Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Mafiosi del clan di Bari si fanno arrestare per portare i messaggi ai boss rinchiusi nel carcere

Polizia Penitenziaria - Mafiosi del clan di Bari si fanno arrestare per portare i messaggi ai boss rinchiusi nel carcere


Notizia del 29/04/2016 - BARI
Letto (2229 volte)
 Stampa questo articolo


I messaggi da e per il carcere sono filtrati, i controlli sempre più accurati e le maglie più stringenti. Quando sembra ormai finita la stagione delle donne come postine di ordini dei capiclan per gli affiliati, soprattutto alla luce delle ultime operazioni, i gruppi criminali di Bari studiano nuove strategie per trasmettere le direttive a chi è ancora in libertà. E si introducono, a tale scopo, nuove 'figure di collegamento': sono personaggi criminali di piccolo calibro, pesci piccoli con modesti precedenti penali, che accettano di finire in cella per essere utili, a vario titolo, all'organizzazione malavitosa.

La novità emerge da indagini appena avviate dalle forze di polizia, che stanno tenendo sotto controllo i movimenti dei clan. In particolare, gli investigatori avrebbero accertato che i pregiudicati farebbero in modo di essere arrestati, commettendo reati non gravi e per i quali il periodo di detenzione previsto dal Codice penale non è particolarmente lungo. Sarebbero loro stessi, a volte, ad allertare le forze dell'ordine, attirando l'attenzione degli inquirenti su alcune circostanze penalmente rilevanti. Una volta scoperti non farebbero alcuna resistenza all'arresto, già pronti a finire in carcere come misura cautelare in attesa di processo.

Le maglie elastiche della giustizia farebbero poi il resto: il colpevole che si autoaccusa del reato viene processato per direttissima, patteggia la condanna e nel giro di qualche ora torna in libertà. Nel frattempo, però, ha avuto modo di incontrare in carcere i referenti del clan di appartenenza e di "passare a novità", come si dice in gergo mafioso, quel che accade dall'altra parte delle sbarre. Ma, soprattutto, di raccogliere dal capoclan le direttive che gli affiliati devono poi seguire, nella gestione degli affari illeciti in città: estorsioni, traffico e spaccio di droga in particolare.

bari.repubblica.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE PUGLIA
Statistiche carceri Regione Puglia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

7 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Raffaele Cinotti: in memoria del Vice Brigadiere degli Agenti di Custodia, ucciso a Roma il 7 aprile del 1981

5 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

6 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”