Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
In permesso per accompagnare la figlia, ma il detenuto non rientra nel carcere di Bolzano

Polizia Penitenziaria - In permesso per accompagnare la figlia, ma il detenuto non rientra nel carcere di Bolzano


Notizia del 07/04/2016 - BOLZANO
Letto (954 volte)
 Stampa questo articolo


Un detenuto italiano in carcere a Bolzano per una serie di reati contro il patrimonio, è evaso l’altra sera dalla casa mandamentale di via Dante a conclusione di una giornata rocambolesca. L’uomo, un cittadino nomade che ha un residuo di pena da scontare di oltre quattro anni, aveva chiesto nei giorni scorsi il permesso di uscire dal carcere per due o tre ore dimostrando che avrebbe voluto accompagnare la figlia ad una visita medica specialistica. La richiesta è stata inoltrata alla direttrice del carcere e da questa al dottor Claudio Gottardi, magistrato di sorveglianza il quale - secondo le informazioni trapelate - avrebbe in un primo tempo autorizzato il detenuto ad accompagnare la figlia ma sotto scorta, dunque alla presenza di agenti della Polizia Penitenziaria.

L’uomo, che probabilmente da qualche tempo aveva in mente di utilizzare l’occasione per evadere, sarebbe riuscito a ottenere la fiducia della direttrice la quale avrebbe speso parole di rassicurazione con il giudice di sorveglianza per evitare di mobilitare la scorta.Insomma vi sarebbe stato un vero e proprio atto di fiducia che il detenuto in questione ha poi clamorosamente tradito.

In effetti alla mezzanotte di martedì scorso (ora entro la quale il nomade avrebbe dovuto rientrare) è scattato l’allarme. Per il momento, però, inutilmente. La direttrice si è mobilitata addirittura alle cinque del mattino per verificare se vi fosse la possibilità di un primo tentativo di rintracciare il detenuto nelle zone solitamente frequentate proprio da nomadi. L’uomo, però, che ha un residuo di pena piuttosto elevato, è riuscito - almeno per il momento - a far perdere le proprie tracce.

Secondo quanto segnalato non sarebbe la prima volta, nelle ultime settimane, che un detenuto tradisce un atto di fiducia e non rientra in cella provocando l’inevitabile mobilitazione delle forse dell’ordine. Anche in questo caso le ricerche sono ininterrotte.

altoadige.gelocal.it

Vigevano, detenuto evade al suo primo permesso premio

STATISTICHE CARCERI REGIONE TRENTINO-ALTO ADIGE
Statistiche carceri Regione Trentino-Alto Adige







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso imminente per 540 Agenti di Polizia Penitenziaria riservato ai VFP1 e VFP4

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

4 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

5 Consiglio dei Ministri: Santi consolo NON confermato nel ruolo di Capo DAP?

6 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

7 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

8 Evasione da Sollicciano: probabile rimozione Direttore e Comandante, ma il Sappe chiama in causa il DAP e Gennaro Migliore

9 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone

10 Detenuto evade dal carcere di Alessandria: era addetto alla pulizia delle aree esterne del penitenziario


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 Riordino: tra formiche e grilli lamentosi

3 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

4 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Riordino vuol dire mettere ordine

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Cos''è e come funziona la Banca dati nazionale del Dna