Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Istituire i refettori nelle carceri come negli USA

Notizia del 03/10/2011 - ROMA

Istituire i refettori nelle carceri come negli USA

letto 1835 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Sarà l’onorevole Rocco Girlanda, deputato Pdl, membro della commissione Giustizia, insieme al Segretario Generale aggiunto del Sindacato Autonomo della Polizia Penitenziaria (Sappe), Giovanni Battista Durante, a presentare il progetto di legge numero 4543 “Disposizioni per l’istituzione di refettori comuni negli istituti penitenziari”, mercoledì 5 ottobre alle ore 14.30 presso la sala stampa di Montecitorio. Un progetto di legge, sottoscritto da oltre quindici deputati della maggioranza, che mira a risolvere una serie di problemi gestionali ed organizzativi delle strutture detentive italiane, soprattutto a fronte del fenomeno del sovraffollamento e dei frequenti atti di autolesionismo che si verificano nelle celle dei detenuti. “L'utilizzo di un refettorio comune per tutti i detenuti consentirebbe notevoli vantaggi sia per la struttura carceraria, sia per la socialità e il recupero del detenuto. Dal profilo organizzativo sarebbe infatti molto più pratico centralizzare la distribuzione del cibo in una mensa anziché provvedere a trasportarlo nelle varie aree del carcere cella per cella – si può leggere nella relazione alla proposta di legge – Ciò consentirebbe anche alla polizia penitenziaria di osservare i detenuti e il loro comportamento e la conseguente socializzazione. Infine, sotto il profilo della sicurezza, si abolirebbe una fonte di disparità e di complessità come l'acquisto e la cottura del cibo nelle proprie celle, che determina una diversa condizione per chi non può disporre di somme per integrare il vitto e costringe la struttura a tollerare bombolette di gas per la cottura che spesso sono state utilizzate per atti impropri, fino al suicidio del detenuto”. “Questa proposta di legge è stata definita e realizzata con il contributo indispensabile della direzione del Sappe – dichiara l’On. Girlanda – Per questo motivo abbiamo convenuto di presentare insieme lo spirito e le finalità che informano questa proposta, importante occasione di confronto, che avrà ulteriore seguito nelle prossime settimane, al fine di riportare l’attenzione sulle necessità e le emergenze che vivono quotidianamente non solo i detenuti, ma anche gli agenti della Polizia Penitenziaria”. “In questo particolare momento – dichiara Donato Capace, Segretario Generale del Sappe. Che ha partecipato alla stesura del progetto – il carcere sta vivendo una grave emergenza, dovuta al sovraffollamento e alla carenza di organico ma, anche, alla mancanza di risorse economiche. La proposta di legge dell’On. Girlanda contribuirebbe sicuramente a migliorare la situazione dal punto di vista organizzativo e gestionale”.

AgenParl

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

2 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

3 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

4 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

5 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

6 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

7 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

3 Ma chi siamo?

4 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

5 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

6 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

7 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

8 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

9 Transito a ruolo civile. È legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia