Ottobre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Ottobre 2017  
  Archivio riviste    
Inizia il Ramadan, Sappe: serve più attenzione nelle carceri per i molti detenuti di fede islamica

Polizia Penitenziaria - Inizia il Ramadan, Sappe: serve più attenzione nelle carceri per i molti detenuti di fede islamica


Notizia del 10/07/2013 - ROMA
Letto (1691 volte)
 Stampa questo articolo


 

Ramadan nelle carceri: per la Polizia Penitenziaria un carico maggiore di attenzioni e responsabilità per la gestione dei molti detenuti di fede islamica.

In vista dell’inizio, domani, del mese di Ramadan, il Sappe, Sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria, richiama l’attenzione sulle esigenze dei molti detenuti di fede islamica presenti nelle carceri italiane. “Uno dei problemi fondamentali nella gestione delle carceri è determinato proprio dai detenuti stranieri - sottolinea il segretario, Donato Capece - Per quanto riguarda questi ultimi, dei 66.028 detenuti presenti al 30 giugno scorso, il 35,19% sono stranieri, per un totale di 23.233; di questi oltre 18mila sono extracomunitari.

Attualmente, dai dati derivanti dagli ingressi in carcere, oltre 10mila detenuti circa si sono dichiarati di fede islamica, quindi, praticanti e rispettosi dei precetti religiosi, a partire dal mese del Ramadan, in cui digiunano durante il giorno”. L’Amministrazione, ricorda il Sappe, “deve fornire un vitto separato dagli altri detenuti, poiché quelli di fede islamica non mangiano alcuni cibi, come la carne di maiale. Sono tutte diversità che unite a quelle della lingua contribuiscono a rendere ancora piu’ difficile il lavoro all’interno delle carceri”.

Rispetto a questi detenuti, “l’attenzione della Polizia Penitenziaria è maggiore, anche per monitorare l’eventuale rischio di diffusione del fondamentalismo” assicura il Sappe, che denuncia il rischio che il carcere possa diventare “il luogo in cui, sempre piu’ spesso, piccoli criminali vengono tentati da membri di organizzazione terroristiche detenuti” Il Sappe ritiene quindi necessario “uno sforzo formativo per dare agli uomini e alle donne della Polizia Penitenziaria tutti quegli strumenti tecnico-cognitivi per incrementare la propria professionalità, adattando le competenze e i metodi esistenti con nuovi standard operativi, in modo da trattare tali situazioni senza prescindere dalla diverse culture che si incontrano all’interno del carcere. In tali termini la Polizia Penitenziaria, che gioca un ruolo di primaria importanza all’interno dell’opera di prevenzione di tali fenomeni dal fronte delle carceri, può fornire un contributo di sempre maggiore eccellenza nel contrasto del fondamentalismo islamico”.

Adnkronos

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il boss Michele Zagaria simula suicidio durante videoconferenza: ecco il filmato del TG2

2 Arrestati due Poliziotti penitenziari alla Dozza e altri due indagati: detenuti del carcere di Bologna controllati dalla ''ndrangheta e dai casalesi

3 Roberto Spada trasferito nel carcere di Tolmezzo in alta sicurezza: per il DAP è un detenuto ad elevata pericolosità

4 La fidanzata: porti la divisa in modo indegno. Poliziotto penitenziario consegnava telefoni e droga in carcere a Bologna

5 Gravissime affermazioni di Consolo sulla lotta alla mafia: Movimento 5 Stelle contro lo smantellamento di fatto del GOM e del 41-bis

6 E'' morto il mafioso Salvatore Riina

7 Detenuti navigavano su internet con la connessione del Comune: sessanta Agenti di Polizia Penitenziaria hanno setacciato l''istituto di Airola

8 Arrestato Poliziotto penitenziario del carcere minorile del Beccaria: spacciava droga e affittava cellulari ai detenuti

9 Bambino neonato utilizzato durante i colloqui in carcere per consegnare droga e telefonino al padre detenuto

10 Agente penitenziario arrestato per intralcio alla giustizia e falso nel carcere di Milano San Vittore Francesco Di Cataldo


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il fallimento dell''amministrazione penitenziaria che si vuol far pagare alla Polizia Penitenziaria

2 Le grandi manovre per depotenziare la Polizia Penitenziaria: un gioco a somma zero che porterà alla sconfitta di tutti

3 Congedo programmato e malattia

4 Impedire l’accesso e l’utilizzo dei telefonini in carcere è possibile. Perché il DAP non agisce?

5 Cacciati dalla sede centrale torneranno a lavorare in periferia, ma nel frattempo ...

6 Cari provveditori: la matematica non è un opinione

7 Concorso vice ispettori di Polizia Penitenziaria. Interrogazione parlamentare sui ritardi del DAP

8 La legge è uguale per tutti ma per qualcuno è un po’ più uguale

9 Interpellanza parlamentare M5S: chi sta smantellando il 41-bis e perché?

10 I richiami e le ipocrisie dell’Europa sulle carceri italiane