Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Luigi Pagano torna a Milano: sarà il provveditore di Piemonte, Liguria e Lombardia

Polizia Penitenziaria - Luigi Pagano torna a Milano: sarà il provveditore di Piemonte, Liguria e Lombardia


Notizia del 20/03/2016 - MILANO
Letto (6104 volte)
 Stampa questo articolo


Luigi Pagano torna in servizio a Milano. È stato, per tanti anni, il direttore di San Vittore e, poi, il provveditore regionale alle carceri, prima di essere promosso (nel 2012) vice capo del Dap, il dipartimento dell'amministrazione penitenziaria a Roma. Ma, dopo quattro anni, Pagano torna nel suo ufficio vicino piazza Filangieri: per adesso come reggente, ma a giugno la sua nomina, e quindi il suo ritorno in città, potrebbe diventare stabile.

Va in pensione, infatti, l'attuale provveditore Aldo Fabozzi - arrivato a Milano per sostituire Pagano proprio nel 2012 - e lo storico capo di San Vittore (la prima nomina in città è del 1989) che con Milano ha sempre avuto un rapporto molto stretto, prenderà il suo posto, in via provvisoria, fino a quando da Roma non arriverà una decisione definitiva.

Napoletano di origine, 62 anni ad aprile, Pagano ha vissuto molti dei momenti più delicati di Milano, tra sovraffollamenti record e gli anni delle carcerazioni eccellenti, da Mani pulite ai boss mafiosi. Per lui, dal ministero della Giustizia, è arrivata una doppia nomina: dal primo luglio sarà anche provveditore delle carceri di Piemonte e Liguria, incarico che è stato da poco unificato. "Emozionato e felice", si definisce Pagano, che a Milano ha anche casa, proprio perché è qui che ha svolto la maggior parte della sua carriera e, si capisce, vorrebbe concluderla, fra qualche anno. E dove torna avendo visto, dall'osservatorio di un incarico nazionale, in questi anni, molti cambiamenti: "Anche da Roma ho notato i progressi di tutti gli istituti, grazie all'impegno del provveditore Fabozzi e di tutto il personale. Non soltanto Bollate e Opera, ma anche San Vittore ha fatto grandi passi avanti. Tanto dipende anche dalla rete del volontariato milanese, che è sempre più attiva", spiega.

Adesso bisognerà aspettare le decisioni ufficiali del ministero: Fabozzi ha iniziato il periodo di congedo che lo porterà alla pensione, ma ci vorranno un paio di mesi prima che tutte le caselle vadano a posto, visto che le nomine da fare, in tutta Italia, sono diverse. E se Pagano torna a Milano nel suo vecchio ufficio, a Roma si trasferirà, molto probabilmente, Lucia Castellano: l'ex direttrice di Bollate, in questi anni consigliere regionale del Patto civico, è stata appena nominata dirigente dell'amministrazione penitenziaria. Per questo ha lasciato la sua carica in Regione pochi giorni fa.

La Repubblica

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

5 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

9 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

6 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

7 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

8 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”