Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Il nuovo carcere di Rovigo lontano dalla fine lavori: forse pronto nel 2016

Polizia Penitenziaria - Il nuovo carcere di Rovigo lontano dalla fine lavori: forse pronto nel 2016


Notizia del 01/09/2015 - ROVIGO
Letto (1630 volte)
 Stampa questo articolo


La speranza che il nuovo carcere dì viale Tre Martiri possa entrare in funzione con la fine dell'anno, pare destinata ad arenarsi. "Ho la sensazione che le priorità dell'amministrazione penitenziaria siano, al momento, altre - osserva il prefetto Francesco Provolo - e, dunque, l'avvio di nuove strutture penitenziarie potrebbe avere tempi più lunghi rispetto a quelli auspicati".

Un tema che, da tempo, tiene banco in città, dato che la casa circondariale, la cui prima pietra fu posata all'epoca del secondo Governo Prodi dall'allora Guardasigilli Clemente Mastella) e di fatto ultimata, ma non operativa per la mancanza di un numero di guardie congruo. Questione che è stata già posta nel recente passato ad Andrea Orlando, ministro competente in materia, e su cui il sindaco di Rovigo, Massimo Bergamin, ha annunciato nei giorni scorsi la volontà di intervenire in sinergia con tutti i parlamentari del territorio, ossia il deputato Crivellari (Pd) con i senatori Amidei (Fi), Endrizzi (M5S) Munerato (Fare con Flavio Tosi). Attualmente, secondo i dati della Cgil, ci sono 62 agenti in organico, di cui 33 non operativi a fronte di 60 detenuti, in via Verdi. Il nuovo penitenziario dovrà accogliere 250 ristretti.

Corriere Veneto - (foto Rovigo Oggi)

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Dimezzata la Banda musicale della Polizia Penitenziaria: lo prevederebbe decreto collegato alla manovra finanziaria

2 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

3 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

4 Agente penitenziario ucciso da tre batteri in ospedale: alla vedova un milione di euro di risarcimento

5 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

6 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

7 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

8 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

9 Detenuto tunisino accusa dieci Agenti penitenziari di lesioni a San Vittore. E'' in carcere per tentato omicidio e accusò altri Agenti di Velletri

10 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Esuberi personale di Polizia Penitenziaria, dubbi sulla gestione del DAP. Interrogazione parlamentare di Maurizio Gasparri

2 Carceri, mille leggi per un solo risultato: torna il sovraffollamento

3 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

4 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

5 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

6 E'' meglio scegliere a chi dare la colpa che cercare le cause del disastro penitenziario

7 Evasione di Favignana: “Non importa quanto vai piano, l''importante è che non ti fermi"

8 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?

9 Amministrazione penitenziaria in piena zona retrocessione. Ci vorrebbe Zamparini con i suoi tanti esoneri

10 I richiami e le ipocrisie dell’Europa sulle carceri italiane