Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Il Presidente della Regione Sardegna Cappellacci: riaprire l'Asinara? Sarebbe un crimine

Polizia Penitenziaria - Il Presidente della Regione Sardegna Cappellacci: riaprire l'Asinara? Sarebbe un crimine


Notizia del 17/06/2013 - SASSARI
Letto (1432 volte)
 Stampa questo articolo


Contro la riapertura dell'isola dell'Asinara come carcere, interviene il Presidente della Regione Sardegna Cappellacci: "sarebbe un crimine".

«Presso l'Isola dell'Asinara la Regione e la Conservatoria delle Coste stanno portando avanti una serie di progetti che la renderanno un modello di eccellenza di sviluppo sostenibile. Qualsiasi ipotesi di riapertura del vecchio carcere non solo sarebbe un'ipotesi scellerata, ma sarebbe un'idea retrograda e per noi inaccettabile». Sono le parole del presidente della Regione Ugo Cappellacci, che respinge l'ipotesi avanzata lunedì mattina dal sottosegretario alla Giustizia Beretta, in visita a Cagliari ed in altri centri della Sardegna, che non ha escluso la riapertura del vecchio carcere di massima sicurezza dell'Asinara, oggi isola-parco. Lì verrebbero sistemati, nuovamente, come è stato per diversi anni, alcuni dei mafiosi in regime di 41bis che (sicuramente) destinati alle carceri sarde.

«Spiace che ogni qualvolta appare nella nostra isola un ministro o sottosegretario fresco di nomina viene riproposta questa idea folle», dice ancora Cappellacci. «Questo fa sospettare che qualche solerte funzionario abbia verso tale area un'attenzione di cui faremo volentieri a meno. La Sardegna e le sue isole minori si propongono sullo scenario internazionale per uno straordinario patrimonio ambientale, paesaggistico, culturale e identitario. Per questo rifiutiamo e contrasteremo ogni iniziativa che tenti di riappiccicare alla nostra terra l'etichetta di Cayenna d'Italia. Sarebbe quello l'unico vero crimine».

sardies.org

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE SARDEGNA
Statistiche carceri Regione Sardegna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

3 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

4 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

5 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

6 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

7 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

8 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

9 Arrestato di nuovo boss Concetto Bonaccorsi: era evaso da permesso premio dal carcere di Secondigliano

10 Grappa artigianale preparata dai detenuti nel carcere di Bologna


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

8 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

9 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

10 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946