Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Maxi rissa tra detenuti nel carcere di Marassi, sei feriti

Notizia del 16/12/2011 - GENOVA

Maxi rissa tra detenuti nel carcere di Marassi, sei feriti

letto 2185 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

 Genova - Torna alta la tensione nel carcere di Marassi. Questo pomeriggio è scoppiata una violenta rissa nel cortile passeggi del penitenziario tra una trentina di detenuti – albanesi da un lato, marocchini dall’altro - dove in quel momento si trovavano 180 detenuti.
A seguito della rissa, improvvisa e violenta, sei detenuti sono rimasti feriti e solo il pronto intervento del personale di polizia penitenziaria addetto alla sorveglianza ha evitato conseguenze più gravi.

Una situazione di alta tensione nel carcere di Marassi, l’ennesima, rispetto alla quale il sindacato Sappe esprime "preoccupazione e allarme".

"La situazione è ben oltre il limite della tolleranza - commenta Roberto Martinelli, segretario generale aggiunto del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria - Lo dimostra chiaramente l’inquietante regolarità con cui avvengono episodi di tensione ed eventi critici nel penitenziario di Marassu perennemente sovraffollato a tutto discapito dell’operatività e della sicurezza dei Baschi Azzurri. Sono da encomiare gli Agenti intervenuti, che nonostante la tensione e la presenza di una sproporzione numerica rispetto ai detenuti, hanno impedito che la situazione potesse ulteriormente degenerare. Questa maxi rissa, avvenuta nel cortile passeggi della II Sezione, è l’ennesimo evento critico che si verifica a Genova Marassi ed è davvero troppo. Dove sono le istituzioni? Cosa pensano di fare per tutelare gli agenti di Como, pesantemente sotto organico?”.

Il Sappe rinnova l’invito alle Istituzioni di “arrivare a definire, come sosteniamo da tempo, circuiti penitenziari differenziati in relazione alla gravità dei reati commessi, con particolare riferimento al bisogno di destinare, a soggetti di scarsa pericolosità o che necessitano di un percorso carcerario differenziato (come i detenuti con problemi sanitari e psichiatrici), specifici circuiti di custodia attenuata anche potenziando il ricorso alle misure alternative alla detenzione per la punibilità dei fatti che non manifestano pericolosità sociale. Agli oltre 830 detenuti presenti a Marassi rispetto ai 450 posti letto, fanno da contraltare le carenze di unità di Polizia Penitenziaria che dovrebbero essere 472 ed invece ve ne sono in forza 321. La tensione resta alta nelle carceri liguri: nel 2010, nelle costantemente sovraffollate carceri della Regione, i detenuti hanno compiuto 220 atti di autolesionismo (11 dei quali da donne ristrette) e 23 tentativi di suicidio – 6 a Genova Marassi, 5 a Genova Pontedecimo, 3 a Imperia, 6 a La Spezia, 1 a Sanremo e 2 a Savona - .

Le morti per cause naturali in carcere sono state 5 – 2 a Sanremo e 3 a Marassi - e 2 i suicidi – 1 a Pontedecimo ed 1 a La Spezia. 61 sono stati i detenuti che hanno posto in essere ferimenti. La manifestazioni di protesta individuali hanno visto 148 detenuti fare nel corso dell’anno lo sciopero della fame, 25 hanno rifiutato il vito o le terapie mediche, 89 detenuti sono stati coinvolti in proteste violente con danneggiamento o incendio di beni dell’Amministrazione penitenziaria. 5 sono state le evasioni da penitenziari, delle quali 3 a seguito di mancato rientro in carcere dopo aver fruito di permessi di permessi premio e 2 dalla semilibertà. Capitolo a parte, infine, lo hanno le manifestazioni di protesta collettive sulla situazione di sovraffollamento delle carceri e sulle critiche condizioni intramurarie che si sono tenute nel 2010: 8 le proteste, che hanno visto coinvolti complessivamente nei 7 penitenziari della Liguria 1.475 detenuti, proteste che si sono concretizzate in scioperi della fame, rifiuto del vitto dell’Amministrazione e soprattutto nella percussione rumorosa dei cancelli e delle inferriate delle celle (la cosiddetta ‘battitura’).

Rispetto a tutte queste criticità, a Marassi ed in Liguria serve una risposta in termini di aumento di organico della Polizia Penitenziaria e, in particolare per Genova, di sfollamento del penitenziario di Marassi dall’alto numero di detenuti".

http://genova.ogginotizie.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE LIGURIA
Statistiche carceri Regione Liguria







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Il Consiglio di Stato boccia il riordino in due punti: sovrintendenti e Luogotenente senza criterio

3 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

4 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

7 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

8 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

9 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

10 Seminfermo di mente e pericoloso omicida fuge da REMS: è il terzo caso in poche settimane


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

5 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

6 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

7 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Accreditati 320 euro di bonus . Ora si attende il Decreto per le funzioni direttive a marescialli e ispettori

10 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946