Sarà interrogato giovedì mattina alle 10 nel carcere di Bollate dove è recluso da martedì pomeriggio. Interrogatorio " />

  Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Interrogatorio fissato per il cappellano di San Vittore

Polizia Penitenziaria - Interrogatorio fissato per il cappellano di San Vittore


Notizia del 22/11/2012 - MILANO
Letto (1421 volte)
 Stampa questo articolo


Sarà interrogato giovedì mattina alle 10 nel carcere di Bollate dove è recluso da martedì pomeriggio. Interrogatorio di garanzia per don Alberto Barin, il cappellano di San Vittore, arrestato per violenza sessuale nei confronti di sei detenuti e concussione. Il sacerdote 51enne dovrà rispondere alle domande del gip di Milano Enrico Manzi, che ha firmato l'ordinanza di custodia. 

Il cappellano, secondo quanto emerge dalle indagini, avrebbe costretto i reclusi a soddisfare le sue richieste sessuali in cambio di beni materiali come sigarette e dentrifrici e della promessa di dare parere favorevole alla scarcerazione. Gli abusi sarebbeo stati filmati attraverso micro telecamere posizionate da luglio nell'ufficio e nell'abitazione del sacerdote. Le violenze si sarebbero però protratte per quattro anni, dal 2008 e non è escluso che le vittime siano più delle sei presunte. 

Oltre allo sconcerto espresso dalla Curia milanese c'è anche il rammarico della Polizia Penitenziaria che per voce del segretario del sindacato autonomo Donato Capece dichiara: «La presunzione d'innocenza vale per tutti. È una notizia terribile quella dell'arresto con l'accusa di violenza sessuale e concussione di don Alberto Barin. Ci sconvolge perchè, in 17 anni di esercizio spirituale a San Vittore, non risultano mai pervenute segnalazioni rispetto alle gravi accuse formulate a suo carico».

fonte: ilcittadinomb.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria, Orlando: per il 2017 altri 305 Agenti assunti in aggiunta a quelli già previsti

2 In fuga ed è pericoloso: arrestato dopo sparatoria con la Polizia di Stato, piantonato in ospedale riesce a fuggire

3 Detenuto evade da ospedale: arrestato dopo qualche ora

4 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

5 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

6 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

7 Baby boss nelle carceri minorili: M5S conto i 25enni nelle carceri minorili

8 Detenuto frattura un dito ad Ispettore di Polizia Penitenziaria di Imperia: non voleva rientrare dalle celle aperte

9 Il Gip archivia le accuse contro gli Agenti penitenziari di Trento: non ci furono maltrattamenti nei confronti dei detenuti

10 Isola di Santo Stefano: inaugurata elisuperfice per iniziare il restauro del carcere


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 In memoria dell''Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia Nerio Fischione, ucciso a Brescia durante tentativo di evasione nel 1974

3 Stabilimento balneare di Roma-Maccarese: quando la Polizia Penitenziaria è ospite (indesiderato) a casa sua.

4 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

5 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle “veline”.

6 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

10 Carceri al collasso. La soluzione? Uova, uova di quaglia per tutti