grazia e Giustizia, a rifondere le spese legali di 1.500 euro a una nota compagnia assicuratrice.

Tutto è iniziato con un incidente stradale, un tamponamento, di cui è rimasto vittima un agente di polizia penitenziaria di Treviso. Il danno al veicolo è di 200 euro e l'uomo presenta un certificato medico di 36 giorni per il classico colpo di frusta. In base a tale documentazione, la compagnia assicuratrice del tamponante rifonde 3 mila euro.

Il caso sembra chiuso. In realtà l'agente prolunga la sua malattia, portandola a 89 giorni. Lo Stato paga i giorni di assenza ulteriori e poi chiede alla compagnia di rifondere un maggiore importo, legato appunto al prolungarsi dell'assenza.

La società rifiuta: i certificati, sottolinea, non stabiliscono un collegamento tra il tamponamento e l'ulteriore malattia.

Scatta l'atto di citazione: l'Avvocatura di Stato trascina l'assicurazione in tribunale. La causa arriva sul tavolo del giudice di pace Maurizio Redeghieri. Che, dopo aver esaminato tutto il materiale presentato dalle parti, dà ragione alla compagnia.

La domanda del ministero - scrive il giudice nelle motivazioni della sentenza - è temeraria. Tre mesi di malattia a fronte di un danno materiale di soli 200 euro sembrano decisamente troppi. Le spese legali - 1.500 euro - vengono fissate pertanto a carico del soccombente, vale a dire l'Avvocatura dello Stato e quindi il ministero di Giustizia. E poiché a capo del dicastero c'è Angelino Alfano, è lui ad essere indicato nella sentenza come obbligato al pagamento.

tribunatreviso.gelocal.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Raffaele Cinotti: in memoria del Vice Brigadiere degli Agenti di Custodia, ucciso a Roma il 7 aprile del 1981

5 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

6 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

7 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

8 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

9 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

10 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico