Maggio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2017  
  Archivio riviste    
La Corte dei Conti indaga su Alfonso Sabella: sotto esame i risarcimenti per i fatti del G8 a Bolzaneto

Polizia Penitenziaria - La Corte dei Conti indaga su Alfonso Sabella: sotto esame i risarcimenti per i fatti del G8 a Bolzaneto


Notizia del 27/01/2016 - ROMA
Letto (1543 volte)
 Stampa questo articolo


Chissà se si arriverà mai alla fine, se l'insanguinato libro del G8 potrà mai essere chiuso. Certo è che in questi giorni si rilegge. A riaprire una delle pagine più buie e più tristi è la Corte dei Conti, con un fascicolo sulle eventuali responsabilità di Alfonso Sabella. Il magistrato antimafia, nonchè ex assessore alla Legalità nella Giunta Marino (a Roma), potrebbe essere ritenuto responsabile del danno erariale, chiamato a risarcire lo Stato che a sua volta ha dovuto pagare le parti offese per le violenze e gli abusi subiti nella prigione lager di Bolzaneto.

Sabella era nel 2001 il coordinatore di Bolzaneto per il Dap, il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria.

Il processo per i fatti della prigione, a parte alcune condanne si è risolto, in assenza del reato di tortura, con una generale prescrizione per le decine di imputati per i quali però è stata riconosciuta la responsabilità civile. Che si concretizzerà in una serie di processi civili per il risarcimento: milioni di euro.

Proprio in queste ore la Procura della Corte dei Conti avrebbe chiesto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale, la trasmissione del fascicolo riferito all'inchiesta penale su Sabella. Sulla quale il 24 gennaio del 2007 si pronunciò il gip Lucia Vignale con una archiviazione che non rilevava responsabilità penali per Sabella ma era implacabile sotto il punto di vista professionale. Scrisse il giudice a proposito di Sabella: "... La situazione complessiva - e la sensibilità istituzionale che è lecito attendersi da un magistrato - avrebbero probabilmente consigliato maggiore attenzione e prudenza, una presenza più costante, un controllo più rigoroso. Sarebbe stato opportuno, insomma, cercar di comprendere ciò che – pur nella confusione e nella difficoltà del momento – certamente poteva essere almeno intuito. In questo senso si può affermare che il comportamento del dottor Sabella non fu adeguato alle necessità del momento. Egli fu infatti negligente nell'adempiere al proprio obbligo di controllo, imprudente nell'organizzare il servizio (non previde che gli arrestati avrebbero potuto rimanere a lungo nei siti penitenziari provvisori), imperito nel porre rimedio alle difficoltà manifestatesi (non dispose per una più rapida esecuzione delle traduzioni e una riduzione dei tempi di permanenza nel sito, non impartì ordini affinché nelle celle – ove gli arrestati rimasero in concreto anche molte ore - fossero distribuiti acqua, viveri e altri generi di conforto)....".

Come dire: se non ci sono responsabilità penali, quantomeno organizzative sì, e per la Corte dei Conti potrebbe essere uno spunto più che sufficiente. Durante il G8, al capo dell'Ufficio Ispettorato del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria, fu attribuito il compito di "coordinatore dell'organizzazione, dell'operatività e del controllo su tutte le attività dell'amministrazione penitenziaria". Sabella aveva una funzionale "posizione di controllo" presso il "sito penitenziario" di Bolzaneto (la caserma del Reparto Mobile).

genova.repubblica.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Riparte il Concorso Allievi Agenti di Polizia Penitenziaria 100 donne e 300 uomini

2 Si incendia furgone della Polizia Penitenziaria: salvi ma intossicati gli Agenti e il detenuto

3 DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo

4 Detenuto cerca di accoltellare Poliziotto penitenziario nel carcere di Novara: Agente schiva il colpo ma rimane ferito al braccio

5 Ruba il borsello ad un poliziotto penitenziario in pizzeria, lo nasconde in auto e poi torna a mangiare. Scoperto e arrestato

6 Detenuti magrebini in sorveglianza dinamica aggrediscono con lamette gli Agenti penitenziari nel carcere di Padova

7 Bombe molotov contro le auto della Polizia Penitenziaria: gravissimo atto intimidatorio nel carcere di Pisa

8 Condanna definitiva per due ex Poliziotti penitenziari: facevano pervenire lettere e cellulari ai detenuti camorristi

9 Perquisizione nel carcere di Rimini: 5 telefonini, 3 grammi di hashish, 2 coltelli rudimentali, una chiavetta USB

10 Era considerato un detenuto modello il rapinatore ucciso a Pisa: sparò anche ai Carabinieri ad altezza uomo


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 C’erano una volta due reparti speciali chiamati GOM e NIC …

2 Ci ha lasciati Veronica Bizzi, educatrice in servizio presso la Casa Circondariale di Trapani

3 Dimissioni dei comandanti di GOM e NIC? … Cosa sta succedendo al DAP?

4 Con la riforma della giustizia la Polizia Penitenziaria espleterà i controlli anche sul territorio per legge

5 Il Dap prossimo venturo. Arriva un nuovo vice capo Dap, avvicendamento di tre Provveditori e movimenti per una cinquantina di dirigenti penitenziari con incarico superiore

6 Dipendenti statali: attenzione alle assenze per malattie, fissato il tetto massimo

7 Forze di Polizia e Forze Armate: uso consapevole dei social network. Guarda il Video con i consigli utili

8 Ormai è un Bollettino di Guerra … San Basilide salvaci tu

9 Commissione Antimafia: relazione del Presidente Rosy Bindi sullo stato di salute di Salvatore Riina

10 Lotta al terrorismo: maggior contributo della Polizia Penitenziaria e partecipazione ai Comitati provinciali ordine e sicurezza