Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Napoli, 18enne "evade" dal carcere minorile: colpi in aria durante l'inseguimento

Polizia Penitenziaria - Napoli, 18enne


Notizia del 24/03/2014 - NAPOLI
Letto (1563 volte)
 Stampa questo articolo


 

Inseguimento e cattura nella notte a Ponticelli, quartiere della periferia orientale di Napoli, dove gli agenti del Commissariato di polizia hanno arrestato Antonio Nocerino, 18 anni, di San Giovanni a Teduccio (Napoli), destinatario di un provvedimento restrittivo emesso dalla Corte di Appello di Napoli e allontanatosi arbitrariamente dalla comunità minorile di Nisida il 30 luglio scorso.

Poco dopo la mezzanotte, una pattuglia del Commissariato Ponticelli ha notato Nocerino, riconoscendolo in quanto ricercato più volte sfuggito alla cattura, a bordo di un'auto in compagnia di una ragazza.

All'alt dei poliziotti il giovane è scappato, impattando poco dopo contro un bidone della raccolta di rifiuti e proseguendo la fuga a piedi. Gli agenti lo hanno inseguito e bloccato definitivamente, esplodendo in aria alcuni colpi di arma da fuoco a scopo intimidatorio. Antonio Nocerino è destinatario di un provvedimento di sostituzione della misura cautelare della comunità minorile di Nisida con quella della custodia cautelare presso l'istituto penitenziario minorile per un periodo di un mese, emesso dalla Corte di Appello di Napoli nell'agosto del 2013. Il giovane, condannato a 2 anni e 8 mesi di reclusione (e 14mila euro di multa) per detenzione ai fini di spaccio di un considerevole quantitativo di cocaina e di proiettili calibro 9, il 30 luglio 2013 si era allontanato arbitrariamente dalla comunità minorile di Nisida senza più farvi rientro.

Per Nocerino è scattata anche la denuncia per ricettazione in quanto l'autovettura su cui viaggiava è risultata probabile compendio di furto, ritargata e con il telaio contraffatto. La ragazza che era in auto con lui, anche lei 18enne, è risultata estranea ai fatti e rilasciata.

campanianotizie.com

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE CAMPANIA
Statistiche carceri Regione Campania







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

3 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

4 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

5 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

6 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

7 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

8 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

9 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi

10 Sicurezza: Salvini, chiesto a Tria fondi assunzioni. Troppo alta età media agendina,serve piano reclutamenti


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

3 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

6 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

7 L’elogio funebre di Nicolò Amato a Giuseppe Falcone

8 Il pericolo radicalizzazione nelle carceri italiane

9 Aumenta la casistica dei reati perseguibili a querela

10 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook