Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Il nuovo carcere a Napoli non si farà vicino Secondigliano

Polizia Penitenziaria - Il nuovo carcere a Napoli non si farà vicino Secondigliano


Notizia del 07/10/2013 - NAPOLI
Letto (2156 volte)
 Stampa questo articolo


Il nuovo carcere di Napoli non si realizzerà vicino a quello già esistente di Secondigliano.

«Nel giorno in cui il Sindaco Luigi De Magistris si sarebbe dovuto recare a Roma per discutere delle sorti delle ex Caserme di Miano, l'unanimità delle forze politiche presenti in Consiglio Comunale di Napoli (maggioranza ed opposizione insieme) ha sottoscritto un documento, primo firmatario il capogruppo di FLI Andrea Santoro, in cui senza mezzi termini si respinge l'ipotesi di realizzare un nuovo carcere in una delle caserme in via di dismissione di Miano. Una vera e propria battuta d'arresto per la proposta che proprio il Sindaco De Magistris aveva avanzato al Ministro della giustizia nei giorni scorsi. Il documento verrà posto in votazione nella prima seduta utile». Lo comunicano in una nota lo stesso Andrea Santoro ed il coordinatore di FLI Raffaele Ambrosino.

«Il Consiglio -spiegano Santoro ed Ambrosino- ha il dovere di stoppare la fuga in avanti fatta dal Sindaco De Magistris, che ha pensato di realizzare un altro carcere a Miano, distante 300 metri da quello già esistente a Secondigliano, in una delle caserme militari in via di dismissione. Proprio quelle caserme che da decenni, in tanti, abbiamo indicato come possibile luoghi dove realizzare il nuovo stadio o la tanto desiderata cittadella dello sport così come ricordato nel testo dell'ordine del giorno. Infatti, a più riprese, nel passato anche recente, il Consiglio comunale si era espresso per la creazione nelle caserme dismesse di spazi sani di aggregazione di cui oggi l'intera area nord di Napoli è sprovvista».

«L'area Nord è un luogo socialmente e urbanisticamente martoriato; è sede di due enormi campi Rom di cui uno abusivo, un carcere, una discarica di rifiuti, l'autoparco dei mezzi asìa, forse di un prossimo impianto per il trattamento dei rifiuti umudi da trentatremila tonnellate l'anno ed è la piazza di spaccio di stupefacenti più grande d'Europa ed ha bisogno di ben altro per uscire dalla condizione di degrado che troppi sindaci hanno contribuito ad alimentare».

julienews.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Commissione Antimafia: 41bis è insostituibile e convenzione tra DAP e Servizi segreti va riscritta, troppe ombre


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. È legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia