Maggio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2017  
  Archivio riviste    
Incendio a Regina Coeli: foto dove è scoppiato, matricola sospesa

Polizia Penitenziaria - Incendio a Regina Coeli: foto dove è scoppiato, matricola sospesa


Notizia del 10/06/2014 - ROMA
Letto (2034 volte)
 Stampa questo articolo


Il fumo ha invaso le strade attorno a Regina Coeli, accompagnato da un forte odore di bruciato che si è rapidamente propagato nei vicoli attorno al carcere, fino all’Orto botanico. A bruciare il cortile dell’istituto penitenziario dove erano ammassati materassi, cassette di legno e altri oggetti: un incendio che è aumentato d’intensità con il passare dei minuti, al punto che il fumo ha annerito la facciata interna del carcere fino al tetto.

Un pomeriggio di apprensione quello di domenica non solo per i detenuti - su quell’angolo di cortile si affacciano alcune celle - ma anche per gli agenti della Polizia Penitenziaria e per il personale impegnato nell’assistenza dei reclusi che sono subito intervenuti per evitare che la situazione degenerasse.

Incendio carcere Regina Coeli
Foto Corriere.it

L’allarme è scattato poco prima delle 16 quando anche dall’esterno del carcere, da via della Lungara e dal lungotevere, passanti e automobilisti si sono accorti che a Regina Coeli stava accadendo qualcosa.

Contemporaneamente i vigili del fuoco hanno ricevuto le richieste d’intervento da parte del carcere: due squadre sono partite da via Genova per raggiungere Regina Coeli. Intanto per precauzione venivano fatti allontanare tutti dai locali che si affacciavano dal luogo dell’incendio dove il calore stava diventando insopportabile.

Uno dei mezzi dei pompieri è stato fatto entrare dalla porta carraia mentre altri veicoli di soccorso, compresa un’ambulanza, sono rimasti fuori, su vicolo di San Francesco di Sales, pronti a intervenire in caso di necessità. I vigili del fuoco hanno spento l’incendio in pochi minuti, ma il calore aveva già danneggiato l’impianto elettrico. Disagi si sono avuti nel pomeriggio per la registrazione di alcuni arrestati all’ufficio matricola, dove non si potevano accendere i computer, e per questo motivo è stato deciso il loro trasferimento a Rebibbia.

A Regina Coeli, invece, non ci sarebbero stati nè feriti nè intossicati dal fumo. La polizia ha organizzato un servizio di vigilanza rafforzata all’esterno del carcere che è proseguito fino a quando la situazione è tornata alla normalità. Non è chiaro cosa abbia innescato le fiamme. Non si esclude una causa accidentale, come un mozzicone di sigaretta finito sui materassi, ma non vengono tralasciate altre ipotesi.

corriere.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Riparte il Concorso Allievi Agenti di Polizia Penitenziaria 100 donne e 300 uomini

2 Si incendia furgone della Polizia Penitenziaria: salvi ma intossicati gli Agenti e il detenuto

3 DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo

4 Ruba il borsello ad un poliziotto penitenziario in pizzeria, lo nasconde in auto e poi torna a mangiare. Scoperto e arrestato

5 Detenuto cerca di accoltellare Poliziotto penitenziario nel carcere di Novara: Agente schiva il colpo ma rimane ferito al braccio

6 Detenuti magrebini in sorveglianza dinamica aggrediscono con lamette gli Agenti penitenziari nel carcere di Padova

7 Bombe molotov contro le auto della Polizia Penitenziaria: gravissimo atto intimidatorio nel carcere di Pisa

8 Imboscata ad Agente penitenziario: c''è un problema in bagno e quando arriva i detenuti lo aggrediscono

9 Perquisizione nel carcere di Rimini: 5 telefonini, 3 grammi di hashish, 2 coltelli rudimentali, una chiavetta USB

10 Gratteri sulle indagini del Cara di Crotone: mi meraviglia che l''agente penitenziario arrestato sia solo ai domiciliari


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 C’erano una volta due reparti speciali chiamati GOM e NIC …

2 Ci ha lasciati Veronica Bizzi, educatrice in servizio presso la Casa Circondariale di Trapani

3 Dimissioni dei comandanti di GOM e NIC? … Cosa sta succedendo al DAP?

4 Con la riforma della giustizia la Polizia Penitenziaria espleterà i controlli anche sul territorio per legge

5 Dipendenti statali: attenzione alle assenze per malattie, fissato il tetto massimo

6 Forze di Polizia e Forze Armate: uso consapevole dei social network. Guarda il Video con i consigli utili

7 Ormai è un Bollettino di Guerra … San Basilide salvaci tu

8 Commissione Antimafia: relazione del Presidente Rosy Bindi sullo stato di salute di Salvatore Riina

9 Lotta al terrorismo: maggior contributo della Polizia Penitenziaria e partecipazione ai Comitati provinciali ordine e sicurezza

10 Ministro Orlando vigili affinchè il DAP non ritardi anche nell’attuazione del riallineamento