Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici

Polizia Penitenziaria - In arrivo un bando di gara per la fornitura di circa diecimila braccialetti elettronici


Notizia del 02/12/2016 - ROMA
Letto (1257 volte)
 Stampa questo articolo


È questione di giorni e il ministero dell'Interno dovrebbe pubblicare il bando per assicurare "un numero decisamente più elevato di braccialetti elettronici per l'esecuzione delle misure fuori dal carcere". Si calcola che già oggi almeno 700 detenuti potrebbero usufruire degli arresti domiciliari. Sul tema, l'Unione delle Camere penali ha indetto per oggi la "Giornata dei braccialetti" che si terrà presso il nuovo palazzo della giustizia di Firenze.

Le prime notizie risalgono alla scorsa primavera. All'epoca in cui il ministero dell'Interno fece sapere che la questione braccialetti elettronici sarebbe stata risolta: esauriti i 2000 dispositivi previsti dalla fornitura Telecom, si sarebbe provveduto a indire una nuova gara. Dal Viminale fanno sapere che il momento è arrivato: ottenuto il via libera dal ministero dell'Economia, il nuovo bando dovrebbe essere pubblicato nel giro di pochi giorni. Una settimana o due. Si tratterà di una gara europea, con cui il governo si assicurerà "un numero decisamente più elevato di braccialetti elettronici per l'esecuzione delle misure fuori dal carcere".

Non viene confermata l'indicazione circolata ad aprile, secondo cui stavolta i dispositivi acquistati sarebbero cinque volte quelli del precedente appalto, ben diecimila dunque. Ma è plausibile che si tratti di quell'ordine di numeri. "In ogni caso predisporremo il bando sulla base del fabbisogno indicato dal ministero della Giustizia", si limitano a spiegare dal dicastero guidato da Alfano. Il riserbo è necessario, si aggiunge, perché "la quantità di dispositivi da acquistare è un'informazione decisiva, nella gara: non sarebbe corretto verso le compagnie aderenti quantificare la cifra in anticipo".

Certo si tratterà di una fornitura di diverse migliaia di apparecchi, il che conferma l'idea di una svolta clamorosa da parte del ministero della Giustizia e del Dap riguardo alle misure cautelari. Certo, bisogna tener conto che la compagnia aggiudicatrice sarà tenuta a fornire le apparecchiature in un arco temporale di due anni, cioè per il biennio 2017-2018. In ogni caso si profila una svolta, per la custodia cautelare, che verrebbe eseguita a questo punto ai domiciliari anziché negli istituti di pena per una percentuale assai più significativa che in passato.

Dal Viminale si apprende anche che l'orientamento dell'amministrazione è di "stabilizzare la procedura: un bando per i dispositivi verrà aperto a intervalli biennali, in modo che il Dap non si trovi mai privo di dispositivi com'è accaduto in quest'ultima fase". In effetti l'appalto precedente, assegnato a Telecom, prevedeva la fornitura di duemila braccialetti in un arco temporale assai più esteso, dal 2012 al 2018. La "scorta" è stata esaurita con circa due anni di anticipo.

Il Dubbio

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

2 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

3 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

4 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

5 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

6 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

7 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

8 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

9 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

10 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 Ma chi siamo?

4 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

5 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

6 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

7 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

8 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

9 Transito a ruolo civile. Č legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia