Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
L'europarlamentare Vattimo convocato in Procura per la visita a ferragosto in carcere

Polizia Penitenziaria - L'europarlamentare Vattimo convocato in Procura per la visita a ferragosto in carcere


Notizia del 30/08/2013 - TORINO
Letto (1922 volte)
 Stampa questo articolo


«Mah! Mi sembra tutto montato sulle biglie quadrate». Ci pensa un po’ su, Gianni Vattimo, poi se ne esce con questa battuta dal tono divertito. Il filosofo, europarlamentare Idv, è stato convocato per lunedì in procura dai pm Antonio Rinaudo e Andrea Padalino come «persona informata sui fatti».

I fatti risalgono a Ferragosto quando l’onorevole si è presentato al cancello del carcere delle Vallette per chiedere di visitare i detenuti. In particolare un detenuto: l’attivista No tav Davide Giacobbe, 33 anni, di Varese, arrestato il giorno prima a casa sua per l’aggressione ad un sovrintendente di polizia nei pressi del cantiere Tav di Chiomonte da parte di un gruppo di giovani, alcuni incappucciati, il 16 novembre 2012.

Come suoi collaboratori l’hanno seguito nella visita in carcere a Giacobbe, detto Giobbe, Nicoletta Dosio e Luca Abba, noti esponenti No Tav. Lunedì torneranno a seguirlo, questa volta in procura, sentiti anch’essi come testi dai pm per lo stesso motivo: accertare se fossero, siano collaboratori abituali dell’europarlamentare. Un fascicolo giudiziario è stato aperto nel limbo giudiziario dei «fatti senza ipotesi di reato», ma, inutile nasconderlo: senza spiegazioni convincenti, i tre rischiano un incriminazione per falso ideologico.

Vattimo dice: «Conosco Nicoletta Dosio da tempo, Abbà sono andato a trovarlo in ospedale quando si è bruciato sul traliccio. Li avevo incontrati il giorno prima nel ristorante di lei a Bussoleno, noto covo No Tav - chiosa ironico - per una lezione filosofica su verità e politica che ho tenuto a una cinquantina di convenuti. A Ferragosto sono andato spesso a visitare i detenuti in carcere, a volte da solo altre con persone che non avevano qualifiche particolari».

«Questa volta - aggiunge - sono andato con questi due. Sapevo che avevano dei problemi, il comandante delle guardie ha mostrato di riconoscerli. Pensavo che non ci facessero entrare, ma ci hanno fatto entrare». Lei ha garantito per loro? «Le guardie mi hanno chiesto se erano giornalisti, io ho risposto di no. La verità. Ho dichiarato su un foglio che si trattava di miei consulenti per i movimenti sociali. Una volta dentro, abbiamo incontrato nei corridoi tanta gente. Sapevo che Giacobbe si trovava in una certa sezione e ho chiesto di poter andare lì». Sa che nel frattempo è stato scarcerato? «No, se lo avessi saputo... tutto sto casino...».

lastampa.it

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

2 I detenuti protestano, Provveditore Sbriglia: confida nell''intervento dei Radicali e sollecita il Ministro per affettività e Skype

3 Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo

4 Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto

5 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

6 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

7 Skype per i detenuti ed estremismo islamico: il Sappe lancia l''allarme per i possibili utilizzi

8 Tentativo di rivolta dei detenuti magrebini nel carcere di Prato: bloccato accesso alla terza sezione con brande

9 Tenta di evadere dall''ospedale: detenuto ricoverato strattona gli Agenti e si da alla fuga

10 Boss mafiosi in carcere, Cassazione: va motivata meglio la negazione al differimento di pena per motivi di salute


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Antonio Muredda, Agente di Custodia ucciso il 22 agosto 1983

2 AGENTE ALLA BOLDRINI: VENGA SENZA PREAVVISO QUI C E UN SOLO AGENTE PER TRE PIANI

3 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

4 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

5 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

6 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Le proteste pretestuose

10 L’estate del detenuto