Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Molotov davanti a sede Unicredit della Cassazione, trovata e spenta a Poliziotto Penitenziario

Polizia Penitenziaria - Molotov davanti a sede Unicredit della Cassazione, trovata e spenta a Poliziotto Penitenziario


Notizia del 11/12/2012 - ROMA
Letto (1616 volte)
 Stampa questo articolo


Ore 12: Ha trovato la bottiglia con lo stoppino in fiamme questa mattina intorno alle 9.30, di fronte alla banca Unicredit, dove lavora. Non ha esitato, l'ha spenta e poi ha allertato un ispettore della Polizia Penitenziaria che e' in servizio all'interno del palazzo di giustizia. E' cosi' che questa mattina e' scattato l'allarme per la molotov innescata davanti ad una banca all'interno dell'edificio della Corte di Cassazione a Roma.

La molotov era stata realizzata con una bottiglia per liquore usato per i dolci, era piena per tre quarti di alcol e chiusa da uno stoppino acceso. La polizia, giunta anche con gli artificieri sul posto, indaga per chiarire chi e perche' abbia posizionato la bottiglia.

Ore 19: È stata identificata dalle forze dell'ordine la persona che questa mattina ha collocato un bottiglia incendiaria davanti all`ingresso della Banca Unicredit situata all`interno della Corte di Cassazione in piazza Cavour, a Roma. Si tratta di una donna dipendente della Banca. Sono ancora al vaglio degli investigatori i motivi che hanno spinto ad un gesto così eclatante, anche se da alcune testimonianze di colleghi e parenti, la donna recentemente avrebbe manifestato problemi familiari.

La donna, fin dal primo momento, da quando è stata scoperta, ha ammesso la sua responsabilità, non ha saputo però giustificare i motivi del gesto. L'attività di indagine congiunta tra polizia, carabinieri e agenti della Polizia Penitenziaria, è tuttora in corso. Già ieri, all`interno dei bagni dello stesso istituto di credito, i vigili del fuoco erano dovuti intervenire per spegnere un incendio, le cui cause, erano state poi attribuite ad una probabile sbadataggine di qualcuno dei dipendenti che aveva lasciato un mozzicone di sigaretta acceso.

TMNEWS

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Polizia Penitenziaria: accorpamento nella Polizia di Stato o nei Carabinieri?

2 Polizia Penitenziaria: accorpamento non si farà, ecco perchè

3 Il boss e il pentito si incrociano in aereo: la Polizia Penitenziaria evita alo scontro fisico tra i due

4 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

5 Ancora due Agenti penitenziari aggrediti da detenuto nel carcere di Rebibbia

6 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

7 Comunicato DAP: la solidarietà a Luca Traini in carcere è una notizia priva di fondamento

8 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

9 Il carcere è troppo duro per Michele Zagaria: il suo avvocato dice che il 41-bis lo deprime

10 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il nuovo ruolo degli Ispettori con carriera a sviluppo direttivo

2 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

3 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

4 Ma chi siamo?

5 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

6 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

7 Nuova circolare Dap per uso dei social: regole deontologiche, immagine e decoro. (o nascondere degrado, incuria e abbandono?)

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia