Lug/Ago 2017
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Lug/Ago 2017  
  Archivio riviste    
Motivazioni sentenza Cucchi: ecco perché il "supertestimone" è inattendibile

Polizia Penitenziaria - Motivazioni sentenza Cucchi: ecco perché il


Notizia del 03/09/2013 - ROMA
Letto (1385 volte)
 Stampa questo articolo


Non e' per nulla attendibile il teste Samura Yaya, compagno di cella di Stefano Cucchi che riferi' alla procura di un presunto pestaggio eseguito dagli agenti di Polizia Penitenziaria. Lo evidenzia la terza Corte d'Assise di Roma ricordando, in principio, che durante un sopralluogo svoltosi alla presenza dei pm il 21 novembre 2009, circa un mese dopo la morte di Cucchi, lo stesso cittadino africano "dichiarava di non riconoscere i luoghi in cui era stato detenuto la mattina del 16 ottobre 2009 e di non essere comunque in grado di riconoscere la cella in cui era stato trattenuto, rifiutandosi di sottoscrivere il verbale".

La testimonianza di Yaya, "se pur fornita dell'innegabile riscontro dei pantaloni sporchi di sangue che Cucchi si sarebbe arrotolato fino al ginocchio per mostrargli le escoriazioni prodottegli sulle gambe dalle percosse degli agenti di Polizia Penitenziaria, e' in aperto contrasto con talune dichiarazioni rese da alcuni carabinieri e dall'infermiere Ponzo che dimostrerebbero che il giovane aveva subito delle violenze prima di giungere nelle celle di piazzale Clodio".

Yaya "ha 'sentito' dei calci; ha 'sentito' un corpo caduto a terra; ha 'sentito' il trascinamento di un corpo. In conclusione - spiega la Corte - puo' dirsi con certezza che lo stesso abbia percepito soltanto un parlare concitato tra Cucchi e tre agenti della penitenziaria, un tramestio e il pianto di Cucchi".

Per la Corte e' importante poi sottolineare, alla luce delle dichiarazioni dei genitori di Stefano, che "nel momento della perquisizione domiciliare il giovane non presentava segni di patita violenza" e che "nel momento della convalida dell'arresto presentava evidenti segni di violenza.

Piu' arduo e' stabilire quali fossero le condizioni del giovane nella fase immediatamente precedente, cioe' quando, effettuata la perquisizione domiciliare, ancora si trovava nella custodia dei carabinieri".

AGI

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Caso Cucchi: assolto anche il Funzionario del provveditorato regionale dell''amministrazione penitenziaria

2 I detenuti protestano, Provveditore Sbriglia: confida nell''intervento dei Radicali e sollecita il Ministro per affettività e Skype

3 Nigeriano aggredisce Agente di Polizia Penitenziaria che gli aveva negato l''elemosina, fuori dal servizo

4 Truffa alla pay tv, 150 persone indagate in Sicilia: indagine iniziata in carcere

5 Ergastolano della Uno Bianca in albergo a 4 stelle per esercizi spirituali invitato da Comunione e Liberazione e cooperativa Giotto

6 Andrea Orlando: tutti gli evasi vengono catturati. In Italia il minor tasso di evasioni d''Europa

7 Skype per i detenuti ed estremismo islamico: il Sappe lancia l''allarme per i possibili utilizzi

8 Tenta di evadere dall''ospedale: detenuto ricoverato strattona gli Agenti e si da alla fuga

9 Boss mafiosi in carcere, Cassazione: va motivata meglio la negazione al differimento di pena per motivi di salute

10 Como, il restyling del carcere austriaco abbandonato dopo il trasloco al Bassone


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Michele Gaglione: Agente di Polizia Penitenziaria, ucciso dalla camorra il 7 agosto 1992

2 AGENTE ALLA BOLDRINI: VENGA SENZA PREAVVISO QUI C E UN SOLO AGENTE PER TRE PIANI

3 Promozioni al grado superiore: perché si valutano le sanzioni disciplinari e non le ricompense?

4 Posti fissi in istituto penitenziario: rotazione o non rotazione del personale del Corpo?

5 La vigilanza dinamica è un fallimento! Parola di Santi Consolo, che dà ragione al Sappe, ma vorrebbe il ritorno delle veline

6 Uno sguardo alle prime procedure applicative del riordino della Polizia di Stato

7 Noi, vittime della Torreggiani

8 Sicilia: c''era una volta la polizia stradale

9 Come ci è stato scippato l’Ente Orfani trasformato in Ente di Assistenza di tutti, gestito da pochi

10 L’estate del detenuto