Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Incendio nello spaccio del carcere di Gorgona: si sospetta doloso per coprire ammanchi dalla cassa

Notizia del 29/03/2012 - LIVORNO

Incendio nello spaccio del carcere di Gorgona: si sospetta doloso per coprire ammanchi dalla cassa

letto 2792 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi
Un incendio nello spaccio della Polizia Penitenziaria della Gorgona che ha subito suscitato dei sospetti. E un ammanco nelle casse che ammonterebbe a decine di migliaia di euro. Ad andare in fumo, all’inizio del mese, - a quanto pare - sono stati documenti e oggetti legati alla cassa dello spaccio. E il dubbio che il rogo non sia stato poi così accidentale s’è subito insinuato nella mente degli agenti della Polizia Penitenziaria, che lavorano sull’isola-carcere e che gestiscono un po’ tutte le attività della Gorgona. Tanto che il giorno dopo l’esplosione dell’incendio, i tecnici dei vigili del fuoco, giunti da Livorno e chiamati dalla stessa Polizia Penitenziaria, hanno effettuato una perizia tecnica per capire cosa fosse successo.
 
Tutto fa pensare che si tratti di un rogo non casuale. Il buco economico ammonterebbe a decine di migliaia di euro e sarebbe stato accumulato nel corso di mesi.
 
Un giallo su cui ora sta indagando la Procura. L’ipotesi degli investigatori è che l’incendio sia di origine dolosa, forse appiccato apposta per coprire l’ammanco economico nelle casse dello spaccio. Il fatto si sarebbe verificato all’interno della stessa Polizia Penitenziaria, che gestisce il negozio, l’unico dell’isola. Una vicenda complessa, su cui vige il massimo riserbo da parte degli inquirenti e dalla stessa struttura carceraria.
 
Il primo allarme alla Gorgona è scattato lo scorso 4 marzo, quando si è verificato l’incendio. Le fiamme sono state sedate dal personale della polizia. Ma qualcosa non tornava. E già il giorno dopo sull’isola sono sbarcati gli esperti dei vigili del fuoco che hanno effettuato un’accurata perizia. I tecnici dei pompieri hanno fatto fotografie e rilievi tecnici, compilando poi una relazione che è stata affidata direttamente alla penitenziaria, che a sua volta ha provveduto ad informare la Procura. L’indagine, tuttora in corso, è condotta da una squadra di polizia giudiziaria di agenti penitenziari, che dipendono dal Prap, Provveditorato regionale dell’amministrazione penitenziaria, che ha sede a Firenze. A coordinare l’inchiesta c’è il pubblico ministero Luca Masini della Procura di Livorno. Sul registro degli indagati ci sarebbero già dei nomi e sotto accusa sarebbero per ora almeno un paio di agenti penitenziari. Ma sono in corso indagini e solo il lavoro della magistratura potrà confermare o smentire le ipotesi di accusa.
 
STATISTICHE CARCERI REGIONE TOSCANA
Statistiche carceri Regione Toscana







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

2 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

3 Agente penitenziario suicida: non riusciva a mantenere i tre figli disoccupati

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Agente della Polizia Penitenziaria si suicida con la pistola d''ordinanza in casa davanti ai familiari

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

5 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

6 Santi Consolo confermato Capo DAP: il Consiglio dei Ministri di questa mattina lo rinomina in extremis

7 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

8 Riordino vuol dire mettere ordine

9 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

10 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria