Dicembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Dicembre 2016  
  Archivio riviste    
La nuova camorra si è riorganizzata nel carcere di L''Aquila: le rivelazioni del pentito Lo Russo

Polizia Penitenziaria - La nuova camorra si è riorganizzata nel carcere di L''Aquila: le rivelazioni del pentito Lo Russo


Notizia del 04/10/2016 - L'AQUILA
Letto (5419 volte)
 Stampa questo articolo


A parlare e svelare la novità che sta sconvolgendo Napoli, rivelando anche gli interessi dei clan della camorra, è stato il boss Mario Lo Russo, oggi collaboratore di giustizia unitamente ai fratelli Salvatore e Carlo. Il clan dei "Capitoni di Miano", camorristi dalla nascita e padroni di quartieri come Miano, Piscinola, Marianella e Chiaiano già dagli anni '80, ora stanno parlando e le loro dichiarazioni stanno facendo emergere importanti novità sulla nuova mappa della camorra di Napoli. Soldi sporchi, tanta droga, molte armi e centinaia di morti: queste sono le risposte che dovranno dare e che stanno mettendo nero su bianco i pentiti dei Lo Russo.

La nuova mappa della camorra parte da Miano

La novità svelata da Lo Russo riguarderebbe una ricomposizione dell'alleanza di Secondigliano. Secondo quanto riferito dal pentito, all'interno del carcere de L'Aquila ci sarebbe stato un vero e proprio summit tra i vertici delle cosche. Quale posto migliore di un penitenziario per parlare indisturbati? Mario Lo Russo avrebbe parlato anche del sistema carcerario italiano, affermando che per i boss della camorra e non solo, è possibile incontrarsi e parlare indisturbati anche di argomenti che non sono affatto legali. E proprio dal carcere de L'Aquila sarebbe stato siglato nuovamente un accordo tra i clan per una nuova alleanza di Secondigliano.

La nuova faccia della camorra che esclude i Lo Russo

Negli Anni '80, alcuni clan camorristici quali i Mallardo, i Licciardi, i Contini e proprio i Lo Russo (ora pentiti), fondarono l'alleanza di Secondigliano al fine di sconfiggere il clan Misso unitamente ad altre famiglie fedeli ad esso. Nonostante ilregime di 41bis, in carcere le celle dei boss sarebbero state vicine e, di conseguenza, avrebbero potuto parlare e organizzarsi tranquillamente.

Inoltre, le famiglie che avrebbero ricomposto l'alleanza di Secondigliano, sarebbero tra le più potenti di Napoli, in grado di contare non solo su un legame malavitoso, ma anche su quello familiare, perché imparentate fra loro. Mario Lo Russo, da pentito, durante un interrogatorio avrebbe confermato il rinnovo dell'accordo che, stavolta, dovrebbe fare a meno della vecchia famiglia di Miano, ormai pentita.

it.blastingnews.com

STATISTICHE CARCERI REGIONE ABRUZZO
Statistiche carceri Regione Abruzzo







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Chiusa la sala internet del carcere di Bolzano: detenuti cercavano contatti con l''isis

2 Caso Cucchi: Carabinieri accusati di omicidio preterintenzionale e di aver accusato la Polizia Penitenziaria

3 Fabio Perrone aggredisce due Poliziotti penitenziari. Un anno fa venne arrestato per l''evasione con sparatoria dall''ospedale

4 Ruba auto a Poliziotto penitenziario ma rimane bloccato dal passaggio a livello e viene arrestato

5 Rientro dei distaccati dal carcere di Alessandria San Michele: prevista anche sorveglianza dinamica e automazione cancelli

6 Carcere di Teramo senza riscaldamento e in mezzo al terremoto: domani lo sfollamento

7 Maltempo in Sardegna: 20 Poliziotti Penitenziari e 150 detenuti bloccati nella colonia agricola di Mamone

8 Chi è Hmidi Saber l''estremista islamico arrestato oggi e tutte le sue vicende nelle carceri italiane

9 Poliziotto penitenziario colpito al volto con pugni da detenuto 18enne al carcere minorile di Roma

10 Infame spia degli sbirri: così è iniziato il tentativo di rivolta al carcere minorile di Milano


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria arresta estremista islamico. Prima operazione antiterrorismo dentro un penitenziario eseguita dal Nucleo Investigativo Centrale in collaborazione con la Digos

2 I suicidi nella Polizia Penitenziaria sono il doppio rispetto alle altre forze dell’Ordine e il triplo rispetto alla società civile

3 Como: poliziotto penitenziario muore stroncato da infarto in servizio

4 In memoria del collega Pietro Sanclemente, Assistente Capo del carcere di Trapani

5 Polizia Penitenziaria: serve un’efficace comunicazione per non alimentare una costante disinformazione

6 Replica a Il Fatto Quotidiano: i veri motivi per cui il Sappe ha querelato Ilaria Cucchi

7 Parte male il docente di islamismo per la Polizia Penitenziaria: "insegnerò ai secondini..."

8 Carceri e web sono la prima linea nella lotta al terrorismo islamico: noi della Polizia Penitenziaria siamo pronti?

9 Operazione Onda Blu: NIC Polizia Penitenziaria arresta a Crotone due evasi da Voghera

10 La Stampa: la radicalizzazione nelle carceri italiane passa attraverso telefonini, sopravvitto e preghiera