Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Migliorano le condizioni del collega aggredito a bastonate

Polizia Penitenziaria - Migliorano le condizioni del collega aggredito a bastonate


Notizia del 11/05/2014 - AVELLINO
Letto (1686 volte)
 Stampa questo articolo


Giuseppe Spiniello sta bene. Dal Moscati di Avellino arrivano buone notizie sull’agente di Polizia Penitenziaria in servizio a Bellizzi pestato a sangue venerdì mattina mentre era intento a lavorare nel suo fondo agricolo. La prognosi è di dieci giorni. I medici hanno ritenuto giusto trattenerlo nell’azienda ospedaliera per monitorare e tenere sotto osservazione l’entità dell’ematoma del paziente.

Una trentina risultano essere i punti di sutura al cuoio capelluto. Dolorante e ancora limitato nei movimenti, ma i familiari tirano un sospiro di sollievo. Il 45enne è fuori pericolo. E’ ancora un mistero il movente che ha spinto i due malviventi a compiere una simile violenza. Se da un lato non si esclude che il pestaggio sia da collegare al lavoro della vittima e a qualche episodio che -probabilmente- si è verificato nel carcere di Bellizzi; dall’altro lato sembra che possano esserci anche dei motivi legati ad una spartizione dei terreni agricoli confinanti con la proprietà del malcapitato. Solo ipotesi, per ora.

Ma alle indagini si aggiungono dei particolari fondamentali che potrebbero incastrare gli aggressori. Le telecamere di sorveglianza di un’azienda di distribuzione di gas vicina al fondo agricolo di Giuseppe Spiniello, avrebbe immortalato i due uomini. Sembrerebbe che dalle immagini acquisite dagli agenti, venga fuori una macchina sospetta: una Fiat panda di colore scuro parcheggiata, con gli sportelli aperti, poco distante dal luogo dell’aggressione. Grazie a questi dettagli, i fautori di quest’assurda violenza potrebbero avere le ore contate. Inoltre, dalle ultime indiscrezioni sembrerebbe spuntare l’ipotesi di un terzo uomo che avrebbe aspettato i due “colleghi” proprio a bordo della panda, lungo una strada distante qualche chilometro dal luogo dell’aggressione.

Sul caso indagano i carabinieri. Controlli a tappeto nel comune di Grottolella, di Altavilla e delle zone limitrofe. L’intera comunità è in apprensione, ma confida nel buon esito della vicenda. Intanto la segreteria Provinciale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria di Avellino unitamente al personale dell’Istituto penitenziario di Avellino esprime solidarietà e profondo rammarico di quanto avvenuto al malcapitato collega nella sua piccola proprietà.

avellino.ottopagine.net

Agente penitenziario aggredito a bastonate da ignoti mentre si trovava in un terreno di sua proprietà

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Droga in carcere: poliziotto incastrato da una microspia nei gradi

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

7 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

8 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

9 Perseguitava ex capo scorta di Alfano. Poliziotto penitenziario condannato a 3 anni di reclusione

10 Carceri: “E’ sempre più emergenza aggressioni”


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Sempre un passo indietro... perchè la Polizia Penitenziaria non sta al livello degli altri

6 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

7 Le garanzie costituzionali per le perquisizioni personali

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”