Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Luigi Pagano torna a Milano: sarà il provveditore di Piemonte, Liguria e Lombardia

Polizia Penitenziaria - Luigi Pagano torna a Milano: sarà il provveditore di Piemonte, Liguria e Lombardia


Notizia del 20/03/2016 - MILANO
Letto (4470 volte)
 Stampa questo articolo


Luigi Pagano torna in servizio a Milano. È stato, per tanti anni, il direttore di San Vittore e, poi, il provveditore regionale alle carceri, prima di essere promosso (nel 2012) vice capo del Dap, il dipartimento dell'amministrazione penitenziaria a Roma. Ma, dopo quattro anni, Pagano torna nel suo ufficio vicino piazza Filangieri: per adesso come reggente, ma a giugno la sua nomina, e quindi il suo ritorno in città, potrebbe diventare stabile.

Va in pensione, infatti, l'attuale provveditore Aldo Fabozzi - arrivato a Milano per sostituire Pagano proprio nel 2012 - e lo storico capo di San Vittore (la prima nomina in città è del 1989) che con Milano ha sempre avuto un rapporto molto stretto, prenderà il suo posto, in via provvisoria, fino a quando da Roma non arriverà una decisione definitiva.

Napoletano di origine, 62 anni ad aprile, Pagano ha vissuto molti dei momenti più delicati di Milano, tra sovraffollamenti record e gli anni delle carcerazioni eccellenti, da Mani pulite ai boss mafiosi. Per lui, dal ministero della Giustizia, è arrivata una doppia nomina: dal primo luglio sarà anche provveditore delle carceri di Piemonte e Liguria, incarico che è stato da poco unificato. "Emozionato e felice", si definisce Pagano, che a Milano ha anche casa, proprio perché è qui che ha svolto la maggior parte della sua carriera e, si capisce, vorrebbe concluderla, fra qualche anno. E dove torna avendo visto, dall'osservatorio di un incarico nazionale, in questi anni, molti cambiamenti: "Anche da Roma ho notato i progressi di tutti gli istituti, grazie all'impegno del provveditore Fabozzi e di tutto il personale. Non soltanto Bollate e Opera, ma anche San Vittore ha fatto grandi passi avanti. Tanto dipende anche dalla rete del volontariato milanese, che è sempre più attiva", spiega.

Adesso bisognerà aspettare le decisioni ufficiali del ministero: Fabozzi ha iniziato il periodo di congedo che lo porterà alla pensione, ma ci vorranno un paio di mesi prima che tutte le caselle vadano a posto, visto che le nomine da fare, in tutta Italia, sono diverse. E se Pagano torna a Milano nel suo vecchio ufficio, a Roma si trasferirà, molto probabilmente, Lucia Castellano: l'ex direttrice di Bollate, in questi anni consigliere regionale del Patto civico, è stata appena nominata dirigente dell'amministrazione penitenziaria. Per questo ha lasciato la sua carica in Regione pochi giorni fa.

La Repubblica

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

3 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

4 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

7 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

8 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

9 Arrestato di nuovo boss Concetto Bonaccorsi: era evaso da permesso premio dal carcere di Secondigliano

10 Grappa artigianale preparata dai detenuti nel carcere di Bologna


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

10 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946