Aprile 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2017  
  Archivio riviste    
Indagati i due Poliziotti che piantonavano il detenuto con tubercolosi: anche per falsa testimonianza

Polizia Penitenziaria - Indagati i due Poliziotti che piantonavano il detenuto con tubercolosi: anche per falsa testimonianza


Notizia del 12/09/2015 - PADOVA
Letto (2204 volte)
 Stampa questo articolo


I due agenti di Polizia Penitenziaria che avrebbero dovuto controllare a vista il detenuto 33enne tunisino, spacciatore, malato di tubercolosi, evaso giovedì 3 settembre dal reparto di Malattie infettive dell'ospedale di Padova, avrebbero falsificato il rapporto su quell'incredibile fuga. A sostenerlo, come riportano i quotidiani locali, è il pubblico ministero Segio Dini, che ha chiesto il rinvio a giudizio per i due poliziotti, con le accuse di evasione colposa, per presunta negligenza, e di falso, per avere mentito sull'accaduto.

LA VERSIONE DELL'INFERMIERA L'inchiesta è stata chiusa in tempi lampo. Sufficienti sarebbero state le testimonianze raccolte, tra cui quella di un'infermiera del nosocomio. La donna avrebbe raccontato che, quel giorno, si sarebbe recata nella camera del detenuto ben due volte, per portargli la colazione. Nel primo caso gli sarebbe stato risposto, dall'agente presente (solo uno), che il 33enne era in bagno. Stessa situazione e medesima risposta un'ora più tardi. L'infermiera si sarebbe quindi insospettita e, assieme al poliziotto, avrebbe raggiunto il bagno, dove, dell'evaso, non ci sarebbe stata traccia. L'uomo infatti se l'era data a gambe, fuggendo da una finestra, senza che gli agenti, che non avrebbero dovuto perderlo di vista un istante, si accorgessero di nulla.

IL RAPPORTO DEI DUE POLIZIOTTI Diverso però il rapporto fornito dai due poliziotti in questione, che avrebbero raccontato di avere assistito in diretta alla'apertura della finestra da parte del detenuto e di avere provato invano ad inseguirlo. Nel tentativo, uno dei due poliziotti sarebbe anche inciampato. Ad ogni modo, l'uomo sarebbe riuscito a dileguarsi.

ERA GIÀ EVASO Il 33enne tunisino, arrestato per reati di spaccio, non sarebbe nuovo a questo genere di fughe. Già in aprile sarebbe fuggito, sempre dagli Infettivi, e solo alcuni mesi più tardi sarebbe stato rintracciato e nuovamente arrestato. Di qui, la necessità di piantonare il detenuto 24 ore su 24.

padovaoggi.it

Detenuto affetto da tubercolosi evade dall'ospedale di Padova dove era piantonato

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Arresti centro migranti di Capo Rizzuto: Poliziotto penitenziario consegnava pizzini agli ''ndranghetisti del carcere di Siano

2 Antonio Fullone nominato ufficialmente Direttore Generale: lascia la direzione del carcere di Poggioreale

3 Indagato l''ex direttore del carcere di Padova: sotto indagine il declassamento dall''alta sicurezza di 12 detenuti

4 Poggioreale, hashish nascosto nelle suole delle scarpe. Polizia Penitenziaria denuncia cinque persone

5 Vacilla il Carcere modello di Bollate, detenuto con chiavi usb e coltelli. Il Direttore minimizza

6 Ristrutturazioni in corso nel carcere di Cuneo per ospitare di nuovo detenuti al 41-bis

7 Lucera, in fiamme auto di un poliziotto penitenziario

8 Funzionario PRAP Sicilia condannato a tre anni di reclusione: turbativa d''asta per i lavori nel carcere dell''Ucciardone

9 Ivrea. Si finse morto in cella, poi sputi e insulti alla Polizia Penitenziaria.Detenuto condannato a 5 mesi

10 Indagini nel carcere di Padova: la redazione di Ristretti Orizzonti e le parole di Calogero Piscitello


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il Consiglio dei Ministri approva definitivamente il Riordino delle Carriere

2 Quanto fa guadagnare il servizio di polizia stradale della Polizia Penitenziaria al Ministero della Giustizia?

3 Vigilanza dinamica e affettività in carcere diventano legge

4 Riordino carriere: le commissioni parlamentari auspicano che il ruolo funzionari sia pienamente corrispondente alla Polizia di Stato

5 Skype per i mafiosi al 41-bis: arrivano puntuali le smentite, ma per i mafiosi in alta sicurezza come la mettiamo?

6 Rems, se qualcuno avesse raccolto i nostri allarmi ...

7 Il Re è nudo! Ma forse anche cieco e sordo ...

8 Carceri e sanità, intesa del Sappe con i medici aderenti allo SMI

9 Qualcuno crede che Facebook sia come lo Speaker’s Corner di Hyde Park

10 L’Ordinamento Penitenziario minorile: le inerzie del legislatore