Settembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Settembre 2017  
  Archivio riviste    
Ma quale suicidio? Consiglere D’’Anna reputa gravissime le dichiarazioni del Garante dei detenuti delle Marche

Polizia Penitenziaria - Ma quale suicidio? Consiglere D’’Anna reputa gravissime le dichiarazioni del Garante dei detenuti delle Marche


Notizia del 20/11/2014 - ANCONA
Letto (1665 volte)
 Stampa questo articolo


Risultano essere gravissime le dichiarazioni fatte a mezzo stampa dal Garante dei Detenuti delle Marche relativamente ad un fantomatico secondo suicidio di un detenuto presso la Casa di reclusione di Fossombrone. A dichiararlo è stato Gianfranco D'anna, Consigliere Regionale delle Marche, Gruppo Misto.

Si è riscontrato che nel mese di novembre sono avvenuti due eventi critici di rilevante importanza: il drammatico suicidio di un detenuto italiano, avvenuto all’inizio del mese e la pericolosissima protesta di un detenuto nordafricano che ha dato fuoco alle suppellettili della sua cella con gravissimo rischio per la restante popolazione detenuta e per il personale in servizio. In pochi minuti i Poliziotti Penitenziari, con la grande professionalità che li contraddistingue, hanno domato l’incendio ed hanno evacuato l’intera sezione detentiva in totale sicurezza.

La divulgazione della notizia infondata di un secondo suicidio, oltre a destare pericolosissimi allarmismi all’interno di un Istituto di Pena della valenza della Casa di Reclusione di Fossombrone, meritava indubbiamente da parte del Garante dei Detenuti un preventivo riscontro dei fatti con la Direzione e con il Comando della Polizia Penitenziaria forsempronese.

Da diversi anni sono attento alle vicende dei penitenziari marchigiani ed alle problematiche che quotidianamente risolvono i Poliziotti Penitenziari e trovo a dir poco emblematico che il Garante dei Detenuti della regione scriva al Ministro Orlando su di un episodio, fortunatamente, mai avvenuto.

Infine, per rispetto del serio lavoro quotidianamente profuso dai Poliziotti Penitenziari forsempronesi e dalla loro dirigenza, auspico che la lettera inviata il 10 ottobre dal Garante dei detenuti al Ministro della Giustizia non sia dello stesso tenore di quella di ieri e sollecito lo stesso ad una maggiore attenzione nella trattazione di problematiche così gravi.

pu24.it

LE DICHIARAZIONEI DEL GARANTE DEI DETENUTI

Il Garante dei diritti dei detenuti delle Marche Italo Tanoni ha inviato una lettera al Ministro della Giustizia Andrea Orlando nella quale chiede di "assumere tutti i provvedimenti e le misure di tutela necessari per porre fine a una situazione di degrado che appartiene non solo al carcere di Fossombrone, ma anche ad altre realtà delle Marche".

L'appello dell'Ombudsman segue al suicidio di un detenuto avvenuto nel carcere di Fossombrone venerdì scorso.

"Due suicidi nell'arco di poche settimane e un episodio di tentato incendio in una delle celle, con l'intervento della Polizia Penitenziaria e dei vigili del fuoco che ha scongiurato il peggio" - scrive Tanoni nella lettera. "Il supercarcere di Fossombrone - prosegue - è stato in precedenza oggetto di una mia personale e dettagliata denuncia".

Le criticità e i problemi di questa struttura erano stati segnalati al Guardasigilli in una comunicazione dello scorso 10 ottobre, alla quale era stato allegato un esposto firmato dai reclusi. "Nell'appello e nella richiesta di intervento sottoscritta da oltre cento detenuti, venivano denunciate situazioni a cui dovevano essere date adeguate risposte. Gli esiti di quel grido di allarme lanciato alle nostre autorità sono sotto gli occhi di tutti".

viverefano.com

STATISTICHE CARCERI REGIONE MARCHE
Statistiche carceri Regione Marche







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Poliziotto penitenziario ferito alla testa da un detenuto: è in gravi condizioni

2 Condannato a tre anni e due mesi ex Agente penitenziario: vendeva droga e telefonini nel carcere di Aosta

3 Quanto guadagna un poliziotto penitenziario?

4 Ministro Orlando annuncia nuove assunzioni: 48 poliziotti in più nel 2017 e 57 come anticipo 2018

5 Detenuta evade dal cancello principale del carcere di Rebibbia: era appena arrivata

6 Consegnava droga nel carcere di Brescia: arrestato Poliziotto penitenziario ora rinchiuso nel carcere militare

7 Pentito rivela: tutti i detenuti hanno un coltello nel carcere di Reggio Emila

8 DAP autorizza visite dei Radicali in 35 carceri per la prossima settimana

9 Detenuto autorizzato a lavorare all''esterno non rientra in carcere, il Garante: sono sorpresa

10 Invitati per un pranzo con Papa Francesco: due detenuti si danno alla fuga poco prima di arrivare


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 In memoria di Pasquale Di Lorenzo, Sovrintendente di Polizia Penitenziaria ucciso dalla mafia il 13 ottobre 1992

2 Detenuta arriva in carcere ma si nasconde tra la folla ed evade da Rebibbia

3 Dichiarazioni Andrea Orlando: caserme gratuite per la Polizia Penitenziaria e Decreto trasferimenti sedi extra moenia

4 Carceri, SAPPE: “Questo Governo toglie il pacco dono dell’Epifania ai poliziotti penitenziari per pagare l’aumento di stipendio dell’83% ai detenuti che lavorano: vergognoso!”

5 Gennaro De Angelis, Agente di Custodia ucciso dalla camorra il 15 ottobre 1982

6 In memoria di Francesco Di Maggio, Magistrato e Vice Capo DAP deceduto il 7 ottobre 1996

7 Decreto Orlando sulla mobilità del personale: ma perchè il Ministro invece di perder tempo coi videomessaggi non istituisce la direzione generale del Corpo?

8 In memoria di Ignazio De Florio, Agente di Custodia ucciso in un agguato camorristico l''11 ottobre 1983

9 Riordino dei ruoli della Polizia Penitenziaria e dirigenza dei funzionari del Corpo e ispettori-funzionari. Ma i dirigenti penitenziari e gli altri funzionari civili, saranno contenti?

10 Scomparso stamattina a Roma il Professor Lionello Pascone, generale in congedo del Corpo di Polizia Penitenziaria