Febbraio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Febbraio 2017  
  Archivio riviste    
Intervista del Direttore Generale detenuti del Dap Ardita: in Italia lavora solo il venti per cento dei detenuti e quest’anno l’amministrazione penitenziaria ha avuto il trenta per cento dei fondi in meno.

Notizia del 01/05/2011 - ROMA

Intervista del Direttore Generale detenuti del Dap Ardita: in Italia lavora solo il venti per cento dei detenuti e quest’anno l’amministrazione penitenziaria ha avuto il trenta per cento dei fondi in meno.

letto 2092 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Il Cons. Sebastiano Ardita, direttore generale dei detenuti e del trattamento del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, in un'intervista al quotidiano web Giustizia on line  del ministero di via Arenula, ha tracciato un bilancio della situazione penitenziaria.

In Italia lavora solo il 20,8% dei detenuti (per l'esattezza 14.174 su un totale di circa 67mila), contro il 30% di prima dell'indulto del 2006. E questo principalmente per il taglio di circa il 30% dei fondi assegnati al lavoro per i detenuti, passati da 71milioni e 400 mila euro nel 2006 a circa 50 milioni nel 2011.
Secondo Ardita: “Il lavoro dovrebbe essere una delle componenti fondamentali dell'attività di trattamento penitenziario, ma e' più realisticamente accettabile se consideriamo che in Italia, dei 67mila detenuti presenti, una grande parte e' in transito dal carcere e non in condizione di stabile detenzione''.
Infatti, considerando il drastico taglio dei fondi all’esecuzione penale, dice ancora Ardita: ''noi dobbiamo far fronte a una popolazione detenuta che dal 2006, anno dell'indulto, e' cresciuta dalle 50mila unità alle attuali 70mila circa, con un aumento demografico di circa il 40% e una contestuale perdita di fondi pari al 30%. Le due curve si sono incrociate, mentre in realtà avrebbero dovuto seguire una linea coerente. Come risultato, abbiamo oggi una disponibilità pro capite dimezzata rispetto a quello che avevamo nel 2007 per far lavorare un detenuto''
In buona sostanza, conclude Ardita: “Il carcere continua ad essere un presidio di legalità per alcune forme gravissime di criminalità e, pur tuttavia, e' anche vero che appesantire il sistema con la presenza di soggetti che non sono tali da giustificarne la presenza in carcere fa perdere il senso della stessa pena e si crea un pericoloso presupposto che e' quello di far scarseggiare le risorse per tutti.''
 
STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Licenziata Agente di Polizia Penitenziaria: scarso rendimento

2 Qui comandiamo noi: detenuti aggrediscono con bastoni i Poliziotti penitenziari del carcere modello di Bollate

3 Arrestato Alessandro Menditti, evaso dal carcere di Frosinone da una settimana

4 Sconvolgente! Per tre notti degli sconosciuti sono entrati e usciti dal carcere di Frosinone per preparare l''evasione

5 Polizia Penitenziaria blocca evaso da permesso premio dopo inseguimento e pistole fuori dalle fondine

6 Arrestato Agente penitenziario: fornì telefono a un detenuto che gestiva la prostituzione della sorella e della compagna dal carcere di Frosinone

7 Agente penitenziario di Frosinone agli arresti domiciliari per corruzione: operazione ancora in corso, ci sarebbero altri Poliziotti coinvolti

8 Evadono in due dal carcere di Frosinone: il macellaio del clan Belforte fugge, l''altro è rimasto ferito

9 Collaboratori di giustizia e testimoni di giustizia: i numeri del Servizio centrale di protezione

10 La rete era tagliata da giorni, hanno smontato il televisore della cella, soffitto e poi lenzuola: ecco come sono evasi i due da Frosinone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Nella conferenza del Bicentenario nessun riferimento agli Agenti di Custodia

2 In memoria di Girolamo Minervini, ucciso dalle B.R. a Roma, appena nominato Direttore Generale degli Istituti di Prevenzione e Pena

3 Cosa accadrebbe se non passasse il riordino delle carriere?

4 Luigi Bodenza, Assistente Capo di Polizia Penitenziaria: ucciso in un agguato mafioso il 25 marzo 1994

5 Ancora una evasione, da Frosinone. Sappe: Qualcuno sta tentando di smantellare la sicurezza nelle carceri: non si sventano evasioni senza sentinelle e senza sorveglianza nelle sezioni!

6 Nella conferenza del Bicentenario censurata la lettera di auguri del Garante alla Polizia Penitenziaria

7 Nel nostro lavoro, alla fine, o impari o devi imparare per forza

8 Pensione buonuscita ai dirigenti penitenziari: l''INPS nega i sei scatti, spettano solo alla Polizia Penitenziaria

9 Progetto del nuovo carcere di Nola: a cosa sono serviti allora gli stati generali dell''esecuzione penale?

10 Riordino carriere: risultati di un sondaggio rivolto al personale