Marzo 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Marzo 2018  
  Archivio riviste    
Nel carcere di Biella l'ultimo saluto a Stefano Paba rimasto asfissiato nella sua stanza

Polizia Penitenziaria - Nel carcere di Biella l'ultimo saluto a Stefano Paba rimasto asfissiato nella sua stanza


Notizia del 05/10/2012 - BIELLA
Letto (4074 volte)
 Stampa questo articolo


«Eravate la sua famiglia». Sono state le prime parole pronunciate, al suo arrivo in carcere, dalla mamma di Stefano Paba, l'assistente capo morto mercoledì pomeriggio soffocato dal fumo della sigaretta finita sul copriletto. Ieri è stato il giorno del dolore, con i colleghi attoniti, increduli per una disgrazia assurda e inaspettata, e i reclusi assorti.
 
Era cresciuto professionalmente nel penitenziario cittadino Stefano Paba, 41 anni, originario di Tramatza, in provincia di Oristano, tanto da essere un punto di riferimento per tutti, grazie alla sua professionalità e al suo attaccamento al corpo di appartenenza. Per questo, prima di lasciarlo tornare a casa, colleghi e amici hanno voluto dargli l'ultimo saluto. Nel pomeriggio è stato recitato il Rosario, poi il cappellano don Paolo Santacaterina ha celebrato la messa. Accanto ai familiari del poliziotto c'erano la direttrice Antonella Giordano, il comandante Mirko Trinchero, il Provveditore, giunto da Torino, il prefetto Demetrio Missineo. Sul fronte degli accertamenti, la disgrazia è stata chiara fin da subito.
 
Stefano Paba, rientrato dopo aver fatto spesa, si siede sul letto e avvia il computer, che appoggia sulle gambe. Poi si accende una sigaretta. Complice la stanchezza, si addormenta e la cenere innesca la combustione del piumone, saturando la stanza di fumo. Quando il vicino di camera si accorge di quanto sta accadendo, sarà troppo tardi.
 
STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Suicida in casa agente di Polizia Penitenziaria. Era in servizio nel carcere di Aosta L''Agente era alle dipendenze del Gruppo Operativo Mobile

2 Pericoloso detenuto accusa malore sull’A2: agenti di Messina sventano la fuga

3 Blitz in carcere: perquisite celle e detenuti per cercare droga e telefonini sospetti

4 Domani i funerali di Davide Agente penitenziario suicida

5 Eurodeputata di Forza Italia in visita al Carcere di Busto: i detenuti stranieri scontino la pena nel loro Paese d’origine”

6 Forze Armate: NoiPA è diventato un problema?

7 Arrestati due agenti del carcere di Matera agevolazioni a detenuti in cambio di denaro

8 NoiPa: Forze Armate in rivolta. E spunta una petizione on line

9 Vallanzasca, carcere Bollate: dategli la libertà condizionale

10 M5S chiede intervento Ministro Giustizia: Parlamentari raccolgono allarme agenti Polizia Penitenziaria


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Due anni fa ci lasciava Nicola Caserta, Presidente del Sappe, amico e collega di tutti noi

2 Lorenzo Cutugno: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso dalle BR l''11 aprile 1978

3 Quanto il temporeggiatore arretra ...

4 Salvatore Rap: in memoria dell''Agente di Custodia ucciso durante la rivolta nel carcere di San Vittore del 21 aprile 1946

5 Non fatevi raccontare quello che succede in “miniera” da chi lavora dietro una scrivania. Il GOM visto da dentro

6 La lingua segreta dei tatuaggi sulla persona detenuta

7 L’indennità per la “presenza esterna”: a chi si e a chi no

8 Il rapporto tra immigrazione, carcere ed elezioni politiche

9 Sicurezza sul lavoro: il rischio elettrico

10 Convegno Salerno tenuto il 10 aprile dal Sappe su “Radicalizzazione nelle carceri”