Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Indagine sulla percezione della criminalità e del carcere da parte dei ragazzi delle scuole.

Notizia del 21/04/2011 - ROVIGO

Indagine sulla percezione della criminalità e del carcere da parte dei ragazzi delle scuole.

letto 2463 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

 

Secondo gli esiti della ricerca, per il 43,9 per cento degli studenti il carcere è un luogo di punizione mentre il 30,2 per cento è possibilista sulla funzione di rieducazione e risocializzazione, per il  19,6 % il carcere è un posto di isolamento ed emarginazione sociale.

Questo è ciò che emerge dall’indagine svolta dalla Provincia nelle classi terze e quarte di 9 istituti superiori del Polesine sulla percezione della criminalità e delle sue cause.

Sono stati 1037 i questionari trattati dall’ufficio Statistica di Palazzo Celio e letti in collaborazione con l’associazione Gea Mater onlus di Lendinara ed il Granello di Senape di Padova che proponevano anche un quadro di cultura generale e rapporto con i mezzi d’informazione.


Il campione era formato dall’81,6 % di ragazzi tra i 16 e 17 anni con il 70,1 per cento di maschi.

Se per il 48,6 per cento la criminalità non è un problema nella zona in cui abita, esiste però per il 32,2%. I motivi che portano alla criminalità sono la povertà e disoccupazione al 48,3%, la scarsa severità delle leggi e dei giudici il 31%, ambiente e amicizie per il 29,7 e crescita in una famiglia dove l’illegalità è cosa normale il 27,4%.

L’immagine di chi ha commesso il reato è: una persona normale 70%, diversa da tutti 6,9; proprio come me 7,2 %; si vede che è un criminale 11,2 per cento.

Tanti distinguo anche sulla funzione del carcere: punizione 32,4%, educare alle regole 20,8; allontanare la persona pericolosa dalla società 13,5; impedire di commettere altri reati 11,5, garantire sicurezza 10,5.

Il carcere è poi punitivo, da 1 a 10 voto medio 5,6 per il 99,2 per cento degli studenti utile per la sicurezza per il 98,8 con 6,4 e rispettoso dei diritti per il 98,6 con un 5,8.

Sull’alternativa al carcere un 30 per cento solo per essere curati, alcool e droga; per il 25,4% non esistono perché è l’unico luogo dove si possono pagare le pene e per un 12,1 perché solo il carcere può rieducare. Possibilista il 14,6% con una pena pecuniaria o lavoro non retribuito.

L’ergastolo va mantenuto per il 74,8 % mentre la pena di morte è sbagliata per il 52,5 per cento e giusta per il 27,4.

Difficoltà di trovare lavoro una volta usciti dal carcere, considerazioni e reinserimento chiudono l’indagine che ma messo pure il luce che solo il 58,9 per cento degli studenti legge i giornali, il 53,4 segue abitualmente i tg. Emerge pure che per il 44,7 per cento i mezzi d’informazione aiutano a capire la realtà e per il 18,3 a farsi un’opinione; per il 29,7 sono al servizio dei partiti e per il 7,4 a gruppi economici.

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

3 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

4 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

5 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Carceri: procuratore aggiunto Potenza Basentini verso guida Dap

3 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

4 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

5 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

6 Tempo di bilanci per il Ministero della Giustizia

7 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

8 In sezione comme a la guerre

9 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

10 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook