Aprile 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Aprile 2018  
  Archivio riviste    
Lo stipendio dei mafiosi in carcere? Intercettazioni confermano che arrivano ancora dalle estorsioni

Polizia Penitenziaria - Lo stipendio dei mafiosi in carcere? Intercettazioni confermano che arrivano ancora dalle estorsioni


Notizia del 02/02/2018 - PALERMO
Letto (1694 volte)
 Stampa questo articolo


Se un boss finisce in carcere spetta ai mafiosi in libertà farsi carico delle necessità delle famiglie dei detenuti. Sono le intercettazioni a confermare che a Bagheria la regola di Cosa nostra veniva rispettata alla lettera. Nel febbraio 2015 le cimici registrano la conversazione nella sala colloqui del carcere Ucciardone fra Paolo e Rosaria Liga. Sono entrambi finiti in cella nel blitz dei carabinieri di martedì scorso.

Il fratello invita la sorella a mettersi in contatto con Carmelo D'Amico, uomo d'onore della famiglia di Bagheria, arrestato lo scorso ottobre dopo essere stato condannato in promo grado a dieci anni. È quest'ultimo a doversi fare carico di tutte le necessità economiche di Pino Scaduto, zio dei Liga e anziano capomafia di Bagheria, a lungo detenuto e di nuovo arrestato nei mesi scorsi.

“... gli dici che parla con Carmelo D'Amico - spiega Paolo Liga - piglia e ce li fai leggere”. Si riferisce ai “vaglia che gli ha fatto la mamma”. La madre dei Liga, sorella del capomafia, ha fatto avere dei soldi al fratello e adesso aspetta il “rimborso”. Presto ci saranno altre altre spese da sostenere visto che la donna ha in programma di partire per un colloquio con Scaduto: “... e quando ci vuole andare... dallo zio Pino quando ci vuole andare?”. Rosaria Liga risponde: “A marzo... per ora là c'è la neve...”.

Nei giorni successivi è Riccardo De Lisi, pure lui arrestato nel recente blitz, a contattare D'Amico: “Buongiorno Riccardo... sei sempre nel mio cuore, ma tu mi hai abbandonato...”. Risposta: “... non dire fesserie... io non abbandono a nessuno...”.

Scaduto non è il solo mafioso a godere della mutua di Cosa Nostra. Stessa cosa avviene per le famiglie dei Liga, di Leonardo e Nicolò Greco, e di Nicolò Eucaluiptus, nomi storici del mandamento mafioso. Ne discutono in macchina Pasquale Di Salvo, ex autista di Giovanni Falcone e oggi pentito, e Andrea Militello, arrestati ormai da tempo. Di Salvo: “A Nicola, a Nardo, a Nicola Eucaliptus, a Nicola il Greco, a Pinuzzu... ho mandato a tutti cinquecento euro io... ai palermitani a quelli di Ciminna”. I soldi da dove arrivano? Pochi dubbi: dalle estorsioni.

STATISTICHE CARCERI REGIONE SICILIA
Statistiche carceri Regione Sicilia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Nuovi sconti per gli appartenenti alle Forze Armate e agli operatori della Giustizia L''iniziativa rivolta a 500 mila persone consente di risparmiare fino a tremila euro l''anno

2 Sospeso lo stipendio a Sissy Trovato. La rabbia del padre: Le istituzioni l’hanno lasciata sola

3 Stipendi comparto Difesa e Forze dell''Ordine, arretrati a maggio, ecco le cifre

4 Riforma Carceri: Orlando getta la spugna

5 Forze Armate e di Polizia: ecco cosa prevede il contratto di Governo Lega-M5S

6 Detenuto scatenato a Santa Bona: feriti cinque agenti di Polizia Penitenziaria

7 I Carabinieri Nas alla Dozza. Mensa della penitenziaria nel mirino

8 Direttore del Carcere di Bergamo Porcino va in pensione:I miei 40 anni con i detenuti

9 Alfonso Sabella: Ho pensato al suicidio. Condannato a morte dallo Stato

10 Caso Cucchi, carabiniere accusa colleghi: "Dopo botte scaricarono su penitenziaria"


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Rocco D''Amato, ucciso nella Casa Circondariale di Bologna da un detenuto il 13 maggio 1983

2 Fermate il mal di vivere dei poliziotti penitenziari!

3 La festa per ricordare che cos’era la Festa del Corpo. Santa Rita della Rosa nel Pugno al posto di San Basilide?

4 Ma la mobilità dei direttori quando la fanno?

5 Poliziotto penitenziario condannato a tre anni di reclusione per stalking: minacciava un collega, la moglie e i figli

6 La perquisizione straordinaria

7 Operazione Nucleo Cinofili a Regina Coeli: rinvenimento droga e arresto

8 Il Ministro Orlando dice che la situazione delle carceri è sotto controllo. Non ha dati aggiornati o non vuole spaventare gli italiani?

9 Sorveglianza dinamica …. quando al Dap si rifanno il maquillage senza trucco e parrucco

10 Sindacalismo e Agenti di Custodia. Un’occasione per conoscere la nostra storia (*)