Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Il Presidente Napolitano scrive al Sappe sull'argomento stranieri in carcere

Polizia Penitenziaria - Il Presidente Napolitano scrive al Sappe sull'argomento stranieri in carcere


Notizia del 11/09/2013 - ROMA
Letto (1935 volte)
 Stampa questo articolo


“Riguardo al tema del trasferimento dei detenuti stranieri nei Paesi di origine per espiare la condanna definitiva loro inflitta, le convenzioni in tal senso stipulate dal nostro Paese hanno dato sinora scarsi risultati per una serie di difficoltà anche procedurali. Tuttavia il Ministro della giustizia si è recentemente impegnato a rivederne il contenuto e a concludere nuovi accordi per rendere il meccanismo più rapido e agevole”.

È questo il messaggio della Presidenza della Repubblica giunto al Sindacato autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe) e divulgato dal sindacato stesso, impegnato in una Conferenza di servizio sulle criticità penitenziarie ed europee, con gli auguri di buon lavoro del capo dello Stato, Giorgio Napolitano.

“Le presenze di stranieri tra i detenuti in Italia è molto alto – commenta il segretario generale, Donato Capece – sono oltre 22mila rispetto ai circa 65mila presenti e nei penitenziari del nord Italia spesso rappresentano il 60-70% dei ristretti: arrivano principalmente da Marocco, Romania, Albania, Tunisia, Algeria e Nigeria. Non accedono alle misure alternative alla detenzione perché spesso sono senza fissa dimora e senza riferimenti fuori dal carcere: quando sono detenuti, si rendono protagonisti di molti episodi critici come atti di autolesionismo, risse, aggressioni e tentati suicidi. Costituiscono un oggettivo problema di gestione, anche per le difficoltà di comunicazione comprensione. Espellerli dall’Italia – conclude Capece – per far scontare loro la pena nelle carceri dei Paesi di provenienza sarebbe un’ottima cosa”.

immigrazioneoggi.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Aumenti contrattuali e arretrati: per il Sappe sono inaccettabili i ritardi. Se non saranno in busta paga aprile mobilitazione del personale

2 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

3 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

4 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

5 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

6 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

7 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 La frutta non ci piace». Scattano violenza e intimidazioni da parte dei detenuti al 41 bis


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Raffaele Cinotti: in memoria del Vice Brigadiere degli Agenti di Custodia, ucciso a Roma il 7 aprile del 1981

5 Le caserme (quasi) gratis della Polizia Penitenziaria

6 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

7 Per il Garante dei Detenuti se non condividi la riforma, o non l’hai letta o non l’hai capita

8 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

9 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

10 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico