Maggio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2017  
  Archivio riviste    
Intimidazione alla Polizia Penitenziaria del carcere di Ancona: 15 auto danneggiate davanti il penitenziario

Polizia Penitenziaria - Intimidazione alla Polizia Penitenziaria del carcere di Ancona: 15 auto danneggiate davanti il penitenziario


Notizia del 16/10/2016 - ANCONA
Letto (4245 volte)
 Stampa questo articolo


Ha agito di notte, da solo e con un unico obiettivo: mandare un messaggio intimidatorio alle guardie penitenziarie del carcere di Montacuto, danneggiando le vetture parcheggiate all’esterno della struttura. Non ha preso di mira un’auto o due, ma ne ha infrante 15. Ad alcune ha squarciato tutte e quattro le gomme, ad altre ha graffiato la carrozzeria, rigando sportelli e portabagagli. A una ha lasciato un ricordino sul cofano: il disegno delle sbarre di una cella. È caccia all’auto dell’agguato di venerdì notte contro i veicoli del personale di servizio del carcere.

Da quanto rilevato dalla telecamere di sicurezza puntate su tutta l’area della casa circondariale, il raid sarebbe opera di un solo uomo. Dalle immagini si può intravedere l’arrivo di una Fiat Panda bianca al posteggio esterno del carcere. Il conducente, dopo aver accostato il veicolo, si è messo all’opera. Un’azione di pochi minuti, iniziata attorno alle 3. In totale, sono finite nel mirino 15 auto. Ad ognuna avrebbe lasciato un segno diverso. Su gomme e carrozzeria avrebbe utilizzato un oggetto contundente, un taglierino o un punteruolo talmente appuntito da solcare le lamiere delle vetture del personale di servizio. Ad una ha lasciato una “dedica” sul cofano, abbozzando i contorni delle sbarre di ferro. Nessuna guardia ha fatto caso a quanto stava avvenendo nel parcheggio.

La scoperta è avvenuta ieri mattina all’alba, quando i poliziotti che dovevano iniziare il turno si sono accorti di gomme a terra e portiere graffiate. Per prima cosa sono state acquisite le immagini delle telecamere. Frammenti che nelle prossime ore potrebbero mettere sotto scacco l’autore dell’episodio. Un raid che fa da cassa di risonanza a un clima poco sereno attorno alle guardie. Mercoledì, il sito nazionale del Sappe, il Sindacato Autonomo della Polizia Penitenziaria, era stato violato da alcuni hacker.

corriereadriatico.it

 

Donato Capece e Nicandro Silvestri, rispettivamente segretario generale e segretario regionale Marche del sindacato Sappe, non hanno dubbi: «Sono in corso le indagini per accertare il responsabile, ma respingiamo ogni tentativo di intimidazione. La polizia penitenziaria non si fa intimorire e svolge, come sempre con professionalità e umanità, il suo duro e difficile lavoro. Mercoledì scorso alcuni hacker che hanno violato il sito internet del nostro sindacato, lasciando sulla home page il messaggio ‘Giustizia per Cucchi’. Questi hacker sono di una ignoranza spaventosa: accusano noi, esponenti e rappresentanti della polizia penitenziaria, di volere giustizia per Stefano Cucchi senza sapere che sia la sentenza di primo grado che quella di appello hanno assolto i poliziotti penitenziari dalle accuse loro mosse.

Non vi siano collegamenti tra i danneggiamenti alle auto del personale di polizia penitenziaria di Montacuto e l’attacco hacker al sito del Sappe. Ribadiamo, con fermezza, che l’impegno del nostro sindacato, è sempre stato ed è quello di rendere il carcere una ‘casa di vetro’, cioè un luogo trasparente. Negli ultimi vent’anni, abbiamo salvato la vita, in tutta Italia, ad oltre 19.000 detenuti che hanno tentato il suicidio e ai 124mila per atti autolesionistici».

ilrestodelcarlino.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE MARCHE
Statistiche carceri Regione Marche







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Riparte il Concorso Allievi Agenti di Polizia Penitenziaria 100 donne e 300 uomini

2 Si incendia furgone della Polizia Penitenziaria: salvi ma intossicati gli Agenti e il detenuto

3 Imboscata ad Agente penitenziario: c''è un problema in bagno e quando arriva i detenuti lo aggrediscono

4 Serve sangue per la figlia di un collega: coinvolta in un incidente a Cosenza è in coma

5 DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo

6 Ruba il borsello ad un poliziotto penitenziario in pizzeria, lo nasconde in auto e poi torna a mangiare. Scoperto e arrestato

7 Detenuto cerca di accoltellare Poliziotto penitenziario nel carcere di Novara: Agente schiva il colpo ma rimane ferito al braccio

8 Detenuti magrebini in sorveglianza dinamica aggrediscono con lamette gli Agenti penitenziari nel carcere di Padova

9 Bombe molotov contro le auto della Polizia Penitenziaria: gravissimo atto intimidatorio nel carcere di Pisa

10 Perquisizione nel carcere di Rimini: 5 telefonini, 3 grammi di hashish, 2 coltelli rudimentali, una chiavetta USB


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 C’erano una volta due reparti speciali chiamati GOM e NIC …

2 Ci ha lasciati Veronica Bizzi, educatrice in servizio presso la Casa Circondariale di Trapani

3 Con la riforma della giustizia la Polizia Penitenziaria espleterà i controlli anche sul territorio per legge

4 Dipendenti statali: attenzione alle assenze per malattie, fissato il tetto massimo

5 Forze di Polizia e Forze Armate: uso consapevole dei social network. Guarda il Video con i consigli utili

6 Ormai è un Bollettino di Guerra … San Basilide salvaci tu

7 Commissione Antimafia: relazione del Presidente Rosy Bindi sullo stato di salute di Salvatore Riina

8 Lotta al terrorismo: maggior contributo della Polizia Penitenziaria e partecipazione ai Comitati provinciali ordine e sicurezza

9 Ministro Orlando vigili affinchè il DAP non ritardi anche nell’attuazione del riallineamento

10 La "famiglia di caserma" e l''attesa del trasferimento vicino casa