Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Incendio nel carcere di Salerno: quattro poliziotti intossicati

Polizia Penitenziaria - Incendio nel carcere di Salerno: quattro poliziotti intossicati


Notizia del 12/02/2018 - SALERNO
Letto (400 volte)
 Stampa questo articolo


Momenti di panico, giovedì scorso, nel carcere di Salerno, dov’è divampato improvvisamente un incendio che ha provocato caos e tanta paura. La tragedia si è sfiorata grazie all’intervento tempestivo degli agenti della Polizia Penitenziaria, che, nonostante le fiamme e il fumo, sono riusciti a mettere in salvo i detenuti. Sono stati quattro, alla fine, i poliziotti, costretti a fare ricorso alle cure dei medici dell’ospedale “Ruggi d’Aragona” perché intossicati dal fumo respirato durante le operazioni di soccorso.

La dinamica

Ad appiccare il fuoco è stato un detenuto algerino, arrestato per furti e ricettazione e sottoposto all’isolamento. L’uomo, utilizzando un accendino, ha dato alle fiamme vestiario, coperte e materasso della sua cella. Nel giro di pochi minuti le lingue di fuoco hanno avvolto l’intera cella creando anche una nube di fumo che ha interessato le altre celle.

La denuncia

“La situazione nelle carceri della Campania, dove oggi sono detenute 7.321 persone rispetto ai circa 6 mila posti letto è sempre tesa ed allarmante” torna a ribadire il segretario generale del Sappe Donato Capece, che spiega: “I numeri riferiti agli eventi critici avvenuti nelle celle delle carceri campane nell’interno anno 2017 sono inquietanti: 924 atti di autolesionismo, 99 tentati suicidi, 1.094 colluttazioni e 68 ferimenti. I suicidi in cella sono stati 5 e 20 i decessi per cause naturali. Sono state, infine, 14 le evasioni da penitenziari della Campania: una da istituto e 13 a seguito della concessione di permesso premio e lavoro all’esterno.  E la cosa grave è che questi numeri si sono concretizzati proprio quando sempre più carceri hanno introdotto la vigilanza dinamica e il regime penitenziario aperto, ossia con i detenuti più ore al giorno liberi di girare per le sezioni detentive con controlli sporadici ed occasionali della Polizia Penitenziaria”.

 

fonte: salernotoday.it

 

 

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Corte Cassazione: Sciopero della fame detenuti è un''azione dimostrativa di scontro e di ostilità verso le istituzioni

5 Rapporto Ragioneria Generale dello Stato: dipendenti statali meno 7,2 per cento. Polizia Penitenziaria meno trentacinque per cento!

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

8 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

9 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

10 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 La riforma dell’ordinamento penitenziario: osservazioni e considerazioni

4 Ma chi siamo?

5 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

8 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

9 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

10 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia