Gennaio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Gennaio 2018  
  Archivio riviste    
Motivazioni sentenza Cucchi, Sappe: ora chiedete scusa alla Polizia Penitenziaria per le accuse infamanti!

Polizia Penitenziaria - Motivazioni sentenza Cucchi, Sappe: ora chiedete scusa alla Polizia Penitenziaria per le accuse infamanti!


Notizia del 03/09/2013 - ROMA
Letto (1578 volte)
 Stampa questo articolo


“Le motivazioni della sentenza con cui la Terza Corte d’Assise di Roma lo scorso 5 giugno ha condannato sei medici ed assolto i tre agenti di Polizia Penitenziaria per la morte di Stefano Cucchi ci inducono a tornare a chiedere al Ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, che pure ebbe a esprimere 'solidarietà' alla sorella di Cucchi, di tutelare e difendere l’onorabilità del Corpo di Polizia Penitenziaria e dei suoi appartenenti che furono oggetto in quei giorni, in quelle settimane, in quei mesi, di un linciaggio mediatico senza precedenti.

Non è possibile continuare ad assistere, leggere e ascoltare dichiarazioni francamente inaccettabili di chi dimostra di non aver alcun rispetto per i giudici e pensa che la giustizia esista solo quando avalla un proprio personale convincimento. Le sentenze si rispettano sempre, anche quando non soddisfano. E le motivazioni della sentenza dello scorso giugno rafforza questo nostro convincimento" . Lo dichiara Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE.

“E’ sbagliato e ingiustificato strumentalizzare le tragedie umane. Lo dovrebbero sapere, e bene, coloro che non hanno atteso un attimo a mettere sulla graticola i poliziotti penitenziari, accusandoli da subito - senza prove! - di essere i responsabili della morte del povero Cucchi. La Polizia Penitenziaria salva i detenuti dai suicidi o dalla morte certa per ingestione di pile e lamette, sventa le risse e le colluttazioni tra detenuti pur se spesso in imbarazzante inferiorità numerica. E sarebbe giusto, ora, che tutti coloro che hanno frettolosamente 'condannato' i nostri colleghi della Polizia Penitenziaria chiedessero scusa per le loro accuse infamanti ed ingiuste!”

Il Velino

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Candidata con la Bonino, tenta di passare dei soldi ad un detenuto durante una visita in carcere

2 Governo Gentiloni sarà ricordato per lo svuota carceri mascherato? Sappe: così si rottama il 41bis

3 Riforma ordinamento penitenziaria: anche l''Associazione Nazionale Funzionari del Trattamento contro i progetti del Governo

4 Mauro Palma garante dei detenuti: approvate la riforma Orlando così com''è, senza accogliere le indicazioni della Direzione Antimafia

5 Detenuti evadono durante una gita al museo del MAXXI di Roma: ripresi poco dopo

6 Erika Stefani, Lega: basta svuota carceri, da Gentiloni ennesimo regalo ai criminali

7 Carcere di Parma: un’altra grave aggressione ad agente penitenziario

8 Droga nelle parti intime per il compagno detenuto: scoperta ed arrestata dalla polizia

9 Carceri, la riforma rischia di slittare a dopo il voto. Troppe pene alternative

10 Sfiorata la sommossa nel carcere di Larino


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Il piano del Governo per svuotare le carceri: benefici anche per reati gravi e senza il parere della Direzione Nazionale Antimafia

2 Transito a ruolo civile. Č legittimo cumulare pensione privilegiata e stipendio

3 Gruppo Operativo Mobile: Perché? Perché? Perché? Perché?

4 Le osservazioni del Cons. Ardita sulla riforma ordinamento penitenziario: il testo integrale audizione Commissione Giustizia del Senato

5 Ma chi siamo?

6 In memoria dell''Assistente Capo Paolo Gandolfo

7 Max Forgione, un grande uomo salito in cielo

8 Le osservazioni del Procuratore Aggiunto di Catania Sebastiano Ardita alla riforma dell''ordinamento penitenziario

9 Il Commissario Capo Giuseppe Romano insignito del prestigioso premio: Il discobolo d’oro

10 Il Castello è una macchina che funziona alla perfezione: se non fosse per quei granelli di sabbia