Marzo 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2017  
  Archivio riviste    
Ministero della Giustizia, debiti per 690 milioni di euro con i Comuni che ora passano alle vie legali

Polizia Penitenziaria - Ministero della Giustizia, debiti per 690 milioni di euro con i Comuni che ora passano alle vie legali


Notizia del 29/09/2016 - ROMA
Letto (1054 volte)
 Stampa questo articolo


Il comune di Bologna, guidato dal molto poco renziano sindaco dem Virginio Merola, ha deciso che la pazienza è finita. E che con lo Stato se la vedranno in tribunale. Determinato com'è a recuperare quei 40 milioni di euro di spese sostenute per mandare avanti in questi anni aule e uffici giudiziari della città, che Roma non ha ancora rimborsato a Palazzo D'Accursio. Soldi che basterebbero al primo cittadino per mettere in sicurezza il bilancio "fino al 2021".

Dopo la sfilza di richieste al governo cadute nel vuoto, a ottobre si terrà l'udienza che trascina il ministero della Giustizia davanti al giudice, sebbene la querelle sui rimborsi investa di striscio anche il dicastero dell'Economia. "Che lo Stato sia inadempiente, che i cittadini abbiano pagato le spese giudiziarie e debbano fare causa allo Stato - accusa Merola - al ministero, non va affatto bene".

Ma il paradosso bolognese non è un unicum. Il problema dei costi anticipati dagli enti locali dal 2011 al 2015 - quando la gestione economica è passata al ministero - riguarda parecchie amministrazioni. E pesa sui conti pubblici per 690 milioni di euro. A tanto, ha calcolato l'Anci, ammonta infatti il gigantesco credito vantato nei confronti di via Arenula, "il più rilevante verso il ministero della Giustizia della storia repubblicana". La cifra complessiva si riferisce agli anni 2012, 2013, 2014 e 2015 (8 mesi su 12), cui vanno aggiunti anche i 30 milioni utili a coprire la quota del 30% di rimborso della annualità 2011 e i 60 milioni per il 2012, per un totale di circa 690 milioni di euro, spiega l'Anci.

Risorse che dovrebbero rientrare in cassa e che invece mettono in crisi i bilanci. La centralizzazione della gestione degli uffici giudiziari avviata dal primo settembre del 2015, infatti, non ha risolto il guaio degli arretrati. "Apprezzabile è lo sforzo che ha fatto il governo, riportando in capo ad esso le spese, ma ora l'impegno deve essere totale risarcendo i comuni". Che hanno provveduto a mandare avanti i tribunali certi di ricevere il contributo "che era sempre stato pari a circa 80% della spesa totale", ricorda l'associazione. Le anticipazioni che il ministero della Giustizia ha erogato "non sono assolutamente congrue". In alcuni casi la patata bollente è finita tutta nelle mani della giustizia amministrativa e civile, che ha riconosciuto le ragioni del risarcimento. L'Anci ricorda di aver già avanzato "a più riprese una proposta graduale e di importo ragionevole, pari a 30 milioni annui, per chiudere definitivamente la questione".

Il Giornale

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Concorso per 540 allievi di Polizia Penitenziaria: domanda entro l’8 maggio

2 Gli Agenti penitenziari assolti dal caso Cucchi citano in giudizio tre Ministeri: Giustizia, Difesa e Interno

3 Fuorni. Bomba in carcere, si indaga. Oggi la protesta dei Poliziotti Penitenziari

4 Travolta e uccisa una ciclista: Poliziotto penitenziario indagato per omicidio stradale

5 Prato, agente di Polizia Penitenziaria insegue scippatore e lo fa arrestare

6 Intimidazioni alla Polizia Penitenziaria: forate le ruote delle auto del Corpo a Cagliari

7 Torino, agente penitenziario si porta a casa il rame dei condizionatori

8 Igor il russo, l''ex compagno di cella: E'' diventato Ezechiele dopo la conversione

9 Arrestato di nuovo boss Concetto Bonaccorsi: era evaso da permesso premio dal carcere di Secondigliano

10 Grappa artigianale preparata dai detenuti nel carcere di Bologna


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Servizio di polizia stradale: la penitenziaria è la più temuta tra le forze dell''ordine!

2 Ecco le nuove insegne di qualifica dopo il riordino delle carriere

3 Un anno fa ci lasciava Nicola Caserta

4 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

5 Riordino delle carriere: arriva l’ok anche del Consiglio di Stato

6 Riordino delle carriere: buono l’esito delle consultazioni dei sindacati e dei Co.Ce.r. presso le commissioni parlamentari

7 Francesco Di Cataldo: in memoria del Maresciallo Maggiore degli Agenti di Custodia ucciso dalle BR a Milano il 20 aprile 1978

8 Riordino: una proposta per le nuove insegne di qualifica della Polizia Penitenziaria

9 Riordino delle carriere. Analisi della situazione dei Sovrintendenti

10 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946