Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
«Immigrati, no al centro di accoglienza nella scuola di Polizia Penitenziaria»

Polizia Penitenziaria - «Immigrati, no al centro di accoglienza nella scuola di Polizia Penitenziaria»


Notizia del 05/04/2014 - CAGLIARI
Letto (1716 volte)
 Stampa questo articolo


MONASTIR Un nuovo centro per l'accoglienza degli extracomunitari in Sardegna? A Monastir, nella scuola di Polizia Penitenziaria. È solo una delle ipotesi sul tavolo. Per questo il prefetto di Cagliari Alessio Giuffrida ha effettuato un sopralluogo nella struttura. Un trasloco che è stato comunque bocciato dalle forze sindacali pronte a dare battaglia sul progetto.
«Come personale di Polizia Penitenziaria – si legge nel comunicato - esprimiamo il nostro più grande dissenso verso l'iniziativa per diversi motivi».
Ecco allora le cause che provocano la contestazione. «Nella scuola di formazione di Monastir, ancora in atto, tutto il personale della Polizia Penitenziaria dell'isola e quello dell'intero comparto ministeriale svolge corsi di aggiornamento e convegni. Una eventuale soppressione della struttura rappresenterebbe per tutto il personale un grave disagio». Ma non basta. «Nella scuola, l'amministrazione ha realizzato, anche in tempi recenti e con notevole impegno economico, nuove strutture: dalle aule didattiche ad una sala mensa per circa 300 posti sino ad un capiente autoparco». Risultato: «Un diverso uso della struttura renderebbe vano lo sforzo economico profuso dall'amministrazione così come nessun altra struttura della Regione sarebbe in grado di garantire al personale un simile servizio. Nella struttura è presente l'unico poligono a cielo chiuso perfettamente efficiente e operativo in Sardegna, con attività di addestramento al tiro per l'idoneità all’uso delle armi di tutto il personale di Polizia Penitenziaria». C'è anche un altro tasto. «La struttura, così come da precedenti comunicazioni dell’Amministrazione, è stata individuata come sede necessaria a fornire supporto logistico per l'apertura del nuovo istituto penitenziario di Uta. Si segnala la presenza nel territorio cagliaritano di numerose strutture militari dismesse, vi sono altresì strutture di pertinenza del ministero degli Interni, come la Scuola di Abbasanta. Strutture più idonee ad ospitare il centro di accoglienza. Si auspica dunque che l'Amministrazione non ceda la struttura, anzi si chiede che quest'ultima venga ulteriormente valorizzata, anche attraverso un più razionale impiego, ma sempre per le finalità cui è preposta e per le numerose ed impellenti esigenze del settore penitenziario».

lanuovasardegna 

STATISTICHE CARCERI REGIONE SARDEGNA
Statistiche carceri Regione Sardegna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 NoiPa: Forze Armate in rivolta. E spunta una petizione on line

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

6 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

7 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 La lingua segreta dei tatuaggi sulla persona detenuta