Novembre 2016
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Novembre 2016  
  Archivio riviste    
'Ndrangheta, evade il boss Pelle

Notizia del 15/09/2011 - ROMA

'Ndrangheta, evade il boss Pelle

letto 1852 volte)

 Stampa questo articolo         Condividi

Il boss della 'ndrangheta Antonio Pelle, di 49 anni, detto ''vancheddu'', ma conosciuto come ''la mamma'', ritenuto il capo dell'omonimo clan di San Luca protagonista della faida culminata nella strage di Duisburg, è evaso dall'ospedale di Locri dove era ricoverato da cinque giorni.

L'evasione è avvenuta nel pomeriggio di ieri. Quando i medici si sono recati nella sua stanza si sono accorti che non c'era e che non era presente neanche in altri locali dell'ospedale.

Pelle è una delle personalità di spicco della potente cosca Pelle-Vottari di San Luca che per anni ha insanguinato la Calabria nella terribile faida con l'altra famiglia di ndrangheta, gli Strangio che era poi sfociata nella mattanza di duisburg. Pelle dopo anni di latitanza era stato acciuffato dalla Dia di Reggio Calabria. Era stato scovato in un bunker molto ben equipaggiato. Radio trasmittenti con le quali controllava i movimenti delle forze di polizia. Si documentava. Dentro il covo c'era anche il libro del procuratore Nicola Gratteri La Malapianta. Leggeva dunque quello che scriveva su di loro uno degli uomini più odiati dalla criminalità organizzata calabrese. Colui che gli stava alle calcagna e che alla fine lo ha mandato dietro le sbarre.

Per anni Pelle è stato rinchiuso nel carcere di Rebibbia ma lì ha iniziato la sua strategia per la fuga. Ha deciso di fare una cura dimagrante con pillole che pare gli venissero passate da una guardia della polizia penitenziaria. I suoi avvocati avevano fatto varie richieste di ricovero che erano state respinte dalla procura di Reggio Calabria motivate dal fatto che non mangiare fosse una sua scelta e anche perchè si sarebbe creato un precedente pericoloso. Ma il boss era riuscito nell'intento di arrivare al di sotto dei 50 kili e fatidicamente era arrivato il momento del ricovero nell'ospedale di Locri. Da dove oggi il boss ha preso il volo. Probabilmente con aiuti dentro e fuori il nosocomio.

Pelle scontava una condanna a 13 anni di reclusione per associazione mafiosa nell'ambito del procedimento contro le cosche Nirta-Strangio e Pelle-Vottari.

 

STATISTICHE CARCERI REGIONE LAZIO
Statistiche carceri Regione Lazio







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Agente Penitenziario si spara in bocca con pistola d''ordinanza mentre era in sala di attesa dell''ospedale. E'' in coma

2 Assunzioni in Polizia Penitenziaria e scorrimento graduatorie: Governo rifiuta gli emendamenti Ferraresi (M5S)

3 Rivolta nel carcere di Velletri: Polizia Penitenziaria sul limite di usare la forza

4 Quindici colpi di pistola contro il Poliziotto penitenziario: le prime indagini dei Carabinieri

5 Informativa DAP: ai mujaheddin kosovari è arrivato ordine di attaccare l''Italia

6 La nuova Legge che obbliga i Poliziotti a riferire ai propri superiori le indagini giudiziarie

7 Morì sotto il furgone della Polizia Penitenziaria: per la Procura responsabili autista e gli operai del cantiere

8 Quattro detenuti evadono dal carcere minorile di Monteroni di Lecce: allarme dato in mattinata

9 Detenuto in permesso premio sequestra, rapina e violenta una ragazza in un ufficio pubblico

10 Sparatoria tra Poliziotto penitenziario e macedone: lite scoppiata per motivi sentimentali


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Le tristi notti del poliziotto penitenziario cinquantenne

2 La vecchia Zimarra di Regina Coeli a cena intorno al proprio Comandante Francesco Ventura

3 Commozione per la morte di due detenuti, ma la stampa omette di dire che uno aveva stuprato una bambina disabile e l''altro ucciso i genitori adottivi

4 Tre buoni motivi per cui la Polizia Penitenziaria non può essere sciolta come la Forestale

5 Un lutto improvviso: ci lascia Andrea Accettone, collega, segretario, come un fratello

6 I veri nemici della Polizia Penitenziaria

7 Come mi mancano gli Agenti di Custodia … allora non c’erano suicidi tra di noi … perché?

8 Bologna: poliziotto penitenziario di 44 anni lotta tra la vita e la morte dopo essersi sparato un colpo di pistola alla testa

9 La sanzione disciplinare nei confronti del poliziotto penitenziario

10 Statistiche delle carceri in Italia: i polli di Trilussa e i polli del DAP