Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Inizia il Ramadan, Sappe: serve più attenzione nelle carceri per i molti detenuti di fede islamica

Polizia Penitenziaria - Inizia il Ramadan, Sappe: serve più attenzione nelle carceri per i molti detenuti di fede islamica


Notizia del 10/07/2013 - ROMA
Letto (1772 volte)
 Stampa questo articolo


 

Ramadan nelle carceri: per la Polizia Penitenziaria un carico maggiore di attenzioni e responsabilità per la gestione dei molti detenuti di fede islamica.

In vista dell’inizio, domani, del mese di Ramadan, il Sappe, Sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria, richiama l’attenzione sulle esigenze dei molti detenuti di fede islamica presenti nelle carceri italiane. “Uno dei problemi fondamentali nella gestione delle carceri è determinato proprio dai detenuti stranieri - sottolinea il segretario, Donato Capece - Per quanto riguarda questi ultimi, dei 66.028 detenuti presenti al 30 giugno scorso, il 35,19% sono stranieri, per un totale di 23.233; di questi oltre 18mila sono extracomunitari.

Attualmente, dai dati derivanti dagli ingressi in carcere, oltre 10mila detenuti circa si sono dichiarati di fede islamica, quindi, praticanti e rispettosi dei precetti religiosi, a partire dal mese del Ramadan, in cui digiunano durante il giorno”. L’Amministrazione, ricorda il Sappe, “deve fornire un vitto separato dagli altri detenuti, poiché quelli di fede islamica non mangiano alcuni cibi, come la carne di maiale. Sono tutte diversità che unite a quelle della lingua contribuiscono a rendere ancora piu’ difficile il lavoro all’interno delle carceri”.

Rispetto a questi detenuti, “l’attenzione della Polizia Penitenziaria è maggiore, anche per monitorare l’eventuale rischio di diffusione del fondamentalismo” assicura il Sappe, che denuncia il rischio che il carcere possa diventare “il luogo in cui, sempre piu’ spesso, piccoli criminali vengono tentati da membri di organizzazione terroristiche detenuti” Il Sappe ritiene quindi necessario “uno sforzo formativo per dare agli uomini e alle donne della Polizia Penitenziaria tutti quegli strumenti tecnico-cognitivi per incrementare la propria professionalità, adattando le competenze e i metodi esistenti con nuovi standard operativi, in modo da trattare tali situazioni senza prescindere dalla diverse culture che si incontrano all’interno del carcere. In tali termini la Polizia Penitenziaria, che gioca un ruolo di primaria importanza all’interno dell’opera di prevenzione di tali fenomeni dal fronte delle carceri, può fornire un contributo di sempre maggiore eccellenza nel contrasto del fondamentalismo islamico”.

Adnkronos

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

5 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

6 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

7 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

3 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

4 Ma chi siamo?

5 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

6 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

7 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

8 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

9 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia