Giugno 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Giugno 2017  
  Archivio riviste    
Imperia: Insulti dei No Borders alla Polizia Penitenziaria

Polizia Penitenziaria - Imperia: Insulti dei No Borders alla Polizia Penitenziaria


Notizia del 10/08/2016 - IMPERIA
Letto (1655 volte)
 Stampa questo articolo


“E’ già la terza volta che sotto il carcere di Imperia si radunano giovani manifestanti dei NO BORDERS per chiedere la liberazione di un loro affiliato arrestato a Ventimiglia durante la nota manifestazione della settimana scorsa.

Al di la della libertà di manifestare pubblicamente – scrive il Sappe – quello che si evidenzia è la particolare violenza adottata contro l’istituzione della Polizia Penitenziaria posta a salvaguardia della carceri imperiesi, infatti i circa 40 manifestanti si sono radunati sotto il muro di cinta presidiato dall’agente di turno, inneggiando frasi contro le forze dell’ordine, chiedendo la liberazione del loro compagno detenuto. Dopo qualche istante la sentinella (unica) posta a baluardo della sicurezza di tutto l’istituto non può contrastare, ovviamente, il lancio di oggetti che dalla strada pubblica venivano lanciati all’interno dell’istituto. Dopo qualche istante un forte boato ha fatto scattare l’allarme nel carcere in quanto è stato lanciato un oggetto esplosivo che non ha creato danni perché  successivamente, riscontato come petardo. Ma poteva sicuramente essere un altro tipo di esplosivo quindi il carcere si è manifestato in tutta la sua vulnerabilità.

Siamo stanchi – afferma e denuncia il SAPPe della Liguria – di essere gestiti da un’amministrazione assente. Denunciamo l’assenza ad Imperia di un Comandante e di un direttore che è abituato di gestire il carcere per telefono, infatti oggi il direttore che per legge è colui che ha la competenza di autorizzare gli strumenti di difesa del carcere, era assente lasciando il carcere ad un vice ispettore senza che questi abbia competenze in materia. Tutto questo è inaccettabile ed impensabile. Non si può parlare di sicurezza di un carcere quando ben 3 agenti di Imperia vengono distolti per essere impiegati impropriamente a prestare servizio presso il Tribunale di Savona, lasciando la polveriera di Imperia abbandonata a se stessa, quando il Commissario Vice Comandante è da anni a Pontedecimo senza alcuna ragione.

Poteva accadere l’irreparabile – denuncia il SAPPe della Liguria – quel petardo poteva essere un esplosivo che avrebbe arrecato danni irreparabili. Ci chiediamo cosa fanno le istituzioni, dal Ministro, al Sindaco al Provveditore della nostra amministrazione ed anche al Prefetto, tutti impegnati con le ferie estive dimenticandosi che la Polizia Penitenziaria di Imperia e Sanremo è stata lasciata senza alcun punto di riferimento. Ma c’è di più questa manifestazione avrebbe potuto scatenare una rivolta interna, vista la correlazione che esiste tra i NO BORDERS e gli extracomunitari proprio perché lo slogan adottato dai manifestanti era LIBERI TUTTI.

Il Sappe coglie l’occasione per ricordare che solo Imperia sino al 30 Giugno la Polizia Penitenziaria è intervenuta su ben 37 detenuti che si sono autolesi, 2 tentati suicidi, un incendio doloso ed altri interventi per garantire la sicurezza del’istituto e dei reclusi.

E’ necessario dotare l’istituto di un maggior numero di poliziotti, ma basterebbe che il Ministro Orlando disponga il rientro di quel personale impropriamente o raccomandato che sono stati inviati nelle sedi più vicine alle loro abitazioni ed è anche necessario che la Polizia Penitenziaria di Imperia e Sanremo abbiano un vero direttore che affronti e risolva almeno le problematiche interne.”

 

 Fonte: Riviera24.it

 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Bambino di 5 anni muore in piscina: il papà è un Agente della Polizia Penitenziaria

2 Una procura massonica guidata all''epoca da Giovanni Tinebra: lo sfogo di Fiammetta Borsellino

3 Ecco come Carabinieri e Polizia Penitenziaria hanno riacciuffato i tre evasi dal carcere di Barcellona PG

4 Agente di Polizia Penitenziaria e arbitro per i detenuti AS: nuovo posto di servizio nel carcere di Terni

5 Detenuti protestano in nome di Allah: frattura al braccio per un Agente e altri Poliziotti penitenziari feriti nel carcere di Verona

6 Tragedia sfiorata: Poliziotto penitenziario trasferito in ospedale in codice rosso. Ferito in una rissa tra detenuti nel carcere di Porto Azzurro

7 Santi Consolo totalmente inadeguato al suo ruolo e carceri fuori controllo: conferenza stampa al Senato

8 Matrimonio tra Poliziotta penitenziaria e detenuto: lei lo aiutò ad evadere dal carcere svizzero

9 Uccise anche il Generale Dalla Chiesa: ora Antonino Madonia vuole lo sconto di pena per trattamento inumano in carcere e la Cassazione la ritiene una legittima richiesta

10 Nostro fratello Mormile ucciso dall''accordo tra DAP e servizi segreti: testimone di colloqui tra Stato e boss mafiosi nel carcere di Parma


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Perché tanta attenzione all’USPEV e nessuna considerazione per NIC e GOM?

2 Adesso che è legge il reato di "tortura" sicuramente abbiamo risolto il problema ... quindi se facciamo una legge contro l''imbecillità la debelliamo dal Paese?

3 Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria arresta uno degli evasi di Barcellona P.G.

4 Riordino delle carriere: le tabelle e tutto quello che c’è da sapere

5 Altro successo del NIC: presi tutti gli evasi di Barcellona PG

6 Il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria arresta i favoreggiatori dell''evasione di Rebibbia

7 Le discutibili relazioni tra Dap, Radicali e Associazioni di Volontariato denuciate dal Senatore Di Maggio

8 Lettera aperta di Capece a Rita Bernardini

9 Il malessere del Corpo in una lettera a un quotidiano di Alessandria

10 Salvatore Riina riamarrà in carcere al 41-bis: lo ha deciso il Tribunale di Sorveglianza che ha rigettato le richieste dei suoi avvocati