Giugno 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Giugno 2017  
  Archivio riviste    
La calda estate degli istituti penitenziari

Notizia del 04/07/2011 - ROMA

La calda estate degli istituti penitenziari

letto 1361 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Con l’estate alle porte, come ogni anno, torna prepotentemente alla ribalta il tema del sovraffollamento delle carceri, posto che con l’impennata delle temperature, la detenzione tende a divenire sempre più insostenibile, specie nelle strutture carcerarie presenti al meridione, ed in Campania in particolare.
Non è un caso, difatti, che d’estate tenda ad aumentare progressivamente il numero dei detenuti morti suicidi in carcere, disposti a porre fine alla propria esistenza pur di interrompere ogni legame con l’amara, e spesso insostenibile, privazione della propria libertà.

Dall’inizio del 2011 ad oggi si contano già 21 casi di suicidio, mentre in carcere si continua a morire, spesso inspiegabilmente, con la media di 15 morti al mese, circa uno ogni due giorni. In caso di grave malattia, al detenuto non resta che sopportare la malattia in attesa di cure, che spesso non sono specifiche e che, nella maggior parte dei casi, andrebbero fronteggiate ricorrendo a specialisti.

In un convegno tenutosi di recente presso il Palazzo di Giustizia di Napoli, la Camera Penale ha discusso della possibilità di adire la Corte Europea dei diritti dell’Uomo, allo scopo di denunciare l’attuale condizione degli istituti di pena, nel tentativo di porvi soluzione in via definitiva.
Tale organismo, attuando il sistema di norme previsto dalla Convenzione Europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, è in grado di svolgere un ruolo sussidiario rispetto agli Stati Membri, invitando quest’ultimi a non porre in essere condotte lesive della dignità dei singoli e dei loro diritti, nonché ad osservare le norme della Convenzione stessa, pena l’applicazione di ingenti sanzioni.

La stessa Corte, peraltro, ha più volte contestato le condizioni carcerarie dei detenuti italiani, giungendo addirittura a definire le stesse come inumane e degradanti, in aperta violazione con la disciplina sovranazionale del trattamento penitenziario, da improntarsi a finalità di rieducazione non contrarie al senso di umanità della pena stessa.

Ancora una volta, una soluzione concreta non potrebbe non passare, verosimilmente, per una copiosa riduzione della popolazione penitenziaria, ottenuta incentivando forme alternative alla detenzione in carcere, che prevedano lo svolgimento di attività lavorativo-sociali da svolgersi al di fuori del penitenziario, sotto il controllo degli organi di polizia e dei servizi sociali competenti.
 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Si incendia furgone della Polizia Penitenziaria: salvi ma intossicati gli Agenti e il detenuto

2 Serve sangue per la figlia di un collega: coinvolta in un incidente a Cosenza è in coma

3 Imboscata ad Agente penitenziario: c''è un problema in bagno e quando arriva i detenuti lo aggrediscono

4 Poliziotto Penitenziario di Milano si suicida con la pistola d''ordinanza: era in servizio presso il Nucleo NTP di Milano Opera

5 Agente Polizia Penitenziaria uccide la moglie e si suicida: illesa la figlia diciottenne presente in casa, il padre le ha detto di allontanarsi

6 DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo

7 Ruba il borsello ad un poliziotto penitenziario in pizzeria, lo nasconde in auto e poi torna a mangiare. Scoperto e arrestato

8 Detenuto cerca di accoltellare Poliziotto penitenziario nel carcere di Novara: Agente schiva il colpo ma rimane ferito al braccio

9 Detenuti magrebini in sorveglianza dinamica aggrediscono con lamette gli Agenti penitenziari nel carcere di Padova

10 Bombe molotov contro le auto della Polizia Penitenziaria: gravissimo atto intimidatorio nel carcere di Pisa


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 C’erano una volta due reparti speciali chiamati GOM e NIC …

2 Ci ha lasciati Veronica Bizzi, educatrice in servizio presso la Casa Circondariale di Trapani

3 Con la riforma della giustizia la Polizia Penitenziaria espleterà i controlli anche sul territorio per legge

4 Dipendenti statali: attenzione alle assenze per malattie, fissato il tetto massimo

5 Due suicidi nella Polizia Penitenziaria a distanza di poche ore: Dipartimento amministrazione penitenziaria continua a tergiversare sul disagio dei Poliziotti

6 Forze di Polizia e Forze Armate: uso consapevole dei social network. Guarda il Video con i consigli utili

7 Ormai è un Bollettino di Guerra … San Basilide salvaci tu

8 Le nuove prospettive dell’Esecuzione Penale Esterna

9 La "famiglia di caserma" e l''attesa del trasferimento vicino casa

10 Non tutto ciò che può essere contato conta e non tutto ciò che conta può essere contato