Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Mafia: arrestati vari poliziotti tra cui un Assistente Capo della Polizia Penitenziaria per "concorso esterno"

Polizia Penitenziaria - Mafia: arrestati vari poliziotti tra cui un Assistente Capo della Polizia Penitenziaria per


Notizia del 09/10/2012 - CALTANISSETTA
Letto (5174 volte)
 Stampa questo articolo


Ventuno persone, tra cui un sostituto commissario di polizia, un assistente capo della Polizia Penitenziaria, due marescialli della guardia di finanza e un vigile urbano (finiti tutti in carcere) sono state arrestate, su ordine del gip di Caltanissetta, perche' ritenute responsabili, a vario titolo, di corruzione, concussione e frode informatica per una enorme truffa contro l'erario compiuta attraverso videogiochi taroccati e controllati dalla mafia.
 
A capo della presunta organizzazione dal giro d'affari milionario sarebbero tre fratelli imprenditori, Matteo, Salvatore e Luigi Allegro, arrestati, come il poliziotto penitenziario, anche con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Avrebbero monopolizzato il settore dei videogiochi, imponendo i propri apparecchi ad esercenti e circoli ricreativi. Secondo le indagini, bastava un telecomando o un codice segreto per trasformarli in slot-machine o videopoker, eludendo il fisco, acquisendo incassi in nero e abbassando l'ammontare della vincita a discapito degli stessi giocatori.
 
Beni di sospetta provenienza illecita, per un ammontare di cinque milioni di euro, sono stati sequestrati alla famiglia di Matteo Allegro. I sigilli sono stati apposti a tre societa' del gruppo ''Allegro, la ''Eurogames 2000 S.r.l.'', la ''Bet Games Group S.r.l.'', e la ''Bet Games 2000 srl'', nonche' all'impresa individuale ''Allegro Luigi'', tutte con sede a Caltanissetta; sequestrati anche un bar, quattro appartamenti, una villa, un negozio, tre autorimesse, due appezzamenti di terreno, tutti ubicati in territorio di Caltanissetta. Ed ancora: due appartamenti, undici quote di usufrutto su varie abitazioni e 23 quote di nuda proprieta' su immobili, ricadenti nel comune di Campofelice Di Roccella, in provincia di Palermo. Sotto sequestro anche dodici autovetture di grossa cilindrata, sei motocicli e tre depositi di conto corrente bancario.
 
L'operazione della squadra mobile, denominata 'Le jeux sont faits 2', e' stata disposta dal gip Maria Carmela Giannazzo, che, accogliendo le richieste della Dda, ha emesso 19 ordinanze di custodia cautelare in carcere, due agli arresti domiciliari e 21 provvedimenti di interdizione dall' esercizio dell'attivita' di impresa a bar e circoli ricreativi ritenuti coinvolti nell'inchiesta. Altri militari della Guardia di finanza e alcuni dipendenti civili del ministero dell'Interno sono stati raggiunti da informazione di garanzia per corruzione, concorso in peculato e frode informatica.
 
Analogo invito a comparire e' stato emesso nei confronti di alcuni funzionari di banca per il reato di riciclaggio, in quanto secondo l'accusa omettevano sistematicamente le segnalazioni dovute per operazioni sospette. Beni per un valore complessivo di 5 milioni di euro sono stati gia' sequestrati alla famiglia Allegro. ''L'alto livello di penetrazione raggiunto da Matteo Allegro e dai suoi complici negli apparati di sicurezza preposti al controllo delle attivita' di gioco legale, sarebbe - secondo il capo della squadra mobile, Giovanni Giudice - la diretta conseguenza della potenzialita' criminogena delle attivita' connesse comunque al gioco, ed alle scommesse, che movimentando enormi capitali spesso in contanti, costituiscono terreno da arare per le organizzazioni criminali stanziate su un territorio''. I particolari dell'operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa convocata per le ore 10,30 in questura, a Caltanissetta.
 
STATISTICHE CARCERI REGIONE SICILIA
Statistiche carceri Regione Sicilia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

8 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 La frutta non ci piace». Scattano violenza e intimidazioni da parte dei detenuti al 41 bis


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Raffaele Cinotti: in memoria del Vice Brigadiere degli Agenti di Custodia, ucciso a Roma il 7 aprile del 1981

5 Le caserme (quasi) gratis della Polizia Penitenziaria

6 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

9 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

10 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico