Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Interrogatorio in videoconferenza non serve più: sbotta il Presidente del collegio che manda gli atti alla Corte dei Conti

Polizia Penitenziaria - Interrogatorio in videoconferenza non serve più: sbotta il Presidente del collegio che manda gli atti alla Corte dei Conti


Notizia del 12/10/2015 - NAPOLI
Letto (1585 volte)
 Stampa questo articolo


Napoli, interno del tribunale. Il personale d'aula è indaffarato a collegare i cavi del televisore da cui parleranno due pentiti di camorra. Si chiamano Giovanni Messina e Paolo Di Grazia.

Sono stati convocati per rispondere alle domande sull'agguato in cui hanno perso la vita quattro affiliati ai clan del Nolano.

È tutto pronto, si provano i microfoni dal sito protetto. Funziona tutto. 

DIETROFRONT SULL'INTERROGATORIO. 

Coi giudici e gli avvocati già al loro posto, il pm prende la parola e – a udienza iniziata – rinuncia ad ascoltare i due collaboratori.

Il loro interrogatorio (richiesto dal precedente sostituto procuratore titolare del fascicolo, poi passato ad altro incarico) è inutile, sostiene. Pure gli avvocati degli imputati sono – ovviamente – d'accordo. Ci siamo sbagliati, grazie lo stesso.

Il televisore si spegne. I microfoni si ammutoliscono.

Il presidente del collegio togato, Carlo Spagna, si fa ripetere per due volte il concetto per essere sicuro di aver capito.

MIGLIAIA DI EURO IN FUMO. Ascolta. E sbotta in una requisitoria di fuoco contro il pubblico ministero e i legali che hanno fatto bruciare migliaia di euro per allestire il collegamento, far spostare i pentiti, attivare le forze di polizia per la tutela e pagare la trasferta degli agenti della penitenziaria. E tutto questo per nulla.

Chi paga? Lo Stato, chiaramente.

Ma il presidente Spagna annuncia in un'aula ammutolita che trasmetterà il verbale d'udienza alla procura e alla Corte dei Conti, oltre che al consiglio dell'Ordine degli avvocati, per ravvisare eventuali danni erariali a carico del sostituto procuratori e dei penalisti.

Non si possono bruciar così i soldi pubblici. E forse per una volta la signora con la benda sarà costretta a buttare un occhio là fuori per capire com'è che vanno le cose dalle sue parti.

.lettera43.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

5 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

6 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”