Maggio 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2017  
  Archivio riviste    
Massimo Carminati parla in codice con i familiari? Polizia Penitenziaria intercetta frasi sospette

Polizia Penitenziaria - Massimo Carminati parla in codice con i familiari? Polizia Penitenziaria intercetta frasi sospette


Notizia del 14/11/2015 - PARMA
Letto (2537 volte)
 Stampa questo articolo


Quando gli agenti del carcere di Parma avevano ascoltato le conversazioni avvenute tra Massimo Carminati e i suoi familiari, avevano immediatamente scritto alla procura di Roma. «Detenuto 41 bis Massimo Carminati». È questo l’oggetto della missiva inviata agli inquirenti dai Poliziotti che sospettavano l’esistenza di un linguaggio in codice celato dietro frasi apparentemente illogiche.

«Visto quanto relazionato in merito al colloquio visivo intercorso tra il detenuto Carminati e i suoi familiari – scrive la Polizia Penitenziaria - e considerato il contenuto dello stesso, con riferimento a persone e fatti determinati, anche attraverso l’uso di termini apparentemente privi di significati e senso logico, reputando il tutto degno di rilievo e di approfondimento investigativo (...) appare opportuno notiziare la Dgft».

Effettivamente le conversazioni tra il presunto boss di Mafia Capitale e i suoi familiari appaiono degne di nota proprio per la loro illogicità. «Fino a mercoledì non mi mandare raccomandate, il postino è in ferie», avrebbe detto la compagna di Carminati al detenuto in regime di massima sicurezza. Data anche la nota intelligenza dell’indagato, la conversazione assume toni alquanto surreali. Specialmente se dopo pochi istanti il discorso si sposta sul cibo: «Mi ha chiesto il primo sale, sono andata da quello che lo fa, sia di mucca che di pecora» continua a riferire la donna. Sotto le telecamere che sorvegliano la visita dei familiari al re del Mondo di Mezzo, i protagonisti di questa storia fanno riferimento al possibile aiuto che potrebbe fornire una psicologa. La donna citata, effettivamente iscritta all’albo, viene descritta da Carminati come una vecchia amica che «qualunque cosa ci serviva ci aiutava». «Siamo andati a casa sua» risponde la compagna del detenuto spiegando alcune problematiche di natura psicologica. Il discorso si sposta velocemente sulle accuse mosse al Cecato».

È in questo frangente che, come già rivelato da Il Tempo , il principale protagonista dell’inchiesta che ha fatto tremare i palazzi della Città Eterna afferma: «Mafia Capitale è nata per nascondere altre cose. La cosa che mi fa vomitare è l’associazione mafiosa, mi avessero dato banda armata va bene... ma l’associazione».

iltempo.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE EMILIA-ROMAGNA
Statistiche carceri Regione Emilia-Romagna







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Riparte il Concorso Allievi Agenti di Polizia Penitenziaria 100 donne e 300 uomini

2 Si incendia furgone della Polizia Penitenziaria: salvi ma intossicati gli Agenti e il detenuto

3 Imboscata ad Agente penitenziario: c''è un problema in bagno e quando arriva i detenuti lo aggrediscono

4 DAP avvia procedimento disciplinare ai sindacalisti che contestarono il sistema premiale che ha permesso la liberazione anticipata dell''omicida Igor il russo

5 Ruba il borsello ad un poliziotto penitenziario in pizzeria, lo nasconde in auto e poi torna a mangiare. Scoperto e arrestato

6 Serve sangue per la figlia di un collega: coinvolta in un incidente a Cosenza è in coma

7 Detenuto cerca di accoltellare Poliziotto penitenziario nel carcere di Novara: Agente schiva il colpo ma rimane ferito al braccio

8 Detenuti magrebini in sorveglianza dinamica aggrediscono con lamette gli Agenti penitenziari nel carcere di Padova

9 Bombe molotov contro le auto della Polizia Penitenziaria: gravissimo atto intimidatorio nel carcere di Pisa

10 Perquisizione nel carcere di Rimini: 5 telefonini, 3 grammi di hashish, 2 coltelli rudimentali, una chiavetta USB


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 C’erano una volta due reparti speciali chiamati GOM e NIC …

2 Ci ha lasciati Veronica Bizzi, educatrice in servizio presso la Casa Circondariale di Trapani

3 Dimissioni dei comandanti di GOM e NIC? … Cosa sta succedendo al DAP?

4 Con la riforma della giustizia la Polizia Penitenziaria espleterà i controlli anche sul territorio per legge

5 Dipendenti statali: attenzione alle assenze per malattie, fissato il tetto massimo

6 Forze di Polizia e Forze Armate: uso consapevole dei social network. Guarda il Video con i consigli utili

7 Ormai è un Bollettino di Guerra … San Basilide salvaci tu

8 Commissione Antimafia: relazione del Presidente Rosy Bindi sullo stato di salute di Salvatore Riina

9 Lotta al terrorismo: maggior contributo della Polizia Penitenziaria e partecipazione ai Comitati provinciali ordine e sicurezza

10 Ministro Orlando vigili affinchè il DAP non ritardi anche nell’attuazione del riallineamento