Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Il Ministro Orlando ringrazia la Polizia Penitenziaria per il maxi trasferimento dei detenuti a Cagliari Uta

Polizia Penitenziaria - Il Ministro Orlando ringrazia la Polizia Penitenziaria per il maxi trasferimento dei detenuti a Cagliari Uta


Notizia del 24/11/2014 - CAGLIARI
Letto (2178 volte)
 Stampa questo articolo


"Sulle carceri possiamo finalmente passare dalla fase delle emergenze imposte dal sovraffollamento ad una fase più propositiva e di programmazione che riguarda la gestione del numero dei posti disponibili". Lo afferma il ministro della Giustizia Andrea Orlando commentando "con soddisfazione" l'operazione di trasferimento, avvenuta ieri, di 334 detenuti dallo storico carcere cagliaritano di Buoncammino alla nuova struttura di Uta.

"Grazie all'impegno e alla determinazione di Governo e Parlamento - prosegue il Guardasigilli - dopo aver superato con successo la valutazione del Consiglio d'Europa e della Corte dei diritti dell'uomo, possiamo finalmente tornare a programmare la gestione delle carceri sulla base del dettato costituzionale".

"Il mio ringraziamento - conclude Orlando - va al personale e alla Polizia Penitenziaria in servizio nell'istituto, nonchè agli uomini e alle donne delle Forze dell'Ordine che con grande professionalità hanno contribuito a portare a termine con successo l'operazione". 

Primo giorno a Uta per i 334 ex detenuti del carcere cagliaritano di Buoncammino. Dopo la sorpresa di ieri per le nuove celle da due posti, per gli spazi verdi e per la cena servita nella nuova grande cucina, la vita all'interno della struttura è iniziata senza intoppi.

Qualche detenuto attende l'arrivo di parte degli effetti personali rimasti nelle celle di Cagliari, tutti si sarebbero detti soddisfatti della nuova sistemazione. La prima cosa che hanno fatto dopo essere entrati in cella - si è appreso da fonti dell'Amministrazione penitenziaria - è stato quella di verificare il funzionamento del televisore.

E mentre si discute del possibile futuro di Buoncammino, si pensa anche alle possibilità offerte dalla casa circondariale di Uta. "Buoncammino era una struttura di fine Ottocento e non era più adatta per assolvere alcune funzioni utili per i detenuti - ha evidenziato il Provveditore regionale del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, Gianfranco De Gesu -.L'istituto di Uta offre grandi potenzialità dal punto di vista del lavoro e del recupero dei detenuti. Mi auguro che il mondo del volontariato, gli enti locali, ma anche l'imprenditoria locale si faccia avanti. La nuova struttura su questo fronte è un terreno ancora vergine per ogni tipo di attività.

Delocalizzare lavoro impiegando i detenuti offre agli imprenditori anche vantaggi dal punto di vista economico".

cagliaripad.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE SARDEGNA
Statistiche carceri Regione Sardegna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

3 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

4 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

5 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

6 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

7 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

8 In sezione comme a la guerre

9 Aumenta la casistica dei reati perseguibili a querela

10 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook