Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
In Turchia si pensa a un carcere per gay

Polizia Penitenziaria - In Turchia si pensa a un carcere per gay


Notizia del 24/04/2014 - ESTERO
Letto (1269 volte)
 Stampa questo articolo


Il governo islamico-conservatore di Recep Tayyp Erdogan pare veramente deciso a demolire una dopo l'altra tutte le conquiste che la cultura laica abbia raggiunto negli ultimi due secoli:dopo il divieto di vicinanza fra studenti e studentesse nei "campus" universitari, il ritorno del velo islamico in Parlamento, il bando sia pure temporaneo di "Twitter" e "You Tube" adesso un disegno di legge prevede di costruire prigioni riservate agli omosessuali.

L'iniziativa si deve al ministro della Giustizia, Bekir Bozdag , il quale ha annunciato l'intenzione di costruire carceri in cui gli omosessuali siano separati dagli altri detenuti al fine di proteggerli. "I detenuti che sostengono i gay si trovano vicini ad altri detenuti nelle aree comuni o durante le attività sociali, soprattutto nelle nuovi carceri", ha scritto il Bozdag in una lettera diffusa sul sito del Parlamento. Secondo le statistiche del ministero della Giustizia, oggi le carceri turche ufficialmente accolgono 79 detenuti gay, bisessuali o transgender ma questo numero è considerato molto inferiore a quello reale poiché molti detenuti preferiscono nascondere il loro orientamento sessuale.

A differenza di molti paesi musulmani, l'omosessualità non è penalmente punibile in Turchia però nello stesso tempo l'omofobia è diffusa e spesso accompagnata da violenza. Nel 2010 il ministro per la Famiglia e le donne Selma Aliye Kavaf, membro del partito del premier Erdogan aveva definito l'omosessualità "una malattia" invitando i giovani a "stare attenti" e scatenando una protesta tra gli attivisti gay. Anche adesso le associazioni degli omosessuali reagiscono e gli attivisti denunciano il fatto che i gay fossero già tenuti in isolamento nelle carceri turche, così come riconosciuto dallo stesso ministero della Giustizia.

"Questa è una pratica antica e tale separazione non è altro che una punizione", ha detto il portavoce del gruppo "Afp", Murat Koylu. "Invece di creare aree pubbliche in cui le persone possono vivere insieme indipendentemente dal loro orientamento sessuale, il governo ha scelto ancora una volta gi ostracizzare gli omosessuali". La questione comunque resta aperta: nonostante il miserevole stato delle sue carceri la Turchia del neo ottomanesimo potrebbe presto porre mano ad un programma di costruzione di un penitenziario speciale.

globalist 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

2 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

3 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

4 La fidanzata: porti la divisa in modo indegno. Poliziotto penitenziario consegnava telefoni e droga in carcere a Bologna

5 Agente penitenziario arrestato per intralcio alla giustizia e falso nel carcere di Milano San Vittore Francesco Di Cataldo

6 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

7 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

8 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

9 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti

10 Bambino neonato utilizzato durante i colloqui in carcere per consegnare droga e telefonino al padre detenuto


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

2 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

3 Congedo programmato e malattia

4 Il Messaggero: stanziati fondi per rinnovo contratto polizia, dovrebbero essere circa 100 euro a regime

5 Impedire l’accesso e l’utilizzo dei telefonini in carcere è possibile. Perché il DAP non agisce?

6 Cacciati dalla sede centrale torneranno a lavorare in periferia, ma nel frattempo ...

7 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

8 Concorso vice ispettori di Polizia Penitenziaria. Interrogazione parlamentare sui ritardi del DAP

9 La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è un po’ più uguale

10 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?