Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Il Ministro Orlando ringrazia la Polizia Penitenziaria per il maxi trasferimento dei detenuti a Cagliari Uta

Polizia Penitenziaria - Il Ministro Orlando ringrazia la Polizia Penitenziaria per il maxi trasferimento dei detenuti a Cagliari Uta


Notizia del 24/11/2014 - CAGLIARI
Letto (2153 volte)
 Stampa questo articolo


"Sulle carceri possiamo finalmente passare dalla fase delle emergenze imposte dal sovraffollamento ad una fase più propositiva e di programmazione che riguarda la gestione del numero dei posti disponibili". Lo afferma il ministro della Giustizia Andrea Orlando commentando "con soddisfazione" l'operazione di trasferimento, avvenuta ieri, di 334 detenuti dallo storico carcere cagliaritano di Buoncammino alla nuova struttura di Uta.

"Grazie all'impegno e alla determinazione di Governo e Parlamento - prosegue il Guardasigilli - dopo aver superato con successo la valutazione del Consiglio d'Europa e della Corte dei diritti dell'uomo, possiamo finalmente tornare a programmare la gestione delle carceri sulla base del dettato costituzionale".

"Il mio ringraziamento - conclude Orlando - va al personale e alla Polizia Penitenziaria in servizio nell'istituto, nonchè agli uomini e alle donne delle Forze dell'Ordine che con grande professionalità hanno contribuito a portare a termine con successo l'operazione". 

Primo giorno a Uta per i 334 ex detenuti del carcere cagliaritano di Buoncammino. Dopo la sorpresa di ieri per le nuove celle da due posti, per gli spazi verdi e per la cena servita nella nuova grande cucina, la vita all'interno della struttura è iniziata senza intoppi.

Qualche detenuto attende l'arrivo di parte degli effetti personali rimasti nelle celle di Cagliari, tutti si sarebbero detti soddisfatti della nuova sistemazione. La prima cosa che hanno fatto dopo essere entrati in cella - si è appreso da fonti dell'Amministrazione penitenziaria - è stato quella di verificare il funzionamento del televisore.

E mentre si discute del possibile futuro di Buoncammino, si pensa anche alle possibilità offerte dalla casa circondariale di Uta. "Buoncammino era una struttura di fine Ottocento e non era più adatta per assolvere alcune funzioni utili per i detenuti - ha evidenziato il Provveditore regionale del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, Gianfranco De Gesu -.L'istituto di Uta offre grandi potenzialità dal punto di vista del lavoro e del recupero dei detenuti. Mi auguro che il mondo del volontariato, gli enti locali, ma anche l'imprenditoria locale si faccia avanti. La nuova struttura su questo fronte è un terreno ancora vergine per ogni tipo di attività.

Delocalizzare lavoro impiegando i detenuti offre agli imprenditori anche vantaggi dal punto di vista economico".

cagliaripad.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE SARDEGNA
Statistiche carceri Regione Sardegna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

5 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

6 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”