Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
L'Europa "promuove" l'Italia: esempio sulle carceri anche se il sovraffollamento rimane

Polizia Penitenziaria - L'Europa


Notizia del 17/06/2015 - ESTERO
Letto (1019 volte)
 Stampa questo articolo


"Sulle risposte da dare per risolvere la questione del sovraffollamento carcerario l'Italia è diventato un esempio di buone pratiche per diversi altri Stati membri". Lo afferma il segretario generale del Consiglio d'Europa, Thorbjorn Jagland, dopo l'incontro col ministro della giustizia, Andrea Orlando. "Apprezziamo molto - aggiunge Jagland - tutti gli sforzi messi in campo dall'Italia per quanto riguarda la questione del sovraffollamento carcerario".

Il segretario generale si è poi congratulato con il Guardasigilli anche per quanto si sta facendo per risolvere la questione della lunghezza dei processi: "Il ministro mi ha informato delle interessanti iniziative messe in campo, che potrebbero diventare anche queste, esempi di buone pratiche per altri Paesi".

Ma le reazioni critiche in Italia non si fanno attendere. Molto critica la segretaria dei radicali italiani Rita Bernardini: "Non si comprende a quale titolo il Segretario Generale del Consiglio d'Europa rilasci dichiarazioni politiche sull'operato dei governi, e colpiscono le parole secondo le quali Thorbjorn Jagland promuova l'Italia in merito alla sentenza Torreggiani e si spinga a congratularsi con il Ministro Orlando su quanto l'Italia avrebbe fatto per ridurre la lunghezza dei processi".

"Ma Thorbjorn Jagland - prosegue Bernardini - sa qualcosa dell'irragionevole durata dei processi in Italia? Il fatto che (con incredibile ritardo) paghiamo gli indennizzi della legge Pinto (da verificare, comunque, se sarà efficace l'accordo con la Banca d'Italia) non significa che i processi siano di una durata ragionevole, ma che lo Stato italiano 'pagà cifre spaventose (oggetto peraltro di una nostra denuncia per danno erariale) per violare sistematicamente la costituzione italiana (art. 111) e la convenzione europea (art. 6)".

Del resto, sempre nella giornata di oggi i Radicali hanno presentato una memoria al Consiglio d'Europa sulla sentenza Torreggiani, con la quale l'Italia è stata condannata per il sovraffollamento delle carceri.

"Nella nostra memoria, redatta con la collaborazione dell'avvocato Giuseppe Rossodivita, oltre a documentare come, nonostante la diminuzione della popolazione detenuta, in 58 istituti ci sia ancora un sovraffollamento che va dal 130 al 200%, Radicali italiani - spiega Bernardini - si soffermano sui cosiddetti rimedi preventivi e risarcitori che il nuovo art. 35 ter dell'Ordinamento Penitenziario assicura solo ad un'estrema minoranza delle decine di migliaia di reclusi che hanno subito quei trattamenti disumani e degradanti. La sentenza Torreggiani, invece, chiedeva fossero 'effettivì e non semplicemente scritti sulla carta ma inarrivabili".

"Nella documentazione inviata a Strasburgo - chiarisce ancora Bernardini - i radicali evidenziano il dato drammatico dei suicidi e tutte le altre violazioni dei diritti umani in atto ancora oggi negli istituti penitenziari: dal mancato accesso alle cure alla diffusione di malattie anche infettive, dalle carenze igienico-sanitarie a quelle trattamentali come il lavoro e la scuola alle quali hanno accesso solo il 20/30% dei reclusi".

Il Ministro Orlando oggi a Strasburgo per dimostrare all'Europa i progressi del carcere in Italia

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Assunzioni in Polizia Penitenziaria, Orlando: per il 2017 altri 305 Agenti assunti in aggiunta a quelli già previsti

2 Poliziotto penitenziario blocca rapinatore: aveva appena rubato uno zainetto ad un vigilantes

3 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

4 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

5 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

6 Il Gip archivia le accuse contro gli Agenti penitenziari di Trento: non ci furono maltrattamenti nei confronti dei detenuti

7 Isola di Santo Stefano: inaugurata elisuperfice per iniziare il restauro del carcere

8 Catturato il detenuto marocchino che non era rientrato a Mamone dopo il lavoro esterno

9 Niente ventilatori nel carcere di Sollicciano: la rete elettrica del carcere non reggerebbe

10 Tenta di evadere dall''ospedale: detenuto ricoverato strattona gli Agenti e si da alla fuga


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 In memoria dell''Appuntato del Corpo degli Agenti di Custodia Nerio Fischione, ucciso a Brescia durante tentativo di evasione nel 1974

3 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

4 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

5 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

6 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

10 L’estate del detenuto