Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Istituti penitenziari dal 2006 è presente il 70% dei detenuti tossicodipendenti

Notizia del 28/06/2011 - ROMA

Istituti penitenziari dal 2006 è presente il 70% dei detenuti tossicodipendenti

letto 2398 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Il numero dei tossicodipendenti che entrano nelle carceri italiane e' in crescita. Lo denuncia il secondo ''Libro Bianco sugli effetti della legge Fini-Giovanardi'', curato da Antigone, Forum Droghe, CNCA e Societa' della Ragione, a 5 anni dalla sua approvazione nel 2006.

I dati del Rapporto dimostrano infatti che se nel 2006, anno dell'entrata in vigore della legge Fini-Giovanardi, i tossicodipendenti in carcere rappresentavano il 27% del totale degli ingressi, nel 2008 il numero e' salito al 33% mentre nel 2009 si attesta al 28,9%, con una leggera flessione nel 2010 con il 28,4%.

''Il 33% del 2008 - spiega il Libro Bianco - rappresenta un picco mai rilevato dal 2001 in poi. I dati del 2009/2010 segnano una flessione rispetto al picco 2008, anche se rispetto al 2006 sono ancora in crescita''.

Quanto alle presenze di detenuti tossicodipendenti nelle carceri italiane, spiega il Rapporto, ''il quadro e' piu' complesso essendo intervenuto l'indulto. Alla meta' del 2006, subito prima dell'approvazione dell'indulto, i tossicodipendenti in carcere erano 16.145, il 26,4% della popolazione detenuta. Poco dopo l'indulto, com'era da aspettarsi, la percentuale e' scesa al 21,4%. Questo calo ha avuto vita breve. Gia' alla fine del 2007, la percentuale di tossicodipendenti in carcere aveva raggiunto e superato i livelli precedenti, attestandosi nel 2008 al 26,8%. Alla fine del 2009, i tossicodipendenti in carcere erano in flessione: 15.887 (24,5%). Al 31/12 del 2010 il numero era sostanzialmente stabile (16.245 )''.

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

3 Forze Armate: NoiPA è diventato un problema?

4 La foto del Detenuto Evaso dall''Ospedale di Sanremo. Intanto il Sappe chiede le dimissioni del direttore

5 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

6 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

7 NoiPa: Forze Armate in rivolta. E spunta una petizione on line

8 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

9 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Quanto il temporeggiatore arretra ...

3 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

4 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

5 La lingua segreta dei tatuaggi sulla persona detenuta

6 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

7 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

8 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

9 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”

10 Esecuzione penale:come comportarsi quando si opera nei confronti di un minore