Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
Ministro Severino: 1 su 3 detenuti potrebbe avvalersi di pene alternative

Polizia Penitenziaria - Ministro Severino: 1 su 3 detenuti potrebbe avvalersi di pene alternative


Notizia del 11/07/2012 - MILANO
Letto (1588 volte)
 Stampa questo articolo


Il Ministro della Giustizia Paola Severino valuta che 1 detenuto su 3 potrebbe usufruire di misure alternative. Ma c’è bisogno di valutare bene i candidati e soprattutto la sicurezza dei cittadini, dichiara il Ministro. La situazione carceri italiane è ormai sott’occhio e si cerca di trovare delle soluzioni anche per il poco personale di Polizia penitenziaria che deve scontrarsi, ogni giorno, con un numero di detenuti che supera di gran lunga il numero massimo previsto da ogni singolo carcere italiano. (ndr)

Disegno di legge anticorruzione o quello sulle intercettazioni? La priorità per il ministro della Giustizia Paola Severino è un'altra: l'approvazione del disegno di legge governativo sulle misure alternative al carcere che, a una prima stima, potrebbero riguardare un terzo della popolazione carceraria (circa 20mila persone). "Volete che ve la dica io una priorità?", risponde il ministro dopo aver visitato le carceri liguri e milanesi con le loro poche luci e le molte ombre: "Dal mio punto di vista la priorità assoluta è l'approvazione delle norme sulle misure alternative al carcere". "Proprio queste visite che ho fatto dimostrano che questa è la strada maestra che dobbiamo percorrere - sottolinea -. I dati che ho avuto sulla recidiva di persone che hanno potuto godere delle misure alternative, o sono state ammesse al lavoro, sono straordinari: dimostrano che il livello di recidiva si è abbassato della metà, o addirittura di un 1/4 o 1/3 rispetto alle altre situazioni". E le misure alternative potrebbero riguardare circa un terzo dei detenuti delle carceri italiane: "Se i dati venissero confermati dai fatti - ha spiegato Paola Severino - avremmo una bella valvola di sfogo e potrebbe risolvere il problema del sovraffollamento".

Trovare i criteri di valutazione - Con una precisazione: "E' difficile però fare il conto, naturalmente. Per essere ammessi all'istituto della messa alla prova bisogna avere determinati requisiti e quando poi studiamo delle misure alternative bisogna stare attenti a varie esigenze". La prima di queste è "la tutela dell' ordine pubblico e della serenità dei cittadini; non possiamo liberare persone che possono essere pericolose". Tra le soluzioni per alleggerire il clima surriscaldato da sovraffollamento e caldo estivo c'é anche l'ipotesi della cosiddetta custodia attenuata, che una circolare del Dap invita a sperimentare, dove possibile, nelle carceri. Un istituto già sperimentato dal 2000 nel carcere milanese di Bollate: celle aperte durante il giorno, spazi di affettività per famigliari e detenuti, lavoro esterno ma anche interno con un call center e una vera e propria azienda agricola. "E' un istituto che è stato studiato prima di essere operativo e lo è pienamente a Bollate - ha sottolineato il ministro -. E' stata selezionata una popolazione che è risultata adeguata a quello che è stato chiamato patto di corresponsabilità tra il detenuto e l' istituzione penitenziaria". "Sono detenuti che sono stati selezionati da una parte della Polizia Penitenziaria dedicata a questo - ha detto il ministro -: si tratta di persone che possono stare in una cosiddetta situazione di detenzione attenuata".

Troppi detenuti e pochi agenti penitenziari - Severino ha ricordato come a Bollate vi siano 1.136 detenuti a fronte di 'soli' 400 agenti di Polizia Penitenziaria. "In questo modo - ha concluso - c'é la possibilità di dirottare gli agenti ad altri compiti: alla rieducazione, alla selezione, al reinserimento". Altra esperienza da diffondere, quella dell'Icam, l'Istituto a custodia attenuata per madri detenute con figli al di sotto dei tre anni. L'istituto milanese ne ospita dieci, con undici figli, "un quinto della realtà italiana", ha spiegato il direttore del Dap, Giovanni Tamburino. "Un piccolo miracolo - ha detto il ministro Severino - che dimostra che i miracoli si possono fare".

 

Notizie.tiscali.it 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LOMBARDIA
Statistiche carceri Regione Lombardia







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Attentato in Vaticano sventato dalla Polizia Penitenziaria: detenuto marocchino voleva fare una strage

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Detenuto si libera dal controllo della Polizia Penitenziaria e muore gettandosi dal quinto piano durante un sopralluogo fuori dal carcere

5 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

6 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

7 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

8 Dal carcere di Padova detenuto gestiva traffico di droga in Sicilia con computer e pizzini

9 Santi Consolo: senza la Magistratura di Sorveglianza potremmo spostare tutte le madri detenute in pochi giorni

10 Detenuto in alta sicurezza aggredisce Poliziotto penitenziario dopo colloquio con i familiari nel carcere di Siracusa


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

2 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

3 Rosario Di Bella, Sovrintendente Capo della Polizia Penitenziaria è deceduto. Lavorava nel carcere di Imperia

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

6 Focus su: batteri, virus e malattie infettive nella carceri. Poliziotti e detenuti a rischio contagio

7 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

8 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

9 Qualcuno ci aiuti a fermare la strage!

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP