Novembre 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2017  
  Archivio riviste    
Meccanico e calciatore professionista ma venivano pagati anche come poliziotti penitenziari: "solo la punta dell’’iceberg" rivelano gli investigatori

Polizia Penitenziaria - Meccanico e calciatore professionista ma venivano pagati anche come poliziotti penitenziari:


Notizia del 30/04/2015 - PADOVA
Letto (6251 volte)
 Stampa questo articolo


A Ruvo di Puglia, nel quartiere popolare dove vive e lavora, è Mimmo il meccanico. A Padova, fra i raggi del supercarcere Due Palazzi, è invece la guardia D., agente di Polizia Penitenziaria colpito da lombosciatalgia dal luglio dello scorso anno. Tre settimane fa i carabinieri in borghese l’hanno trovato chino sotto un’Opel Zafira, intento a riparare lo sterzo della macchina. Le mani nere, il cric, la tuta da meccanico. Quando gli investigatori sono entrati nella sua officina fingendosi clienti, Mimmo ha grugnito come fa chi è impegnato in uno sforzo. «Inequivocabile la sua attività», hanno sottoscritto. Come confermano i vicini di casa: «Mimmo è l’unico meccanico della zona». A Ruvo di Puglia nessuno sa infatti che è un agente in servizio a Padova, stipendiato e malato.

Il calciatore

Così va a Ruvo. Ma lo stesso succede in un paesino del Padovano, dove un’altra guardia carceraria del Due Palazzi si è messa in malattia per gli stessi problemi alle gambe. Anche lui a casa da mesi. Nel corso dei quali gli inquirenti, alle prese con la desolante realtà del supercarcere, hanno trovato il modo di sorridere. É successo quando l’hanno visto su un campo di calcio. Scattava, correva, ripartiva, tirava. Non era una partita fra scapoli e ammogliati. No, campionato di Promozione. Allenamenti, partita domenicale, agonismo. Una cosa seria, insomma, seppure dilettantistica.

Gli indagati

Ma Mimmo e il collega non sono gli unici casi di falsi malati del penitenziario di massima sicurezza veneto. Il pm Sergio Dini, che sulla vicenda ha aperto un’inchiesta, al momento ne ha iscritti dodici e nello stesso fascicolo ha infilato anche i nomi di cinque medici. Sono i dottori compiacenti, che hanno certificato l’«epidemia» del Due Palazzi. Gli inquirenti hanno fatto due conti: dal 2012 le guardie indagate hanno fatto mediamente 70 giorni all’anno di assenza per patologie fantasma. Centinaia i certificati sequestrati, distribuiti nel corso dell’anno con una densità particolare su alcune date: 8 e 23 dicembre, periodo Pasquale, intorno di Ferragosto. Molto gettonati anche i sabati e i lunedì. «Chiaro, il ponte è sacro», ironizza l’investigatore. «Stiamo parlando della punta di un iceberg. Questo è certamente un fenomeno molto diffuso e non solo nel carcere di Padova... e poi si lamentano perché ci sono pochi agenti rispetto ai detenuti».

Il trasferito

Caso estremo è quello di un agente trasferito a Tolmezzo, verso il confine di Nord Est. Una scelta che il soggetto in questione non ha gradito. Al punto che nel carcere del piccolo centro della provincia di Udine la guardia non è si mai vista. Il suo medico gli ha coperto l’intero periodo con una serie di certificati rinnovati puntualmente ad ogni scadenza. Talvolta non serviva nemmeno andare in ambulatorio. Tutto al telefono, intercettato. «Buongiorno dottore, sono scoperto per due giorni, può farmi fa un certificato?». «Cosa metto?». «Lombosciatalgia».

corriere.it

STATISTICHE CARCERI REGIONE VENETO
Statistiche carceri Regione Veneto







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Incidente stradale a Sassari, muore Agente di Polizia Penitenziaria in servizio nel carcere di Bancali

2 Detenuto infilza due Poliziotti penitenziari con un tubo divelto dal bagno: colpiti alla schiena e al braccio

3 Si costituisce nel carcere di Bollate, Giuseppe Morabito: era ricercato per traffico internazionale di droga

4 Collaboratore di giustizia rivela: in carcere ho scalato la gerarchia della ''ndrangheta e sono diventato padrino

5 E'' deceduto il detenuto ferito con cinque colpi di pistola all''uscita del carcere di Secondigliano

6 Ministro Orlando: non c''è nessun indebolimento del 41-bis. Allarme lanciato solo da un sindacato di Polizia Penitenziaria

7 Riforma Madia, drastico taglio del personale di Polizia Penitenziaria in Lombardia

8 Trovati due telefoni cellulari nel carcere di Milano Bollate

9 Detenuti o in misura alternativa al lavoro nei Tribunali. Sappe: non sarebbe meglio impiegarli in altri lavori?

10 Arrestata la moglie di Salvino Madonia: teneva i contatti con i 41-bis per riorganizzare cosa nostra


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Assistente Capo della Polizia Penitenziaria si è suicidato con la pistola d''ordinanza nel carcere di Tolmezzo

2 L''unica speranza del Corpo: l''unificazione con la Polizia di Stato

3 Finalmente il DAP ammette la propria inettitudine. " ... siamo sterili, fini a noi stessi e senza obiettivi.”

4 Gianfranco De Gesu e Anna Internicola, marito e moglie ai vertici del Provveditorato Sicilia: interrogazione parlamentare Onorevole Polverini

5 Polizia Penitenziaria arresta islamico in carcere il giorno della sua scarcerazione: algerino istigava altri detenuti al jihad nel penitenziario di Nuoro

6 Lavorare insieme per il cambiamento: la collaborazione tra Polizia Penitenziaria e Area educativa

7 Ho visto cose che voi umani …

8 Decreto Legislativo n.81/2008: Priorità all''ordine e alla disciplina ma senza tralasciare la sicurezza del posto di lavoro

9 Deputato PD Roberto Rampi, interrogazione parlamentare a favore delle visite in carcere dell''ex terrorista Sergio Segio e contro le dichiarazioni dei Sindacati di Polizia Penitenziaria

10 Chi non riesce a contraddire il ragionamento, aggredisce il ragionatore