Maggio 2018
  Scarica il file .pdf del numero della Rivista Maggio 2018  
  Archivio riviste    
Nel carcere di Biella l'ultimo saluto a Stefano Paba rimasto asfissiato nella sua stanza

Polizia Penitenziaria - Nel carcere di Biella l'ultimo saluto a Stefano Paba rimasto asfissiato nella sua stanza


Notizia del 05/10/2012 - BIELLA
Letto (4112 volte)
 Stampa questo articolo


«Eravate la sua famiglia». Sono state le prime parole pronunciate, al suo arrivo in carcere, dalla mamma di Stefano Paba, l'assistente capo morto mercoledì pomeriggio soffocato dal fumo della sigaretta finita sul copriletto. Ieri è stato il giorno del dolore, con i colleghi attoniti, increduli per una disgrazia assurda e inaspettata, e i reclusi assorti.
 
Era cresciuto professionalmente nel penitenziario cittadino Stefano Paba, 41 anni, originario di Tramatza, in provincia di Oristano, tanto da essere un punto di riferimento per tutti, grazie alla sua professionalità e al suo attaccamento al corpo di appartenenza. Per questo, prima di lasciarlo tornare a casa, colleghi e amici hanno voluto dargli l'ultimo saluto. Nel pomeriggio è stato recitato il Rosario, poi il cappellano don Paolo Santacaterina ha celebrato la messa. Accanto ai familiari del poliziotto c'erano la direttrice Antonella Giordano, il comandante Mirko Trinchero, il Provveditore, giunto da Torino, il prefetto Demetrio Missineo. Sul fronte degli accertamenti, la disgrazia è stata chiara fin da subito.
 
Stefano Paba, rientrato dopo aver fatto spesa, si siede sul letto e avvia il computer, che appoggia sulle gambe. Poi si accende una sigaretta. Complice la stanchezza, si addormenta e la cenere innesca la combustione del piumone, saturando la stanza di fumo. Quando il vicino di camera si accorge di quanto sta accadendo, sarà troppo tardi.
 
STATISTICHE CARCERI REGIONE PIEMONTE
Statistiche carceri Regione Piemonte







Le ultime foto pubblicate


La Polizia Penitenziaria in una foto", il primo album fotografico della Polizia Penitenziaria creato dagli appartenenti alla Polizia Penitenziaria stessa!

 


 

Pagina Facebook di Polizia Penitenziaria

Email Polizia Penitenziaria. Richiedila gratis o a pagamento




Tutti gli Articoli
1 Supermercato in caserma, i Carabinieri ne Aprono uno per tutti i Militari di Firenze

2 Noipa: nel cedolino di giugno al via gli incrementi stipendiali. Tutte le date degli accrediti

3 Carceri:Ariano Irpino,sequestrato agente

4 Carceri, SAPPE a Bonafede: “Ecco la situazione degli agenti penitenziari

5 Non gradisce la sistemazione in cella, detenuto aggredisce agente della Penitenziaria

6 Disordini Ariano Irpino: Bonafede, a chi lavora in carcere il sostegno concreto dello Stato

7 Accoltellamento a Trezzano, un poliziotto penitenziario salva la vita all’anziana aggredita

8 Grand Hotel Poggioreale, cellulari e 100mila euro: la “stanza” d’oro di Genny ‘a carogna

9 Rivolta in carcere ad Ariano Irpino, feriti due agenti della penitenziaria

10 Ariano Irpino:Si sono offerti in ostaggio per salvare i loro colleghi


  Cerca per Regione






Tutti gli Articoli
1 Salvate il Gruppo Operativo Mobile (e gli altri servizi della Polizia Penitenziaria)

2 Col Ministro Bonafede avrà finalmente fine il paradosso dei direttori che esercitano funzioni di polizia, tolte alla Polizia Penitenziaria?

3 Ma col Ministro Orlando c’era un progetto, a tavolino, per depotenziare la Polizia Penitenziaria?

4 Alcune considerazioni sull’esonero, per motivi sanitari, da alcuni posti di servizio

5 Il Dap si riorganizza ... ma si dimentica sempre dell''Appuntato Caputo

6 Firenze Sollicciano: bubbole, fandonie e fanfaluche

7 Il pericolo radicalizzazione nelle carceri italiane

8 Aumenta la casistica dei reati perseguibili a querela

9 La favoletta dell’autoconsegna di Siracusa e le fake news di certe paginette facebook

10 Firenze Sollicciano … tanto tuonò che NON piovve